L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La Recensione di Resident Evil 4 Ultimate HD Edition per PC

Di Fabrizio Tropeano

resident_evil_4_ultimate_hd_logo-760x443

Proprio oggi, venerdi 28 febbraio, Capcom ha reso disponibile su Steam (con tutte le funzionalità della piattaforma quali Achievements, Cloud, Trading Cards, classifiche globali)  per tutti i PC, Resident Evil 4 Ultimate HD Edition, versione riveduta e corretta di uno dei videogames più apprezzati di sempre sia lato critica che pubblico. Si tratta sicuramente della migliore versione mai uscita del titolo grazie ai 60 frames d’animazione al secondo e la risoluzione arrivata ai 1080p oltre alla compatibilità con tutti i controller (pad di Xbox 360 incluso).

La domanda probabilmente sorgerà spontanea: ma ha senso proporre se pur in versione migliorata un titolo uscito quasi 10 anni fa? La risposta è indubbiamente si. Sia chiaro: anche con il frame rate migliorato e la maggiore risoluzione, il peso degli anni da un punto di vista tecnico, si fanno subito evidenti ma sul fronte ludico e dell’immersività, l’opera di Shinji Mikami (che, lontano da Capcom, quest’anno ci proporrà l’interessantissimo Evil Within) non ha veramente nulla da invidiare a quanto uscito in seguito nel suo genere di riferimento.

A distanza di quasi un decennio, il gameplay di Resident Evil 4, secondo la modesta opinione di chi sta scrivendo, rappresenta perfettamente quello che un videogioco dovrebbe essere, dove l’appeal cinematografico si amalgama all’esperienza interattiva, dove l’abilità non è tanto nell’imparare ad usare 40 pulsanti diversi o realizzare combo da 10 tasti ma nella manualità stessa di mirare e sincronizzare i vari movimenti, dove la libertà di azione nel risolvere una determinata situazione non diventa “anarchia”.

Nel corso delle 20 ore e più che ci vedranno impegnati una Spagna immaginaria contaminata da virus in grado di creare creature mostruose, ci troveremo di fronte a degli scenari di immensa grandezza, a degli effetti speciali e luce di singolare bellezza, ad un numero spropositato di elementi interattivi su schermo e costruzioni poligonali (enormi mostri, elementi meccanici) curati in ogni aspetto.

resident_evil_4_ultimate_hd_review_3-1024x569

Aggiungete un set di animazioni semplicemente splendido, una varietà letteralmente incredibile di ambientazioni e capirete perchè è stato un vero piacere rigiocarlo per l’ennesima volta anche grazie all’ottimo accompagnamento sonoro (musicale e dei dialoghi rimasti in inglese, e non solo, ma con i sottotitoli in italiano).

Come abbiamo detto in apertura, il peso degli anni si fa sentire ma tutto è stato ottimizzato per girare al meglio su TV wide screen, i testi sono stati riadattati e le textures dei personaggi, degli ambienti e degli oggetti ingame sono state potenziate. Da segnalare infine la presenza di tutti i contenuti bonus precedentemente rilasciati come il finale alternativo Separate Ways.

resident_evil_4_ultimate_hd_review_4-1024x570

Il prezzo del gioco (19.99 euro) non è così basso per un titolo uscito quasi 10 anni fa, nonostante l’apprezzata operazione migliorativa ma non possiamo che consigliare caldamente di impersonarvi in Leon S. Kennedy sia che lo abbiate già sviscerato un decennio fa, sia se per ragioni anagrafiche non lo abbiate ancora fatto. Si tratta di uno dei videogiochi più importanti nella storia non solo degli action e/o dei survival horror ma di tutta l’industria del gaming e probabilmente l’apice della “scuola nipponica” che successivamente ha consegnato all’occidente la leadership nel campo dei videogames.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

L’ultimo mercenario: Van Damme in una clip mostrata al Comic-Con 25 Luglio 2021 - 18:00

L'action-comedy con Jean-Claude Van Damme arriverà su Netflix il 30 luglio. Vediamo anche il panel del Comic-Con...

Outer Banks – Un video riassume gli eventi della prima stagione 25 Luglio 2021 - 17:00

In attesa della seconda stagione di Outer Banks, in arrivo il 30 luglio, Netflix ha pubblicato un video che riassume gli eventi della prima.

She-Hulk: Jameela Jamil continua ad allenarsi, svela quanto manca alla fine delle riprese 25 Luglio 2021 - 16:00

Jameela Jamil (alias Titania) svela che le mancano quattro settimane per finire le riprese di She-Hulk, e pubblica una foto dal suo allenamento.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.