L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

BoxOffice – Scorsese e DiCaprio non mollano la prima posizione, miglior media per i Coen

Di Leotruman

A proposito di Davis - Clip - Il futuro - YouTube

Nessuno scossone nella classifica di ieri, venerdì 7 febbraio, giornata di inaugurazione delle Olimpiadi invernali di Sochi e con un podio sostanzialmente stabile capitanato sempre da The Wolf of Wall Streetil film di Martin Scorsese con protagonista un Leonardo DiCaprio da Oscar. Altri 255mila euro per il film, che perde la metà degli incassi ma vola oltre quota 9 milioni di euro (sicuramente oltre i 10 entro domenica sera). Riuscirà a superare i 12.5 milioni registrati da Django Unchained lo scorso anno?

Sempre convincente la seconda posizione di Tutta Colpa di Freud, commedia italiana dal miglior passaparola degli ultimi mesi, che incassa poco meno di 200mila euro ed è pronta a rimettere il turbo nella giornata di oggi (5.6 milioni il totale). Grazie all’iniezione di schermi, guadagna il 13% invece Belle e Sebastien, versione live del celebre anime: 172mila euro e quasi 2.8 milioni in cassa. Diventerà in breve tempo il maggiore incasso della Notorius Pictures in Italia (Attacco al Potere raccolse 3.7 milioni lo scorso anno).

Media di 450 euro per sala per RoboCopla nuova versione diretta da José Padilha e con protagonisti Michael Keaton e Gary Oldman, ieri in quarta posizione con 137mila euro e prima delle nuove uscite. Seguono Smetto quando vogliocommedia surreale che segna l’esordio alla regia del giovane Sydney Sibilia, capace di crescere del 69% rispetto al giovedì e di incassare 131mila euro (media salita oltre quota 500 euro), e l’ottimo A proposito di Davis, nuova fatica dei fratelli Coen. Il film, che si è aggiudicata il Grand Prix Speciale della Giuria all’ultimo Festival di Cannes, ha fatto registrare ieri la miglior media per copia: oltre 800 euro (Scorsese è secondo con 620 euro), corrispondente a 130mila euro.

Solo poche migliaia di euro per le altre uscite in sala. Hansel e Gretel e la strega della Foresta, solo 27mila euro e media di 190 euro, mentre il cartoon Khumba sale a 23mila euro (media 140). 16esima posizione per All is Lost con Robert Redford, con 150 euro di media e 17mila euro raccolti.

Quale film crescerà maggiormente nella giornata di oggi secondo voi?

Cliccate MI PIACE sulla nostra PAGINA FACEBOOK: trovereteaggiornamenti costanti sugli incassi della pellicola nei prossimi giorni, come sempre anche nella nostra sezione dedicata al Boxoffice e sulla bacheca della nostra Box Office Cup


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

What If…? – Uno spot ricco di scene inedite per la serie animata Marvel 30 Luglio 2021 - 9:45

Le realtà alternative del multiverso Marvel nel nuovo spot di What If...?, serie animata dei Marvel Studios che debutterà l'11 agosto su Disney+.

House of Gucci – Il trailer del film di Ridley Scott con Lady Gaga e Adam Driver 30 Luglio 2021 - 8:45

Lady Gaga e Adam Driver sono Patrizia Reggiani e Maurizio Gucci nel trailer ufficiale di House of Gucci, il film di Ridley Scott incentrato sulla loro storia.

TNT rinnova la serie Snowpiercer per una quarta stagione 29 Luglio 2021 - 21:30

La star Daveed Diggs ha annunciato il rinnovo dal set della stagione 3, le cui riprese si sono appena concluse

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.