L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Egon Spengler non è morto! Ricordando Harold Ramis

Di Filippo Magnifico

Harold Ramis

La maggior parte delle persone che hanno pianto la morte di Harold Ramis sono cresciute, o semplicemente si sono avvicinate al mondo del cinema, negli anni ’80. È un dato di fatto e lo si capisce anche dall’età media di chi, sui vari social network, ha reso omaggio alla sua figura.
La cosa da un certo punto di vista mi rende orgoglioso, perché è la prova tangibile che sono cresciuto in un periodo cinematografico tra i più fertili, che è stato in grado di regalare pellicole che – sembrerà scontato dirlo – non si fanno più!

Ci hanno provato in tutti i modi e ancora continuano a farlo, ma la magia di quel tempo è impossibile da ricreare. Si tratta di un’alchimia di nomi, registi, attori, produttori, che, lentamente, ci stanno lasciando. Ma le loro opere restano ed è grazie a loro che continueranno a vivere per sempre. Harold Ramis ovviamente rientra in questa lista e, devo essere onesto, ogni volta che su Facebook mi ritrovo a leggere frasi come “Egon Spengler è morto” una sorta di nervosismo mi assale.

Egon Spengler non è morto, e non lo sarà mai. È pronto a ritornare in scena ad ogni passaggio televisivo, ogni volta che sentiamo quell’impulso irrefrenabile di prendere dalla nostra mensola il DVD di Ghostbusters, un film che conosciamo a memoria e non ci stancheremo mai di rivedere.

Un omaggio alla memoria di Harold Ramis, lasciato vicino alla caserma dei vigili del fuoco dove è stato girato Ghostbusters
Un omaggio alla memoria di Harold Ramis, lasciato sul muro della caserma dei vigili del fuoco dove è stato girato Ghostbusters. Fonte Dailymail

Grazie a quel personaggio anche Ramis si è garantito la sua fetta di “immortalità”, meritatissima oltretutto, perché stiamo parlando di un autore a tutto tondo, che durante la sua carriera si è cimentato non solo con la recitazione, ma anche con la sceneggiatura (Ghostubusters, ad esempio, è stato scritto da lui in collaborazione Dan Aykroyd) e con la regia, regalandoci pellicole altrettanto mitiche, come ad esempio Ricomincio da Capo.

Nel momento in cui ho appreso della sua morte mi sono ritrovato a pensare a quel Ghostbusters 3, continuamente rincorso negli ultimi anni da Dan Aykroyd e mai diventato realtà. Forse a questo punto la cosa migliore sarebbe lasciare le cose come stanno, permettendo agli Acchiappafantasmi di vivere della giusta e meritata gloria che si sono guadagnati.

L’importante è che nessuno salti fuori con frasi tipo: “Abbiamo deciso di farlo perché è quello che avrebbe voluto Harold”. Non ci crederei mai.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Ci sarà un revival di Nash Bridges, sarà un film e questo sarà il cast… 7 Maggio 2021 - 21:15

Ecco gli attori che affiancheranno Don Johnson e Cheech Marin nel film che potrebbe anche lanciare una nuova serie

Belle: Un dietro le quinte di cinque minuti del film di Mamoru Hosoda 7 Maggio 2021 - 21:08

Primo appuntamento con una serie di dietro le quinte dedicati al film Belle di Mamoru Hosoda. Annunciati quattro doppiatori tra cui Shōta Sometani. A fine mese si concluderanno le audizioni a livello mondiale per una piccola parte vocale nel film

Il regista di Tyler Rake dirigerà Idris Elba in Stay Frosty 7 Maggio 2021 - 20:30

Sarà un film nella vena degli action natalizi anni '80 come Arma letale e Die Hard

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.