Cosa succederà alla saga di Hunger Games dopo la morte di Philip Seymour Hoffman?

Cosa succederà alla saga di Hunger Games dopo la morte di Philip Seymour Hoffman?

Di Valentina Torlaschi

philip-seymour-hoffman hunger-games

Ieri sera la notizia della morte improvvisa di Philip Seymour Hoffman ha sconvolto tutti. A Hollywood e dintorni il dolore è ancora grande ma inevitabilmente si deve iniziare a riflettere su quale sarà il futuro di certi film a cui l’attore stava partecipando e che purtroppo non potrà più portare a termine. Tra questi, uno (o meglio due) dei film più attesi dell’anno: Hunger Games: il Canto della rivolta, l’epilogo della saga (diviso in due capitoli) con protagonista Jennifer Lawrence.

In queste due ultime pellicole Hoffman sarebbe dovuto tornare a vestire i panni dell’ambiguo e misterioso personaggio di Plutarch Heavensbee, lo stratega dei giochi. Una parte solo introdotta, con grande apprezzamento da pubblico e critica, in La ragazza di fuoco e che sarebbe dovuta “esplodere” nel finale diviso in due atti de Il Canto della rivolta in uscita a novembre 2014 e novembre 2015.

Come dopo Paul Walker con la saga di Fast & Furious, ora anche la Lionsgate dovrà capire come agire a livello di eventuale riscrittura delle scene o di sostituzione dell’attore. I due capitoli de Il Canto della rivolta sono girati in contemporanea e le riprese sono iniziate lo scorso settembre ad Atlanta e finiranno nella primavera, verso maggio. Da quel che riporta The Wrap, la situazione è la seguente: Hoffman dovrebbe aver già girato gran parte delle scene della prima parte del film in uscita a novembre e anche una buona fetta delle sequenze della seconda pellicola in uscita nel 2015. A quanto sembra, mancavano all’attore solo 7 giorni di riprese…

Cosa farà ora lo Studio? Riuscirà a salvare il girato e a giustificare con aggiustamenti di sceneggiatura la scomparsa di scena di Plutarch?

La situazione è molto delicata, ovvio. Al momento, tuttavia, la Lionsgate avrebbe assicurato, per vie ancora non ufficiali, che non ci saranno slittamenti di data per Il Canto della Rivolta – Parte 1 e che Philip Seymour Hoffman sarà ancora Plutarch. Vi terremo aggiornati.

Nel frattempo ecco le parole con cui lo Studio ha ricordato il grandissimo Philip Seymour Hoffman:

Era un talento inimitabile, uno dei migliori attori della nostra generazione. Siamo stati fortunati ad averlo avuto nella famiglia di Hunger Games. Perderlo è davvero una tragedia, non possiamo far altro che inviare le nostre più profonde condoglianze alla sua famiglia.

Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1 dovrebbe dunque uscire nelle sale italiane il 20 novembre 2014.

Fonte: The Wrap

LEGGI ANCHE

Gli studios ignorano le richieste sui protocolli sull’aborto dei creatori 11 Agosto 2022 - 18:03

Disney, Netflix, AppleTV+, NBCUniversal, Amazon, Warner Bros, Discovery e AMC Networks hanno risposto alla richiesta di rettificare il piano di sicurezza sull'aborto di più di mille creatori di Hollywood.

Cenerentola: il trailer del musical Amazon con Camila Cabello 3 Agosto 2021 - 20:20

La rilettura della classica fiaba arriverà su Amazon Prime Video il 3 settembre

Anche Zendaya reciterà nel Dune di Denis Villeneuve 30 Gennaio 2019 - 22:44

La giovane attrice lanciata da Spider-Man: Homecoming raggiungerà un cast davvero stellare!

Contest Scanner – Gioca e Vinci con L’estate addosso, Pets e Alla ricerca di Dory 11 Settembre 2016 - 17:00

Ecco i migliori concorsi / contest / giveaway legati al mondo del cinema e della televisione comparsi nel web negli ultimi giorni...

Black Panther: 15 momenti pazzeschi nella sua storia a fumetti 9 Novembre 2022 - 12:41

Per l'uscita in sala di Wakanda Forever, ricordiamo perché, se vuole, il Black Panther a fumetti è in grado di prendere a calci pure Superman.

Ant-Man and the Wasp: Quantumania, il trailer spiegato a mia nonna 25 Ottobre 2022 - 14:45

Kang, il regno quantico e un altro bel casino cosmico causato da giovani che non sanno tenere le mani a posto, pare.

Boris 4, la recensione (senza spoiler) dei primi due episodi 24 Ottobre 2022 - 20:00

"L'algoritmo non deve neanche troppo rompere il c*zzo"

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI