L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
A proposito di David Van Ronk, chi era il vero cantante del film dei Coen?

A proposito di David Van Ronk, chi era il vero cantante del film dei Coen?

Di Valentina Torlaschi

A proposito di Davis Dave Van Ronk

Il cinema dei fratelli Coen è percorso ad anti-eroi: personaggi che vivono ai margini, ineluttabilmente non omologati, originali, strampalati, difficilmente incasellabili e difficilmente accettati dalla società. Outsider che non possono fare a meno di essere tali. Ultimo della serie è Llewyn Davis, la figura attorno alla quale ruota lo splendido film A proposito di Davis uscito nelle nostre sale solo qualche giorno fa.

La pellicola racconta la vita, tra sogni irrinunciabili che quotidianamente si scontrano con la dura e povera realtà, di Llewyn Davis: figura liberamente plasmata sul vero musicista Dave van Ronk, ovvero il fondatore della scena folk newyorchese che negli anni sessanta ha fatto da “padrino” ad artisti come Bob Dylan ma senza aver guadagnato la stessa popolarità.

A interpretare sul grande schermo questo cantautore dal talento immenso quanto incompreso, troviamo un sorprendente Oscar Isaac. Ma ora abbandoniamo per un attimo la magia della finzione cinematografica per andare alla scoperta del vero Dave van Ronk.

Davis Van Ronk

CARTA D’IDENTITA’

NOME: Dave
COGNOME: van Ronk
NATO IL: 30 giugno 1936 A: Brooklyn
MORTO IL: 10 febbraio 2002 A: New York

CITTADINANZA: Americana (ma la sua famiglia aveva origini irlandesi e olandesi)

STATO CIVILE: Sposatosi negli anni ’70 con Terri Thal, si è poi separato e successivamente ha avuto una relazione con Joanne Grace, salvo poi convolare ancora a nozze con Andrea Vuocolo, donna con cui è rimasto legato per il resto della sua vita.

PROFESSIONE

Musicista. Dave Van Ronk è stato uno degli artisti più attivi e significativi nel Greenwich Village di New York negli anni ’70 che, insieme all’amico (diventato ben più famoso) Bob Dylan e ad altri grandi come gli irlandesi Clancy Brothers, poi Phil Ochs e Pete Seeger ha gettato le basi per la musica folk moderna. Nel corso della sua intensa ma non troppo fortunata carriera ha suonato nei club locali e registrato i proprio dischi per lo più con etichette indipendenti. QUI la sua lunga discografia.

SEGNI PARTICOLARI

Dave Van Ronk è stato un grande cantautore, ossia un artista che scriveva e musicava lui stesso i proprio brani, ma la sue più note ed acclamate qualità vi era quella di riadattare in chiave originale canzoni popolari, classici folk e blues della musica americana. Di seguito alcuni suoi brani e alcuni video con le sue esibizioni.

HANNO GIA’ RACCONTATO DI LUI

PER IMMAGINI

Sebbene marginalmente, David Van Ronk aveva già fatto la sua comparsa nel mondo del cinema grazie a No Direction Home: Bob Dylan, documentario realizzato nel 2005 da Martin Scorsese e che, ripercorrendo – come si evince dal titolo – la vita di Dylan, conteneva anche una bella intervista a Van Ronk di cui vi riportiamo sotto un estratto. In questo video si racconta il retroscena della canzone tradizionale House of the rising sun (brano che si attribuisce agli emigranti inglesi a New Orleans) che, riadattata-riarrangiata da Van Ronk, gli venne poi “rubata” da Bob Dylan. Il quale ne fece una versione così bella che lo stesso Van Ronk gli regalò per sempre il brano dicendo che, dopo quell’immensa interpretazione dell’amico, mai avrebbe potuto suonarla di nuovo.

A PAROLE

Il film dei fratelli Coen è nato dall’interesse suscitato nei due registi dal libro “The Mayor of MacDougal Street”, ovvero l’autobiografia di Van Ronk pubblicata postuma nel 2005 (edita in Italia per BUR Rizzoli). “Van Ronk aveva cominciato a scrivere lui stesso questa sua biografia ma poi non era riuscito a portarla a termine prima della sua morte” ha raccontato Ethan Coen. “Il suo amico, il giornalista Elijah Wald, l’ha praticamente scritta al posto suo. È infatti più un’intervista a Dave che una sua biografia”. Un libro che è stata la scintilla per un indimenticabile film.

A proposito di Davis è ora in programmazione nelle nostre sale. A completare il cast, oltre al già citato Oscar Isaac nei panni di Dave van Ronk, anche  Carey Mulligan (che in questa pellicola sembra aver regalato una delle sue migliori interpretazioni) John Goodman e Garrett Hedlund.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

L’ultimo mercenario: Van Damme in una clip mostrata al Comic-Con 25 Luglio 2021 - 18:00

L'action-comedy con Jean-Claude Van Damme arriverà su Netflix il 30 luglio. Vediamo anche il panel del Comic-Con...

Outer Banks – Un video riassume gli eventi della prima stagione 25 Luglio 2021 - 17:00

In attesa della seconda stagione di Outer Banks, in arrivo il 30 luglio, Netflix ha pubblicato un video che riassume gli eventi della prima.

She-Hulk: Jameela Jamil continua ad allenarsi, svela quanto manca alla fine delle riprese 25 Luglio 2021 - 16:00

Jameela Jamil (alias Titania) svela che le mancano quattro settimane per finire le riprese di She-Hulk, e pubblica una foto dal suo allenamento.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.