L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Matthew McConaughey racconta com’è nata la sua scena cult di The Wolf of Wall Street

Di Valentina Torlaschi

Matthew McConaughey the wolf of wall street

Se The Wolf of Wall Street è un film folle, smisurato e allucinante, una delle scene più assurde e stupefacenti della pellicola di Scorsese è quella dove il veterano broker Matthew McConaughey porta a pranzo il pischello appena approdato a Wall Street Leonardo DiCaprio per dargli qualche lezione di vita sui benefici della masturbazione e della cocaina. In quest’incontro al ristorante a base di Martini, a un certo punto, dal nulla, McConaughey inizia a fischiettare, canticchiare e battersi il pugno sul petto: un comportamento surreale che è la conclusione pazzesca di una sequenza da brividi. Ri-guardarla per credere nel trailer:

Ma dove arriva l’idea di quella canzoncina? Ce lo racconta lo stesso Matthew McConaughey durante la trasmissione inglese Graham Norton Show. Semplicemente, quelli sono una serie di gesti che lui stesso fa come meditazione, come momento di concentrazione prima di recitare. Ebbene, DiCaprio aveva notato questo suo rituale di gesti e ha suggerito a Scorsese di inserirlo nella sequenza del film. Un’idea geniale che ha funzionato alla perfezione.

Di seguito il video in cui Matthew McConaughey spiega il retroscena della sua scena cult in The Wolf of Wall Street:

Ambientato nel mondo dell’alta finanza degli anni Novanta, come sapete, The Wolf of Wall Street racconta dello spietato finanziere Jordan Belfort (DiCaprio). Basato sulle reali memorie di quest’ultimo, il film segue la sua folgorante ascesa e caduta di un carismatico agente di cambio che fondò infatti una delle prime e più influente società di brokeraggio nel 1987 salvo poi venir risucchiato in un vortice di droga, frode e riciclaggio di denaro sporco. E venir poi incriminato nel 1998 e condannato a 36 mesi di carcere federale.

Uscito nelle nostre sale il 23 gennaio, The Wolf of Wall Street sta raccogliendo al boxoffice un successo strepitoso: la pellicola ha ormai superato i 10 milioni di euro. QUI un nostro articolo di commento alla pellicola dal titolo Ma The Wolf of Wall Street è davvero un film senza morale?

Cliccate Mi Piace sulla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sul mondo del cinema!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Cenerentola: il film Sony con Camila Cabello andrà su Prime Video 6 Maggio 2021 - 21:30

Amazon Studios sta per stringere un accordo con Sony e distribuirà il film su Prime in tutto il mondo, tranne che in Cina

Gangs of London: annunciati i registi della stagione 2 6 Maggio 2021 - 21:00

La serie Sky creata da Gareth Evans (The Raid) tornerà con nuovi episodi, e ora sappiamo chi li dirigerà

M.O.D.O.K. – I protagonisti della serie Marvel ritratti sui nuovi poster 6 Maggio 2021 - 20:30

I protagonisti della serie Marvel’s M.O.D.O.K. sono ritratti su questi nuovi poster.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.