L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Da Boris a Smetto quando voglio, gli stagisti sfruttati e i ricercatori ricercati del cinema italiano

Di Valentina Torlaschi

smetto-quando-voglio-cinema precariato

Da ricercatori universitari a ricercati dalla Polizia: un gruppo di ragazzi brillantemente dottorati e senza lavoro, per disperazione, intraprende un progetto illegale e “stupefacente” per dare una svolta alle proprie squallide e squattrinate esistenze, salvo poi diventare più duri e cattivi che mai… Questa è molto vagamente la trama di Smetto quando voglio: commedia esordio del regista Sydney Sibilia con Edoardo Leo, Libero De Rienzo, Valerio Aprea, che, forte dell’apprezzamento della critica (sorpresa per una scrittura così irriverente ed ironica), uscirà nei nostri cinema questo giovedì. Date un’occhiata al trailer che già ben rende le atmosfere surreali di una pellicola leggera e sarcastica, in uno strano e vago connubio tra I soliti ignoti di Monicelli e la serie Breaking Bad:

«La laurea? Un tremendo errore di gioventù del quale sono ampiamente consapevole!» così dice il personaggio interpretato da Pietro Sermonti nel video appena visto. E che la laurea serva a ben poco nella nostra “bell’Italia” il cinema lo ha spesso raccontato come in Tutta la vita davanti di Paolo Virzì dove, sempre con un’ironia dei toni dell’assurdo, una ragazza da 110 e lode in filosofia finisce per lavorare in un call-center che è un covo di pazzi dove prima di iniziare il turno ci si deve “divertire” così…

Che i call center siano luoghi diversamente folli ce lo ha mostrato anche il film indipendente diretto da Federico Rizzo Fuga dal Call Center in cui un neolaureato in Vulcanologia (anche lui però…) deve sottoporsi a questo genere di colloqui:

Non prendiamocela però solo coi call center, suvvia. Anche perché di dottori che escono dalle università di Scienze della comunicazione e poi finiscono a diventare stagisti-schiavi sui set di qualche seria indegna ce n’è in abbondanza. Boris docet:


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Italia: Jungle Cruise supera i 200 mila euro 30 Luglio 2021 - 10:30

Nel suo secondo giorno nelle sale italiane, il film Disney ha mantenuto la prima posizione, seguito da Le due torri e Old

What If…? – Uno spot ricco di scene inedite per la serie animata Marvel 30 Luglio 2021 - 9:45

Le realtà alternative del multiverso Marvel nel nuovo spot di What If...?, serie animata dei Marvel Studios che debutterà l'11 agosto su Disney+.

House of Gucci – Il trailer del film di Ridley Scott con Lady Gaga e Adam Driver 30 Luglio 2021 - 8:45

Lady Gaga e Adam Driver sono Patrizia Reggiani e Maurizio Gucci nel trailer ufficiale di House of Gucci, il film di Ridley Scott incentrato sulla loro storia.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.