L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

The Amazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro – Descrizione di 30 minuti di girato

Di Marlen Vazzoler

amazing-spider-man-peter

Una presentazione speciale di una trentina di minuti di TheAmazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro si è tenuta nella sede di Culver City della Sony Pictures, seguita da un Q&A con il regista del film, Marc Webb.

Ovviamente… SPOILER!

Il girato inizia con un flashback in cui vediamo Richard Parker di fretta, mentre cerca di distruggere la sua ricerca (tra cui l’uccisione dei ragni usati per i test con il cloruro). Si siede e comincia a registrare un video messaggio.

“La gente dirà che sono un mostro per quello che ho fatto”,

comincia a dire, e aggiunge che le sue azioni spingeranno lui e sua moglie a guardarsi le spalle per il resto della sua vita. L’uomo dice addio al giovane Peter dopo averlo portato dallo zio Ben e dalla zia Mary e con la moglie Mary sale a bordo di un aereo privato. Richard sta cercando di caricare un file legato alla Oscorp dal suo portatile quando il co-pilota emerge dalla cabina di pilotaggio e comincia a parlare con lui del più e del meno ma Parker nota il sangue sulle sue mani. L’uomo tira fuori una pistola e Mary lo colpisce da dietro. Questo si gira e le spara, ma Richard riesce ad avere la meglio. Mary cade a terra, sanguinante mentre Richard combatte contro l’uomo. Dopo essersi impadronito della pistola decide di sparare contro la finestra da cui viene risucchiato l’assassino.
Mentre l’aereo sta precipitando e la moglie sta morendo a causa della emorragia di fronte a lui, Parker riesce a finire di caricare il file poco prima dello schianto.

The Amazing Spider-man 2 Gwen Peter

Subito dopo i titoli di testa, vediamo l’Uomo Ragno mentre vola attraverso Manhattan. Sente di un furgone rubato della Oscorp pieno di plutonio che sta provocando danni per la città, guidato da Aleksei Sytsevich (Paul Giamatti), che distrugge tutto quello che incrocia. All’interno Aleksei vede spuntare da sotto una mano che bussa al finestrino, naturalmente è Spidy che comincia a dire una serie di battute, intrappolando con le ragnatele gli uomini di Aleksei.
Nel frattempo un uomo, Max Dillon (Jamie Foxx), comincia ad attraversare la strada con in mano una scatola contenente delle piantine che gli cadono di mano e cominciano a rotolare per la strada. Max rischia di finire sotto il camion di Aleksei, ma l’Uomo Ragno lo salva e gli fa un veloce discorso, in cui gli spiega che ha bisogno di gente come lui che tenga i suoi occhi e le sue orecchie sulle strade. Max è commosso e mentre Spidy se ne va, lo guarda con ammirazione.

A l’Uomo Ragno non resta che catturare Aleksei, e mentre si trova sul cofano del veicolo sente il suo telefono suonare (una versione midi del classico tema dell’Uomo Ragno). È Gwen Stracy (Emma Stone), che vuole sapere dove si trova Peter che dovrebbe trovarsi alla cerimonia per il diploma della Midtown Science High. Ad un certo punto Peter guarda una macchina della polizia che sta passando in quel momento e brevemente immagina di vedere il padre di Gwen (Denis Leary) nella sedia del passeggero, ma subito dopo realizza che si tratta di un altro poliziotto.
Mentre sentiamo il discorso di comminato di Gwen – ci sono diversi riferimenti al fumetto ‘The Night Gwen Stacy Died‘ in cui viene detto che anche se cadi, l’importante è aver vissuto – vediamo Spidy nel retro del furgone mentre maneggia una dozzina di fialette che sembrano contenere lo stesso siero che Richard Parker aveva in mano nella scena iniziale. Alla fine riesce a contenerle con una ragnatela. A questo punto si concentra sul malvivente che blocca con le ragnatele e umilia tirandogli giù i pantaloni. Peter corre alla cerimonia, dove si presenta giusto in tempo per prendere il suo diploma. Tra il pubblico vediamo Stan Lee.

amazing-spider-man-Aleksei

La sequenza successiva è ambientata poco dopo la rottura tra Peter e Gwen, i due si incontrano a Union Square. Nonostante non si siano visti da molto riscoprono ben presto la loro alchimia e decidono di rimanere amici, scherzando sulle regole che dovranno stabilire. Peter è chiaramente ancora innamorato di lei che gli annuncia una notizia scioccante: si trasferirà in Inghilterra per studiare a Oxford per un programma di ricerca. Nel frattempo Max Dillon, in modalità Electro, cammina per la strada, facendo saltare gli allarmi delle auto e le illuminazioni col suo passaggio. Attraverso alcune scene in cui ci viene mostrato il suo punto di vista, vediamo che è attirato dalle fonti di potere e davanti a lui vede Times Square. Entra nella piazza e prende un tubo sotto una grata, risucchiando l’alimentazione. Quando alcuni poliziotti cercano di fermarlo, si arrabbia e li fa volare via con una sorta di onda elettromagnetica. Inoltre fa ribaltare un camion.

I sensi da ragno di Peter avvertono la minaccia e lascia di fretta Gwen. Electro si vede su ogni schermo di Times Square e dice: ‘Mi vedono’, commosso per essere finalmente notato. L’Uomo Ragno arriva ma fa infuriare Electro che cerca di far cadere su di lui e sulla polizia, le insegne. Ad un certo punto la folla comincia a urlare il nome di Spider-Man e a fischiare Electro. Arrabbiato, Electro risucchia tutta l’energia di Times Square e rilascia una scarica che distrugge l’intera area. Scopre di essere in grado di levitare e comincia a lanciare fulmini sulla folla. Alla fine Spidy lo sconfigge con l’aiuto di una manichetta antincendio.
Dopo esser stato catturato e imprigionato alla Ravencroft, un intenso e leggermente folle Harry Osborn (Dane DeHaan) decide di liberarlo e gli dice che possono aiutarsi l’un l’altro. Entrambi vogliono vendicarsi della Oscorp (sembra che Harry non abbia più nessun controllo sulla compagnia, e pare che le idee di Dillon siano state rubate della Oscorp, ndr.) e dell’Uomo Ragno. Electro esita all’inizio ma quando Harry gli dice che ha bisogno di lui, accetta. Una squadra per la sicurezza porta via Harry, ma fa in tempo a colpire con un teaser Electro che evapora e scompare e colpisce l’intera quadra. Momenti dopo riappare, composto da sola elettricità. Con Harry crea un breve legame basato sul loro mutuale odio per l’Uomo Ragno, Electro dice “Avevo un amico una volta… non ha funzionato”, e decidono di combatterlo.

amazing-spider-man-harry-electro

Q&A

-Webb ha spiegato che in questo film Norman Osborn è stato solamente accennato. Sono stati molto selettivi sugli elementi della sua storia che hanno voluto accennare così come a quanto sta accadendo all’interno della campagna virale con il Daily Bugle.
-Per capire Electro è necessario capire Max Dillon, un uomo ignorato dal mondo, dimenticato dalla gente.

“È un emarginato, in parte nello stesso modo in cui Peter Parker è un emarginato, e sceglie di reagire a tutto questo in un modo un po’ diverso. C’è un incredibile pathos che Jamie crea all’inizio del film. Non avete ancora visto quella parte, ma davvero vi dispiace per lui. Ma c’è anche una psicosi. C’è una pazzia in lui, che alla fine ha la meglio su di lui”.

-Rispetto al primo film la componente comica è stata ampliata, Webb spiega che questa era una delle sue iconiche caratteristiche che hanno voluto abbracciare. Non solo il suo ingegno e le sue battute ma anche il modo in cui provoca i cattivi.
-Webb ha confermato che vuole essere coinvolto in qualsiasi forma nei futuri film di Spider-Man, e con Avi Arad e Matt Tolmach sta già avendo delle discussioni a questo proposito.
-Il discorso del diploma è stato un mezzo per introdurre l’universo e i temi del film, ma in un modo diverso.
-All’inizio del secondo film hanno notato che avevano troppo materiale tra le mani e che non sarebbero riusciti a inserire tutto dentro ad un unico film, è nata così l’idea del film Sinister Six.
-È stato chiesto a Webb se in questo universo dell’Uomo Ragno ha considerato l’inclusione di una versione femminile. Il filmaker ha ammesso di non averci pensato ma ha aggiunto che tutto è possibile e che è un’idea interessante.

Scritto da Alex Kurtzman e Roberto Orci, insieme a Jeff Pinkner, The Amazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro arriverà nelle sale il 23 aprile 2014 sempre in 3D. Cliccate sulla pagina Facebook del film per rimanere aggiornati, o sulla scheda del sito Warner Bros. #AmazingSpiderMan2

Fonti CS, Joblo

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Maradona e il Cinema, i migliori film sul (e con il) Pibe de Oro 25 Novembre 2020 - 21:04

Il Pibe de Oro lascia un enorme vuoto nel mondo del calcio: ecco tutti i docu-film basate sulla vita di Maradona, insieme ad alcune pellicole che hanno ospitato il campione!

Disney Gallery: The Mandalorian, la stagione 2 potrebbe arrivare a Natale 25 Novembre 2020 - 20:45

La serie backstage di The Mandalorian potrebbe tornare subito dopo la conclusione della stagione 2

Netflix ha un suo Universo Cinematografico di Pellicole Natalizie, in stile Marvel 25 Novembre 2020 - 19:05

Netflix ha imparato la lezione della Marvel e ha dato vita ad un Universo Cinematografico di Pellicole Natalizie, che ha recentemente accolto l’arrivo di Nei panni di una principessa: Ci risiamo.

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?