L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Community, la recensione del decimo episodio: Advanced Advanced Dungeons & Dragons

Di Lorenzo Pedrazzi

aadandd-copertina

Giunta al decimo episodio della quinta stagione, Community azzarda il sequel di una delle sue puntate più memorabili: con Advanced Advanced Dungeons & Dragons ci inoltriamo in una nuova partita a Dungeons & Dragons, i cui obiettivi naturalmente trascendono il gioco stesso…

Attenzione: il seguente articolo contiene SPOILER.

Il Comitato per la Salvaguardia di Greendale scopre che il professor Buzz Hickey e suo figlio Hank non si parlano più, e infatti il professore non ha nemmeno ricevuto l’invito per la festa di compleanno di suo nipote. Poiché Hank è un appassionato di Dungeons & Dragons, il gruppo decide di organizzare una partita a casa di Abed e Anne per aiutarli a riavvicinarsi: ovviamente Abed è il Dungeon Master, e tutto è pensato per fare in modo che padre e figlio collaborino all’interno del gioco, ma Hank spariglia le carte e riassegna i personaggi, complicando le cose. Separati in due gruppi, i giocatori dovranno superare molte avversità per uccidere il malvagio Negromante… peccato però che, invece di collaborare, Hank e Buzz entrino in competizione!

Community - Season 5

Ogni fan di Community ricorda bene Advanced Dungeons & Dragons, quel piccolo capolavoro in cui i protagonisti (all’epoca un “gruppo di studio”) organizzavano una partita di D&D per salvare la vita al povero “Fat” Neil, sull’orlo del suicidio a causa della depressione, ma che ora «grazie a noi è ancora in giro, a fare questo e quello sullo sfondo», come dice Jeff all’inizio dell’episodio… proprio mentre Neil appare – per l’appunto – sullo sfondo in veste di comparsa, secondo quel tipico umorismo metanarrativo che ormai ha fatto la storia di questo show. L’idea di realizzarne un sequel – o meglio, di produrre un altro episodio basato sul medesimo soggetto – è sempre rischiosa, anche se Community è una serie che ha già dimostrato di saper superare se stessa (basti pensare alle puntate con il paintball); stavolta, però, l’obiettivo non può dirsi raggiunto: Advanced Advanced Dungeons & Dragons è un episodio divertente, a tratti brillante, superiore alla media della comicità televisiva odierna, ma che non può pretendere di paragonarsi all’originale, né sul piano dell’umorismo né su quello dell’epicità (esatto, l’originale riusciva persino a far vibrare le corde dell’epica).

Community - Season 5

A frenare l’episodio è soprattutto l’epilogo, un po’ affrettato e sostanzialmente irrisolto, insieme ad alcune gag che non sembrano andare a segno, soprattutto se paragonate agli standard di uno show di così alto livello. Certo, le buone idee non mancano. Il preside Pelton magnetizza l’attenzione quando prende troppo sul serio il suo ruolo nel gioco (è il figlio del personaggio di Jeff), sfruttandolo come scusa per avvicinarsi morbosamente al suo “amato” con una girandola di doppi sensi neanche troppo velati: «Se io strofino la lama magica di famiglia mentre tu strofini l’elsa, due fasci di luce gemelli ci riveleranno la posizione dell’altro. Ogni notte strofinerò pensando a te, pregando che il fato notturno ci trovi a strofinare insieme». Inutile dire che Jim Rush è, come sempre, bravissimo. Delirante anche il montaggio serrato che narra la battaglia del pre-finale, quando i giocatori si lanciano addosso armi e incantesimi assurdi, descrivendo ogni singola azione con gesti e urla concitate. Il risultato è molto godibile, e David Cross – attore comico di grande esperienza – funziona bene nel ruolo di Hank, ma si sente la mancanza di quel guizzo geniale che permetterebbe di fissare l’episodio nella memoria degli spettatori.

La citazione: «È difficile realizzare un sequel soddosfacente. Molti geni si sono mortificati per la loro supponenza, e questa è la perfetta occasione per dimostrare la mia superiorità.»

Ho apprezzato: il preside Pelton/Jim Rush; la gag metanarrativa con “Fat” Neil; la delirante battaglia del pre-finale.

Non ho apprezzato: l’epilogo un po’ trascurato; qualche gag meno riuscita del solito.

Potete scoprire, commentare e votare tutti gli episodi di Community sul nostro Episode39 a questo LINK.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Dwayne Johnson partecipa alla parata del Giorno del Ringraziamento (più o meno) 26 Novembre 2020 - 20:11

Negli Stati Uniti oggi è il Thanksgiving Day, il Giorno del Ringraziamento, e NBC ha deciso di sfruttare in maniera particolarmente creativa questa festività...

Il Quaderno di Tomy – La storia vero dietro il commovente film Netflix 26 Novembre 2020 - 20:00

La toccante vicenda di María Vázquez arriva su Netflix con il film Il Quaderno di Tomy: ecco la storia vera su cui è basata la pellicola!

Radioscopie: Juliette Binoche star del nuovo film di Claire Denis 26 Novembre 2020 - 19:15

Sarà affiancata da Vincent Lindon nel film, ambientato nel mondo della radio francese

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?