( ! ) Warning: getimagesize(http://blog.screenweek.it/wp-content/uploads/2014/02/Godzilla-Cover_opt.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 497
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000396592{main}( ).../index.php:0
20.0001398040require( '/var/www/html/wp-blog-header.php' ).../index.php:17
30.324753815456require_once( '/var/www/html/wp-includes/template-loader.php' ).../wp-blog-header.php:19
40.327853798840include( '/var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/single.php' ).../template-loader.php:106
50.327853798840get_header( ).../single.php:10
60.327853799216locate_template( ).../general-template.php:48
70.327853799312load_template( ).../template.php:716
80.327953818904require_once( '/var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/header.php' ).../template.php:770
90.328053818904wp_head( ).../header.php:38
100.328053818904do_action( ).../general-template.php:3015
110.328053819280WP_Hook->do_action( ).../plugin.php:470
120.328053819280WP_Hook->apply_filters( ).../class-wp-hook.php:327
130.435455313016non_amp_structured_data( ).../class-wp-hook.php:303
140.435555316496getimagesize ( ).../functions.php:497
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Godzilla – Abbiamo visto 20 minuti in anteprima: il nostro commento!

Di Leotruman

Godzilla Cover_opt

Si è svolta questa mattina a Roma una ricca preview di due attesi kolossal che sbarcheranno nelle sale italiane il prossimo maggio grazie a Warner Bros: si tratta di Godzilla, reboot della famosa saga cinematografica, e del fantascientifico Edge of Tomorrow con Tom Cruise.

ScreenWeek vi ha partecipato e in questo primo articolo vi racconteremo le numerose scene viste del film diretto da Gareth Edwards che riporta sul grande schermo il mostruoso Kaiju, che proprio nel 2014 compie 60 anni. Nell’incredibile cast ricordiamo Bryan CranstonElizabeth OlsenAaron Taylor-JohnsonJuliette BinocheDavid StrathairnKen Watanabe e Sally Hawkins.

DESCRIZIONE DEL FOOTAGE:

Attenzione: presenza di spoiler minori sulla trama.

Il footage era composto da scene più lunghe inframezzate da breve sequenze di collegamento. Nella prima ci troviamo nel 1999, quindi 15 anni prima degli eventi descritti della pellicola. Siamo in Giappone e una famiglia sta uscendo di casa per iniziare la propria giornata: abbiamo un giovane Joe Brody (Cranston), sua moglie Sandra (Binoche) e il piccolo Ford, che vediamo prendere uno scuolabus. La coppia lavora in una centrale nucleare o in qualche complesso ad elevato rischio: Joe è preoccupato, alcuni sensori stanno funzionando male, qualcosa non quadra e vuole vederci chiaro. Si passa ad un’enorme cava a cielo aperto (sempre in Giappone), dove è stata fatta una scoperta a dir poco incredibile: uno scheletro enorme, talmente grande da non essere visibile per intero. Daisuke Serizawa (Watanabe) è sconvolto, perché ci sono le tracce di “qualcosa” uscito dalla montagna stessa, qualcosa che è stato risvegliato, ed ecco mostrata la striscia di distruzione attraverso la foresta e diretta verso il mare che si vede nell’ultimo trailer.

Schermata 2013 12 11 Alle 11.32.52

Torniamo alla centrale nucleare. Un terremoto, un tifone, o “qualcosa” hanno causato seri danni all’impianto: Sandra è all’interno con la tuta antiradiazioni, e sta fuggendo con i colleghi per salvarsi e tentare di evitare l’onda radioattiva. Joe la sta aspettando alla porta stagna, e purtroppo deve chiuderla prime che sia troppo tardi. La donna arriva qualche istante dopo, rassegnata e pronta a morire: chiede al marito di occuparsi del figlio e gli dice che lo ama, una scena straziante e drammatica vista anche nel trailer per pochi istanti.

Schermata 2013 12 11 Alle 11.36.35

Sono passati 15 anni: troviamo Joe insieme al figlio Ford, ora cresciuto (è Aaron Johnson). Sono tornati nella vecchia città che avevano lasciato, la loro casa, che avevano necessariamente dovuto abbandonare per il disastro nucleare. Eppure dopo una rapida occhiata al contatore Geiger che tiene in mano si toglie il casco… la città infatti non è per nulla radioattiva, e i suoi sospetti sono confermati. 15 anni prima non è avvenuto alcun disastro nucleare! Eppure tutto sta per riaccadere, e viene mostrato un nuovo impianto (non sappiamo se in Giappone o meno) e il personaggio interpretato da Sally Hawkins: la calamità sta tornando e ad un certo punto vediamo la coda di Godzilla!

Godzilla Bryan Cranston Aaron Taylor Johnson Foto Dal Film 01

Si passa poi a Ford in versione militare e negli Stati Uniti. Sono sui binari, è notte: si avvicinano ad una galleria e qualcosa simile al fiato atomico di Godzilla (l’onda d’urto si era vista anche nella scena precedente alla centrale) esce dal tunnel. Si vedranno in seguito su un ponte nella sequenza successiva, mentre un treno infuocato corre a tutta velocità verso di loro. Non è tutto e il pericolo è solo all’inizio: Godzilla sta passando sotto il ponte e con le creste sulla schiena lo distrugge poco dopo il loro passaggio. È a dir poco enorme.

Si passa poi alla baia di San Francisco, dove vediamo il personaggio di Watanabe a bordo di una portaerei. Qualcosa si avvicina sott’acqua e dall’altro gli elicotteri la stanno rintracciando con i loro riflettori: è il Kaiju, e sta passando sotto la portaerei. In seguito vediamo le pinne posteriori di Godzilla spezzare la superficie dell’acqua, per poi elevarsi in piedi: ne vediamo solo una parte per quanto è grosso. La massa d’acqua spostata da Godzilla causerà uno tsunami, pronto ad abbattersi sulla città di San Francisco. Vediamo una bambina mentre guarda il mare retrocedere, suo padre la prende con forza e iniziano a correre per le strade, mentre viene inquadrato un cane legato ad un palo sulla spiaggia. Arriva l’onda, enorme, e il cane strattona il guinzaglio e lo rompe: la camera segue la scena dal punto di vista del cane che corre per le vie della città californiana, mentre l’onda devastante si muove velocemente. Il cane raggiunge la massa urlante di persone, mentre vediamo il padre e la figlia entrare in un negozio: chiudono le porte a vetri e vediamo l’onda passare. Grazie alla trasparenza del vetro vediamo tutto quello che succede, la devastazione in diretta: una scena particolarmente impressionante, spettacolare e piena di tensione.

godzilla

Dopo lo tsunami vediamo alcuni soldati sul tetto di un palazzo; sparano i razzi di segnalazione rossi che attraversano a cascata il cielo notturno, illuminando Godzilla che sta arrivando sulla terra. Tutto quello che vediamo è solo una zampa (scena dell’ultimo trailer). I soldati iniziano a sparare con i mitragliatori, ma le pallottole non riescono a penetrare la pelle di Godzilla, che è troppo spessa: è una vera corazza. Godzilla scompare dietro un edificio e intravediamo la sua coda.

Si passa poi ad una breve sequenza in aeroporto (purtroppo non viene mostrata la lunga sequenza di cui si è parlato negli ultimi mesi, quella dove Godzilla combatte contro un altro Kaiju), con esplosioni varie, per poi iniziare una lunga carrellata finale fatta di singoli frammenti, pieni di spettacolarità e grande tensione. Inquadrato il personaggio della Olson (ricordo la moglie di Joe), la scena del tram che va verso l’aeroporto e attaccato da Godzilla, diversi frammenti di distruzione a Las Vegas, mentre sullo sfondo si intravede appunto il Muto, appunto il kaiju (ne saranno presenti due gemelli a quanto pare) dalla forma insettoide con lunghe zampe, intravisto già in alcuni set giocattolo. (QUI uno speciale a riguardo).

Velocissimo montaggio di sequenze d’azione (troppo brevi per essere descritte) e ruggito finale di Godzilla, con comparsa del logo. Fine.

Godzilla MUTO

IL NOSTRO COMMENTO:

Abbiamo visto molto più di un trailer, ma allo stesso tempo è nulla rispetto a quanto ci attenderà in sala. Grande lo spettacolo, ma a quanto pare è la storia ad avere uno scheletro molto solido, fatto a scatole cinesi che coinvolgeranno gli spettatori di ogni fascia. L’inizio in Giappone, una famiglia distrutta, un uomo disperato alla ricerca della verità dopo 15 anni, il conflitto Uomo VS Natura, un mostro già presente sulla faccia della Terra negli anni ’50 (gli esperimenti nucleari del Pacifico non erano test, ma tentativi di distruggerlo), una lunga assenza di circa 60 anni, la presenza di altri Kaiju e molto altro ancora (sappiamo ancora poco della storia di Ford la moglie, la missione dei militari, le uova dei Muto e molto altro).

Godzilla sembra essere il perfetto adattamento moderno della prima pellicola con protagonista il mostro della Toho, dove il mostro serve anche da spunto per raccontare di altro (ai tempi la denuncia e la paura del nucleare). Il cast, che sembra quello di un film d’autore indipendente più che di un kolossal, è incredibile: abbiamo visto molto Bryan Cranston, nelle versione “giovane” e adulta, così come Aaron Johnson. Saranno loro i veri protagonisti del film a quanto pare.

Godzilla - La maglietta speciale di ScreenWeek

Il tono sarà serio e si punterà molto sul realismo: cosa succederebbe se sulla Terra comparisse improvvisamente un mostro alto 110 metri? Allora stesso tempo è un grosso blockbuster da 150-200 milioni di dollari, e a quanto pare i soldi sono stati spesi più che bene (nonostante alcune sequenze mostrate non avessero gli effettivi visivi terminati completamente). Gareth Edwards, alla sua prima prova in un costoso lungometraggio, dimostra di saperla davvero lunga: grande lavoro di pre-produzione e progettazione delle scene, campi lunghi e fermissimi, degni di un regista che sa quello che deve fare e non ha paura di confrontarsi con niente e nessuno, effetti visivi stupefacenti. Il Kaiju è grosso, molto grosso, e ha grande rispetto della tradizione dell’anatomia del mostro classico. Non abbiamo visto molto più rispetto al trailer, anche perché è talmente grosso che non riesce mai a comparire nella stessa inquadratura: è come se Edwards avesse diretto il film rendendo il pubblico protagonista, e facendogli vivere l’avventura in prima persona con gli occhi dei protagonisti. Dimenticate il terribile film di Roland Emmerich: qui siamo su un altro pianeta, su tutti i livelli produttivi e cinematografici.

Il trailer finale visto in 3D dimostra che la terza dimensione sarà un valore aggiunto della pellicola, che ricordo è stata girata interamente in questo formato e non riconvertita in un secondo tempo. Non vediamo l’ora di maggio!

Godzilla uscirà nei cinema il 15 maggio 2014. Potete rimanere aggiornati sul film seguendo la Pagina Facebook ufficiale, l’account Twitter e il sito ufficiale Warner Bros.

Fonte: ScreenWeek

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Venom: La furia di Carnage – Una featurette dedicata al rapporto tra Eddie e Venom 28 Settembre 2021 - 13:15

Andy Serkis parla del difficile rapporto fra Eddie e Venom nella nuova featurette di Venom: La furia di Carnage, in arrivo il 14 ottobre nelle sale italiane.

Star Wars: Andor – Riprese concluse, ci saranno “volti famigliari” 28 Settembre 2021 - 12:15

Diego Luna, protagonista e produttore esecutivo della serie prequel di Rogue One, ha parlato delle sfide di girare durante una pandemia

Eternals – Nuova foto di Kumail Nanjiani, Chloé Zhao e Gemma Chan parlano del film 28 Settembre 2021 - 11:30

Empire ha pubblicato una nuova foto di Kumail Nanjiani in Eternals, mentre Chloé Zhao e Gemma Chan parlano del film Marvel.

Michael Jordan e la storia di Space Jam: tutto era iniziato da Spike Lee (FantaDoc) 23 Settembre 2021 - 18:00

Esce oggi in sala Space Jam: New Legends, nuovo punto di contatto tra una stella dell’NBA (in questo caso LeBron James) e i Looney Tunes. Tutto ha avuto ovviamente inizio con il primo Space Jam, quello del 1996 con Michael Jordan, per tanti ex ragazzini degli anni 90 film da ricordare con affetto, perché riassuntone […]

Ms. Marvel – La serie è stata rinviata all’inizio del 2022 23 Settembre 2021 - 12:30

Era ovvio, ma ora la conferma giunge da Variety: Ms. Marvel, inizialmente prevista per la fine dell'anno su Disney+, uscirà all'inizio del 2022.

What If…?, E se Thor fosse stato John Belushi? 22 Settembre 2021 - 15:10

Il settimo episodio di What If...? è Animal House all'asgardiana. No, sul serio.