L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Gravity: ecco perché Angelina Jolie e Robert Downey Jr. non hanno poi partecipato al film

Di Valentina Torlaschi

gravity-angelina-joli-robert-downey-jr

Presentato tra gli applausi ai Festival di Venezia e Toronto raccogliendo l’approvazione quasi unanime della critica, elogiato da nomi illustri quali James Cameron (che l’ha definito «il miglior film spaziale di sempre») e Guillermo del Toro (che l’ha definito «sbalorditivo»), uscito nei nostri cinema lo scorso ottobre raccogliendo nel mondo ben 694 milioni di dollari, Gravity è stato tra i più grandi successi del 2013.

Ora, in attesa del 2 marzo quando sapremo quante nomination si trasformeranno in Oscar veri e propri, lo stesso regista Alfonso Cuarón ha rivelato qualche retroscena interessante sulla realizzazione del film.

Come sapete, in questo spettacolare thriller che diventa anche un’odissea dell’anima e una riflessione sulla vita, i protagonisti sono due astronauti interpretati da George Clooney e Sandra Bullock che si trovano dispersi nell’oscurità e nell’immensità dello spazio dopo un terribile incidente. Un mondo senza suono, senza ossigeno, senza via di fuga… In realtà, per i ruoli principali, Cuaron e la produzione avevano inizialmente pensato a Angelina Jolie e Robert Downey Jr.

Come mai Angelina Jolie e Robert Downey Jr. non hanno poi preso parte al film? A raccontarci i motivi è Cuaron che, intervistato da THR, ha rivelato:

All’inizio pensavo di aver scritto un piccolo film, una storia semplice con un solo personaggio che galleggiava nello spazio. Poi, quando abbiamo iniziato a sviluppare la tecnologia, ci siamo resi conto che il progetto sarebbe diventato più grande, e avevamo il lusso di sperimentare e anche il lusso di discutere con grandi attori. Così ho parlato con Angelina Jolie, ma purtroppo lei ha poi lavorato a un altro film e successivamente ha diretto Unbroken. Può capitare di prendere poi strade diverse, sono cose che succedono.

Se per la Jolie si è quindi trattato di una questione di schedule, per Downey Jr. la situazione è stata invece diversa nel senso che lui non era proprio adatto per quel ruolo:

Una volta che abbiamo iniziato a capire il tipo di tecnologia da usare ne film, ci siamo resi conto che questo sistema avrebbe ostacolato molto la performance di Robert Downey Jr. Sia chiaro, Robert è fantastico ma deve avere lo spazio per esserlo, deve avere lo spazio di respirare, la libertà di improvvisare e cambiare le situazioni. Quando lo abbiamo visto provare il nostro sistema tecnologico, è stato subito chiaro che non era compatibile. Dopo quel test negativo è passata una settimana in cui noi abbiamo fatto finta di niente, poi ci siamo decisi e abbiamo parlato con lui dicendogli: ‘Guarda, così non può funzionare’

A seguire il video con le dichiarazioni complete di Alfonso Cuaron :

Nel dettaglio della storia di Gravity, la Bullock è la brillante dottoressa Ryan Stone, alla sua prima missione a bordo dello shuttle, mentre Clooney è Matt Kovalsky, un astronauta esperto al suo ultimo volo prima della pensione. Ma quella che sembrava una normale passeggiata nello spazio si trasforma in una catastrofe e lo shuttle viene distrutto, lasciando Stone e Kowalsky completamente soli e fluttuanti nell’oscurità. Ogni contatto con la Terra è perso, così come persa sembra essere ogni speranza di salvezza. Eppure l’istinto alla sopravvivenza spinge a continuare a lottare, anche se a volte l’unico desiderio diventa quello di lasciar addormentare per sempre.

Visionario e magnifico nella ricostruzione degli orizzonti infiniti dello spazio, Gravity è ora disponibile per l’acquisto in digital download su:

• iTunes Store
• Google Play
• Chili
• CuboVision
• PSN
• Xbox

Dal 26 febbraio Gravity sarà disponibile anche in dvd e Blu-ray: nel riquadro sotto potete già acquistare la vostra copia su Amazon. Per ulteriori informazioni, QUI la scheda del film sul sito Warner Bros.

Fonte: THR


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Al nuovo gusto di ciliegia: il trailer della serie thriller Netflix ambientata nella Hollywood anni ’90 25 Luglio 2021 - 11:00

Rosa Salazar interpreta un'aspirante regista che s'imbarca in un viaggio di vendetta soprannaturale dagli effetti allucinogeni

Falling – Storia di un padre: l’esordio alla regia di Viggo Mortensen dal 26 agosto al cinema 25 Luglio 2021 - 10:00

Sarà Bim a portare nelle nostre sale Falling – Storia di un padre, esordio alla regia di Viggo Mortensen. Il debutto è previsto per il 26 agosto.

Box Office Italia: OLD si aggiudica anche il sabato 25 Luglio 2021 - 8:29

Old di M. Night Shyamalan continua a dimostrarsi il favorito del pubblico italiano. In seconda posizione troviamo Black Widow, seguito da I Croods 2 - Una Nuova Era.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.