L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Harry Potter – J.K. Rowling e la verità su Ron ed Hermione “Avrebbero bisogno di un consulente matrimoniale!”

Di Marlen Vazzoler

wonderland-emma-watson

Questa settimana non si è fatto altro che parlare delle dichiarazioni fatte da JK Rowling in merito ai protagonisti di Harry Potter: Harry, Ron ed Hermione e alle loro relazioni. A differenza di molti altri siti, abbiamo preferito aspettare l’uscita della conversazione integrale tra l’autrice e l’attrice Emma Watson, che fornisce ulteriori spunti di riflessioni da parte della Rowling.

“Quello che posso dire è che ho scritto il rapporto Hermione/Ron come una sorta di appagamento di un desiderio. Ecco come è stata davvero concepita. Per motivi che hanno poco a che fare con la letteratura e molto di più con il mio abbarbicamento alla trama come l’avevo inizialmente immaginata, Hermione con Ron.
Lo so, mi dispiace, posso sentire la rabbia e la furia che potrebbe causare ad alcuni fan, ma se sono assolutamente onesta, la distanza mi ha dato una prospettiva su questo. È stata una scelta che ho fatto per motivi molto personali, non per ragioni di credibilità. Sto rompendo i cuori della gente dicendo questo? Spero di no”.

Come fa notare la Watson, il ‘problema’ se così vogliamo chiamarlo consiste nella capacità di Ron di rendere felice Hermione e viceversa. La Rowling è della stessa opinione è spiega che

“Era un rapporto giovane. Penso che l’attrazione in sé sia plausibile ma il suo lato combattivo… Non sono sicura che avrebbero potuto superarlo in una relazione adulta, c’era fondamentalmente troppa incompatibilità. Non posso credere che stiamo dicendo tutto questo – questo è un eresia su Potter!
In qualche modo Hermione e Harry stanno meglio insieme, e ti dirò qualcosa di molto strano. Quando ho scritto Hallows, ho avuto questa sensazione alquanto forte quando ho messo insieme Hermione e Harry nella tenda! Non avevo detto a [Steve] Kloves, che quando ha scritto la sceneggiatura si sentiva esattamente la stessa cosa esattamente nello stesso punto”.

La Watson spiega che quando stava girando quella scena aveva detto al produttore David Heyman

“’Questo non c’è nel libro, lei non ha scritto questo’. Non sono sicura di trovarmi a mio agio a insinuare qualcosa per quanto sottile sia!”.

La Rowling spiega che David e Steve hanno provato la stessa cosa che ha provato lei quando stava scrivendo il libro e che le è piaciuta quella scena nel film, perché ha articolato qualcosa che non aveva detto ma provato.

“Mi è piaciuta molto e ho pensato che fosse giusta. Penso che si sente il fantasma di quello che avrebbe potuto essere in quella scena”.

Dunque la Rowling, contrariamente a quanto era stato inizialmente riportato non ha detto che Hermione avrebbe dovuto mettersi insieme con Harry, ma ha pensato che sarebbero stati una coppia migliore.

L’autrice aggiunge che questa scena è molto importante, perché permette di definire il carattere di Hermione e quello di Ron:

“Hermione è quella che è rimasta con Harry fino alla fine dell’ultimo volume, l’ultima parte dell’avventura. Non è stato Ron, è questo dice qualcosa di molto potente anche su Ron. Era stato ferito in un certo senso, nella sua autostima, dall’inizio della serie. Ha sempre saputo di essere il secondo fra i migliori quattro, e poi ha dovuto fare amicizia con l’eroe e questa è una posizione infernale in cui trovarsi, eternamente oscurato. Così Ron doveva agire in quel modo ad un certo punto.
Ma Hermione è sempre lì per Harry. Mi ricordo che mi hai mandato una nota dopo aver letto Hallows e prima di iniziare le riprese, e hai detto qualcosa a riguardo, su perché era il viaggio di Hermione quanto quello di Harry alla fine”.

Ma la Rowling alla fine aggiunge:

“Oh, forse fra lei e Ron andrà tutto bene con un po’ di consulenza. Mi chiedo che cosa succederebbe in una consulenza matrimoniale tra maghi? Probabilmente staranno bene. Lui ha bisogno di lavorare sui suoi problemi di autostima e lei ha bisogno di lavorare sull’essere un po’ meno critica”.

E come non possiamo concordare con questa affermazione.

Fonte Mugglenet


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Suicide Squad: la parola ai protagonisti del film di James Gunn 29 Luglio 2021 - 11:30

Abbiamo assistito alla conferenza stampa di presentazione del nuovo blockbuster DC, un film, in una parola, pazzo!

What If…? – Nuovo poster e immagini per la serie animata 29 Luglio 2021 - 10:45

Il nuovo poster di What If...? ritrae Uatu l'Osservatore, mentre Jeffrey Wright parla del suo episodio preferito e dell'emozione che ha provato sentendo la voce di Chadwick Boseman.

Da À l’intérieur a La casa in fondo al lago: l’horror secondo Alexandre Bustillo e Julien Maury 29 Luglio 2021 - 10:00

I registi francesi tornano il 5 agosto con il loro nuovo lavoro, un horror visionario e claustrofobico che predilige la suggestione al gore, e sfoggia set mai visti prima

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.