L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Breaking news, è morto Philip Seymour Hoffman

Di Valentina Torlaschi

phillip-seymour-hoffman morto

A leggere queste parole, l’istinto è quello di non crederci, di sperare che si tratti dell’ennesima bufala della rete, di una stupida notizia messa in circolazione come uno scherzo di cattivo gusto. Invece queste parole sembrano essere più vere che mai: le grandi testate giornalistiche lo confermano. A soli 46 anni, è morto Philip Seymour Hoffman uno dei migliori attori attualmente in circolazione che ha regalato performance ineccepibili, immense, come quella nei panni di Truman Capote in A sangue freddo nel 2005 che gli è valsa un Oscar o quella dell’ambiguo e carismatico “filosofo-padrone” in The Master nel 2012 premiata al Festival di Venezia.

Senza dimenticare che anche i più giovani avevano apprezzato la sua partecipazione, appena lo scorso novembre, nella saga di Hunger Games dove aveva vestito i panni Plutarch Heavensbee nel secondo capitolo de La ragazza di fuoco. Un personaggio, quello dello stratega dei giochi, affascinante e ancora misterioso che sarebbe dovuto esplodere a livello di maggiore importanza nei successivi episodi della saga, e chissà invece ora cosa accadrà… Innumerevoli le sue prove magistrali negli anni passati, come quelle in Boogie Nights, Happiness – Felicità, Magnolia, Quasi famosi, La 25ª ora, Onora il padre e la madre, Il dubbio.

Sembra che Philip Seymour Hoffman sia stato trovato senza vita nella sua casa di Manhattan e, da quel che riporta il tabloid New York Post che avrebbe appreso la notizia dalla Polizia, il decesso sarebbe stato provocato da un’overdose di sostanze stupefacenti. Purtroppo i problemi dell’attore con la droga erano storia nota: solo poco più di un anno fa, la star era stata ricoverta in un per abuso di eroina.

Ma nessuno avrebbe mai pensato a questo tragico epilogo. Anzi, giusto ieri vi avevamo riportato la notizia che Hoffman stava rimettendo in moto il progetto del suo secondo film da regista con protagonisti Jake Gyllenhaal ed Amy Adams. Non restano molte parole, e anche se suonano retoriche, il mondo della cinema perde oggi uno dei suoi migliori protagonisti. Addio Phil.

Fonte: BBC


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office USA: Testa a testa tra Old e Snake Eyes 23 Luglio 2021 - 18:52

Old e Snake Eyes a testa a testa al box office USA dopo la anteprime di giovedì sera, ma il podio potrebbe essere usurpato da Black Widow e Space Jam: New Legends

L’Esorcista: David Gordon Green conferma che il suo sarà un sequel diretto dell’originale 23 Luglio 2021 - 18:00

Come sappiamo, David Gordon Green è pronto per proseguire il suo percorso nel cinema horror con L'Esorcista.

Ciné 2021: i listini Adler e Warner Bros. nella giornata di chiusura 23 Luglio 2021 - 17:52

Si chiude la manifestazione per addetti ai lavori del settore cinema, con importanti anticipazioni per la nuova stagione

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.