L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

X-Men: Giorni di un futuro passato – Nuovi SPOILER sui personaggi e sulla trama del film

Di Filippo Magnifico

x-men-giorni-di-un-futuro-passato-jennifer-lawrence-foto-1_mid

ATTENZIONE: IL SEGUENTE ARTICOLO POTREBBE CONTENERE DEGLI SPOILER SULLA TRAMA DEL FILM. VALUTATE BENE, DUNQUE, SE PROSEGUIRE O MENO CON LA LETTURA.

Recentemente vi abbiamo mostrato le 25 cover che Empire Magazine ha dedicato a X-Men: Days of Future Past, il secondo capitolo della saga Marvel sui mutanti diretta da Bryan Singer. Quelle immagini ci hanno permesso di dare un’occhiata concreta ai protagonisti di questa pellicola, ma sono anche state oggetto di parecchie critiche.

Drew McWeeny del sito HitFix, sceneggiatore e critico cinematografico, ha voluto dire la sua sulla questione, soffermandosi poi su alcuni aspetti del film (lui ha letto una prima bozza della sceneggiatua). Cominciamo con alcune considerazioni sul progetto in generale:

Le reazioni nei confronti delle copertine non sono state buonissime e la cosa mi ha lasciato perplesso. Alcuni costumi li avevamo già visti nei precedenti lungometraggi, altri erano semplicemente inevitabili. Posso capire che l’immagine di Quicksilver possa risultate controversa, e continuo a stupirmi al solo pensiero di quanto sia stato difficile per loro rendere Tempesta simile a Tempesta. Me nel complesso penso di essermi trovato di fronte a quello che mi aspettavo da un film del genere.

La vera domanda a questo punto è un’altra: è questo quello che vuole il pubblico? Si tratta di un grande rischio per Singer come regista. Dopo tutto quando ha abbandonato la serie non è stata una scelta completamente volontaria, e lui è stato in grado di dipingersi come la parte lesa per tutto questo tempo. È stata una situazione squallida da ogni punto di vista, con Singer che usava la possibilità di un film su Superman per fare pressione sulla Fox e realizzare X-Men 3 alla sua maniera, e la Fox che era determinata a mantenere il controllo del franchise.

È quasi incredibile che siano riusciti a proseguire così lontano con la serie. Quando hanno realizzato il primo film ogni singolo elemento è stato una battaglia. E non sono sicuro che ci abbiamo mai creduto fino in fondo. Tom Rothman e il resto dei dirigenti erano per certi versi imbarazzati, e questo è messo bene in mostra dal modo timido in cui si è deciso di trattare i vari elementi fantastici. Il film ha funzionato malgrado la produzione, non grazie a lei.

Film dopo film si ha la sensazione che questo franchise non funzioni del tutto. Non hanno mai intrapreso quella strada in cui gli Studios sono rilassati e fiduciosi, a tal punto da lasciare ai registi la libertà di provare qualcosa di veramente grandioso. Questo potrebbe essere quel film, e mentre penso che ci siano tantissime cose che funzionano sulla carta, sono anche consapevole di aver letto una prima stesura della sceneggiatura e che ho avuto un bel po’ di problemi con le ultime pellicole dirette da Singer. Fossi stato uno dei produttori non sono sicuro che lo avrei voluto così tanto per questo film, ma la Fox sembra essere sicura di lui e pensa che sia l’unico in grado di dirigere il più complicato film sui supereroi di tutti i tempi.

Proseguiamo ora con alcune considerazioni sulle cover:

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 02

Lucas Till (Havok)

Come dice la copertina, lui “è in grado di assorbire l’energia cosmica e di rilasciarla in esplosioni di plasma”, e qui apprendiamo che Alex Summers si è unito all’esercito. È uno dei soldati mutanti che hanno accettato di sottoporsi agli esperimenti delle Trask Industries, come parte del programma che alla fine porterà allo sviluppo delle sentinelle, per questo indossa questa divisa.

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 02

Evan Jonigkeit (Toad)

Toad è un altro soldato e fa parte dello stesso programma di Havok. Anche se non gli viene dato tantissimo spazio nel film, rimane quel tanto che basta sullo schermo per mettere in pratica le sue abilità. E quando qualcuno si reca a Saigon per liberare i soldati mutanti, Toad non ha bisogno di essere pregato per entrare in azione.

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 04

Peter Dinklage (Bolivar Trask)

Come scritto, Bolivar Trask è un grande personaggio cattivo, ed è molto attento nel far sembrare i mutanti una costante minaccia, che richiede misure estreme. Inoltre… guardate che baffi!

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 05

Jennifer Lawrence (Mystique)

All’epoca Jennifer Lawrence non si era ancora confermata come la star più hot del momento, ma Matthew Vaughn è stato un vero e proprio genio quando ha deciso di affidarle questo ruolo. Ovviamente Simon Kinberg e Bryan Singer hanno voluto rendere Raven parte integrante di ogni cosa che succede, e penso che le abbiano ritagliato un ruolo incredibile. In verità il destino di ogni mutante sul pianeta è in pericolo e Raven è costretta a combattere con la sua coscienza.

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 06

Nicholas Hoult ( Bestia)

Per il momento mi piace questo design. Penso che il design di Bestia sia in continua evoluzione, e hanno fatto un buon lavoro rendendolo spaventoso, lasciando all’attore la libertà di muoversi agevolmente attraverso il make-up. Nicolas Hoult ritorna nel ruolo di Hank e quando lo incontriamo nel film è l’unico ad essere rimasto fedele a Charles Xavier. Veglia su di lui anche quando ha preso la decisione di non guardare più al di là di se stesso.

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 07

Evan Peters (Quicksilver)

Qui arrivano i problemi. Non sono sicuro ci cosa fare con questo disegno e non sono sicuro del fatto che abbiano deciso di conciare Evan Peters come Paul Dano nel ruolo di Andy Warhol. È come se Singer abbia deciso di riprendere il look dei suoi precedenti film sugli X-Men, che sono stati realizzati in un momento in cui le case di produzione erano spaventate dalle pellicole sui supereroi e non si osava troppo con i costumi. Ora che Thor e Captain America hanno sdoganato il tutto abbiamo sul serio bisogno creare un aspetto più convenzionale per questi personaggi?

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 08

Michael Fassbender (Magneto)

Il look di Michael Fassbender si integra perfettamente con quello che aveva Ian McKellen nell’originale X-Men. Ma questo ancora una volta dimostra che Singer ha deciso di non apportare troppi cambiamenti, e questo mi provoca sentimenti contrastanti. La cosa da un piacevole senso di continuità, ma non ci siamo già allontanati da questo tipo di design?

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 12

Hugh Jackman (Wolverine del futuro)

Aspetta… Ma hanno di nuovo barato? Ancora una volta ci troviamo di fronte al costume in pelle nera del primo film, e una dei grandi momenti di First Class li vedeva avvolti da una suggestiva estetica nni ’60. Singer non aveva semplicemente intenzione di fare la stessa cosa? Prova ancora imbarazzo dai sottocontesti da fumetto della sua storia?

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 15

Halle Berry (Tempesta)

Riusciranno mai a trovare un modo per far sembrare Tempesta la vera Tempesta? Ci riusciranno mai?

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 16

Anna Paquin (Rogue)

Sembra che si sia creato molto rumore attorno a quest’immagine, ma questo è più che altro dovuto al fatto che Singer aveva detto di averla eliminata dal film. Nella sceneggiatura che abbiamo letto ha un ruolo importantissimo, quindi sembra molto strano che abbiano deciso di eliminarla completamente. La reazione dei fan potrebbe aver offerto a Singer e alla produzione le motivazioni valide per inserirla? Sarebbe un grande film in questo caso.

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 17

Booboo Stewart (Warpath)

Non so proprio cosa pensare su questo personaggio. Quel nome e il lokk da indiano americano mi mettono a disagio, ma non nel modo in cui pensa la Fox.

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 19

Adan Canto (Sunspot)

Sono stato un grande fa di The New Mutants e sono felice che uno di questi personaggi abbia trovato posto sul grande schermo. Ma una delle cose che lo rendevano unico sulle pagine era la rappresentazione dei suoi poteri, qui invece sembra solo un altro ragazzo che spara roba incandescente.

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 20

Bingbing Fan (Blink)

Non compare molto sullo schermo, ma gioca un ruolo chiave nella prima parte del film. Darle un aspetto più stilizzato avrebbe aiutato a ricordarla meglio in quei pochi momenti.

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 21

Shawn Ashmore (Iceman)

Sono pronto a scommettere che Shawn Ashmore sia particolarmente contento del fatto che Singer abbia deciso di utilizzare il suo vecchio cast. Ancora una volta, però, non vedremo i mutanti attuali, dato che la maggior parte di questa pellicola è ambientata nel lasso temporale di First Class. Riusciremo mai a vedere Iceman completamente ghiacciato o continueremo a vederlo mentre spara ghiaccio dalle mani?

X-Men Giorni di un Futuro Passato Cover Empire Magazine 23

Le Sentinelle del Futuro

Questo è quello che vedremo sul grande schermo, ed ero molto curioso di vedere come il look delle sentinelle del futuro si distanziasse da quello del passato, che ha inaugurato queste cover. Ho il sospetto che questo sarà uno dei design più controversi, almeno fino a quando il pubblico non si renderà conto di quello che sono in grado di fare. Cambia totalmente il loro modo di combattere , e penso che si tratti di un’idea molto intrigante. Vedremo se ne vale la pena.

Scritto da Simon Kinberg, X-Men: Days of Future Past si svolge nell’arco narrativo di Giorni di un futuro passato del 1981, ambientato in un futuro alternativo distopico in cui gli USA sono dominati dalla Sentinelle e i mutanti vivono in campi di concentramento, un’adulta Kitty Pryde torna indietro nel tempo e impedisce un assassinio causato dalla Fratellanza che scatenerà una catastrofica isteria anti-mutanti. La trama alterna scene nel futuro e nel presente. Il cast comprende nomi come Hugh Jackman, Patrick Stewart, Michael Fassbender, James McAvoy, Jennifer Lawrence, Ian McKellen, Halle Berry ed Ellen Page.

Fonte: HitFix

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Falcon and the Winter Soldier: Wyatt Russell ha confermato il ritorno di Chris Evans? 14 Aprile 2021 - 20:45

Sappiamo che il quinto episodio di The Falcon and the Winter Soldier sarà particolarmente intenso e sappiamo anche che ci sarà una special guest. Si tratta di Chris Evans?

Explore Madripoor: Guida a tutte le easter egg del sito ARG su The Falcon and the Winter Soldier 14 Aprile 2021 - 20:00

Il sito Explore Madripoor, apparso nel web dopo gli ultimi episodi di The Falcon and the Winter Soldier, nasconde moltissime easter egg sullo show: ecco una guida per non perdere nessun contenuto!

Top Gun: Maverick, Tom Cruise avrebbe spinto per il rinvio del film 14 Aprile 2021 - 19:44

La star vorrebbe organizzare un tour promozionale prima dell'uscita, cosa che adesso sarebbe stata impossibile

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.