L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Verso gli Oscar 2014: alla scoperta di Frozen – Il Regno di Ghiaccio

Di Marlen Vazzoler

frozen-anna

Proseguiamo il cammino che ci porterà sino alla notte del 2 marzo, nella quale seguiremo e commenteremo insieme la consegna dei premi dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, meglio conosciuto come Oscar.

La lista completa delle candidature ha svelato non poche sorprese, ed è il momento di recuperare tutti i candidati alle statuette, esaminandoli nel dettaglio, scoprendo le loro potenzialità di vittoria e offrendovi il modo di vederli o rivederli (dove possibile). Dopo I Croods, Cattivissimo Me 2 e Ernest & Celestine, eccoci al film che molto probabilmente vincerà l’Oscar nella categoria per il miglior film d’Animazione, Frozen – Il Regno di Ghiaccio co-diretto dai registi Chris Buck, Jennifer Lee che racconta la versione Disney della fiaba della Regina delle nevi di Hans Christian Andersen.

QUI la nostra analisi sullo stato della corsa agli OSCAR

TITOLO: FROZEN – IL REGNO DI GHIACCIO
REGIA: Chris Buck, Jennifer Lee
CAST: Kristen Anne Bell, Idina Menzel, Jonathan Groff, Josh Gad, Alan Tudyk, Santino Fontana, Chris Williams, Ciaràn Hinds, Stephen J Anderson, Edie McClurg, Robert Pine, Maurice LaMarche

CANDIDATO A: 2 PREMI OSCAR

Miglior film d’Animazione
Miglior canzone: ‘Let It Go’ – Musiche e testo di Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez

frozen-elsa

TRAMA:

Quando una profezia intrappola un intero regno in un inverno senza fine, Anna, una temeraria sognatrice, insieme al coraggioso uomo di montagna Kristoff e alla sua renna Sven, intraprende un viaggio epico alla ricerca della sorella Elsa, la Regina delle Nevi, per riuscire a porre fine al glaciale incantesimo. Anna e Kristoff incontreranno sul loro cammino creature fantastiche come i trolls, un buffo pupazzo di neve di nome Olaf, montagne alte come l’Everest e magia dietro ogni angolo, e combatteranno contro tutti gli elementi della natura per salvare il regno dalla distruzione.

BOXOFFICE:

USA: $ 359,635,842
ITA: € 18.911.887
WORLDWIDE: $ 864,035,842

COSA HA DETTO LA CRITICA:

Alcuni critici hanno paragonato il film ai titoli del Rinascimento Disney, ovvero La sirenetta, La Bella e la Bestia, Aladdin e Il re leone. Su Rotten Tomatoes, il sito di aggregazione delle recensioni ha ottenuto l’89% dei giudizi positivi con una media di 7,7/10 su 176 recensioni, diventando il film per famiglie con il più alto giudizio positivo del 2013. Su Metacritic ha ottenuto il 74/100 su una base di 43 recensioni. Secondo Todd McCarthy dell’ Hollywood Reporter Frozen è un vero musical: “Astutamente calcolato fino al più piccolo dettaglio in termini di fattore di appeal, questa confezione elegantemente vestita inietta una fiaba tradizionale, La regina delle nevi di Hans Christian Andersen, con atteggiamenti abbastanza contemporanei e l’emancipazione femminile per soddisfare sia le bambine che le loro mamme”.

TRAILER:

IL NOSTRO COMMENTO:

La Disney torna a raccontare una fiaba di Hans Christian Andersen, ma questa volta rispetto alla Sirenetta, la pellicola è solo vagamente basata sul materiale originale. Anche se il character designer utilizzato è molto simile a quello di Rapunzel, il film si distingue per una eccelsa animazione, sopratutto quella creata per la neve e gli sfondi, e per una serie di canzoni che sarebbero perfette per un eventuale adattamento a Broadway. Ma nonostante l’incredibile appeal del film che ha conquistato il grande pubblico, la storia rimane il punto più debole della pellicola. Alcuni passaggi non hanno un vero senso logico e tra i numeri musicali ce ne sono alcuni che non funzionano. Le protagoniste soffrono di una caratterizzazione poco profonda che spesso le porta ad essere offuscate dai personaggi secondari, ben più caratterizzati.

frozen-olaf

LA CURIOSITÀ:

La produzione del film su La regina delle nevi risale agli anni novanta, ma il progetto è stato cancellato nel 2002. Nel 2008 Chris Buck propose allo studio un film disegnato a mano intitolato Anna and the Snow Queen ma nel 2010 il progetto venne di nuovo messo da parte. Anche questa volta non erano riusciti a far funzionare la storia e i personaggi. Dopo il successo di Rapunzel lo studio annunciò il film con un nuovo titolo e una nuova troupe. Un mese dopo è stata annunciata la decisione di usare l’animazione in 3D e non 2D.
Inizialmente la Regina delle nevi era stato pensata come il villain del film, mentre il personaggio di Anna è stato basato su quello di Gerda, presente nella fiaba originaria.

POTENZIALITÀ DI VITTORIA:
Il film ha vinto il Golden Globes per il miglior film animato, diventando il primo film dello studio a vincere in questa categoria. Ha vinto 5 Annie Awards per il miglior film, regia, musica, doppiaggio e production design e due Critics’ Choice Awards per il miglior film e la miglior canzone ‘Let It Go’. Ha vinto a pari merito con Si alza il vento al Boston Online Film Critics Association, è stato il runner-up per il miglior film animato per il Boston Society of Film Critics e il New York Film Critics Circle. È stato candidato ai British Academy Film Awards (BAFTA), e ai Satellite Awards. La sua vittoria agli Oscar come miglior film d’animazione è pressoché certa, dopo la vittoria agli Annie, anche se Si alza il vento di Miyazaki rimane comunque un valido avversario. Per quanto riguarda la vincita di ‘Let it go’, la canzone di Lopez e Anderson-Lopez dovrà vedersela contro Ordinary Love degli U2, che ha battuto la canzone della Disney ai Golden Globe. Ma è quasi certa la rivincita della canzone cantata da Idina Menzel agli Oscar.

Previsione:  2 Oscar

Per scoprire le altre pellicola candidate agli Oscar 2014 potete consultare i seguenti link:

GRAVITY
CAPTAIN PHILLIPS – ATTACCO IN MARE APERTO
BLUE JASMINE
PHILOMENA
– AMERICAN HUSTLE – L’APPARENZA INGANNA
– LA GRANDE BELLEZZA
– IL SOSPETTO
– THE MISSING PICTURE
OMAR
I CROODS
CATTIVISSIMO ME 2
ERNEST & CELESTINE

Per rimanere aggiornati su tutte le nomination, i premi e il cammino verso gli Oscar seguite la nostra CATEGORIA SPECIALE o la nostra pagina Facebook. Gli Academy Awards saranno consegnati il 2 marzo 2014, una cerimonia che seguiremo e commenteremo come sempre in diretta insieme a voi.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

What If…? – Killmonger in una nuova immagine, A.C. Bradley parla dei “generi” esplorati dalla serie 23 Luglio 2021 - 16:30

L'head writer A.C. Bradley parla dei toni e dei generi esplorati da What If...?, mentre una nuova immagine ritrae Erik Killmonger.

Olimpiadi di Tokyo 2021: Un medley di canzoni dei videogiochi per la cerimonia 23 Luglio 2021 - 16:11

Le musiche di videogiochi famosi, come Final Fantasy, NieR e Dragon Quest usate durante la parata degli atleti nella cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2021

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.