L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

L’animazione Dreamworks, da Shrek a Peabody

Di Marlen Vazzoler

dreamworks-animation-personaggi

Nei suoi sedici anni di attività, la DreamWorks Animation ha cercato di costruirsi una propria identità come studio di animazione, sperimentando nei temi e nel modo di approcciare le storie, e lanciando diverse franchise cinematografiche come Shrek, e multimediali come Madagascar, Kung Fu Panda, Dragon Trainer, Mostri contro alieni e Turbo che hanno rispettivamente dato vita sul piccolo schermo alle serie animate: I pinguini di Madagascar, Kung Fu Panda – Mitiche avventure, Dragons – I cavalieri di Berk, Monsters vs Aliens e Turbo FAST.

moses-principe-d'egitto

La sperimentazione ha contraddistinto i primi anni dello studio, con storie mature come Z la formica e Il principe d’Egitto che hanno mostrato come l’animazione può essere un veicolo per raccontare anche temi più seri e non solo storie di principi e principesse, utilizzando generi come il musical, il dramma storico e il western, tanto per citarne qualcuno. Ma è con Shrek che la DWA comincia a stabilire la sua identità. Da qui in poi l’utilizzo della musica popolare all’interno dei film diventerà un segno distintivo della loro produzione, lanciando in alcuni casi dei veri e propri tormentoni, pensiamo ad esempio a I Like to Move it nella franchise di Madagascar.

)

Altre due caratteristiche ricorrenti che possiamo trovare nella produzione dello studio e riguardano:
-l’uso delle citazioni e delle parodie;
-il protagonista della storia è un perdente che alla fine diventerà l’eroe della situazione (Shrek, Poo, Turbo, Hiccup…).

Spesso ci troviamo così di fronte a pellicole post-moderne, in cui i realizzatori giocano con il testo e il sottotesto. Queste caratteristiche però non vengono applicate nelle tre pellicole co-prodotte con la Aardman Animations: Galline in fuga, Wallace & Gromit: La maledizione del coniglio mannaro e Giù per il tubo, dove è stato mantenuto lo stile dello studio inglese.

peabody-e-sherman

Sebbene la produzione dello studio sia costellata di sequel e spin-off, continuano ad essere prodotti film originali. Negli ultimi anni la DWA ha comprato diverse librerie come la Classic Media, da cui nasce Mr. Peabody & Sherman, e diverse proprietà come Trolls, Alma che serviranno, a partire da quest’anno, come base per l’uscita di tre pellicole animate all’anno. Un obiettivo questo, davvero ingente dal punto di vista produttivo, che nemmeno la Pixar è riuscita a seguire, ricordiamo che lo studio di Lasseter ha dovuto rimandare l’uscita di tutti i suoi film di un anno per rielaborare The Good Dinosaur realizzato dai vari membri ad interim, senza un regista.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Boondocks, via libera al revival su HBO Max 18 Settembre 2019 - 21:30

La serie animata creata da Aaron McGruder tornerà con due nuove stagioni

Danny Trejo: “Se Robert Rodriguez non farà Machete 3, lo dirigo io!” 18 Settembre 2019 - 21:00

L'attore vuole Machete Kills Again in Space, tanto da essere disposto a dirigerlo di persona

Dr. STONE – Un dietro le quinte dedicato alla creazione dell’anime 18 Settembre 2019 - 20:42

Come viene realizzato un'anime? Scopriamolo con questo dietro le quinte sulla serie animata di Dr. Stone disponibile sulla piattaforma Crunchyroll Italia

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Batman, il telefilm 18 Settembre 2019 - 15:47

Nanananananananana...

7 cose che forse non sapevate sulla Famiglia Mezil 17 Settembre 2019 - 16:32

Lo storico cartoon della Famiglia Mezil, che veniva da oltre cortina e... ha ispirato i Simpson?!?

StreamWeek: giù, nella tana del bianconiglio, con Undone 16 Settembre 2019 - 11:32

A qualcuno piace Caldo, City on a Hill e Undone nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.