L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Verso gli Oscar 2014: lo stato della corsa dopo Golden Globe, SAG e PGA

Di Leotruman

oscars animazione 2014

Il conto alla rovescia verso la Notte degli Oscar, che quest’anno si terrà domenica 2 marzo, prosegue e le prime importanti premiazioni ci permettono di fare un primo punto sullo stato della corsa alle statuette (a partire da domani inizierà uno speciale quotidiano di ScreenWeek sui candidati).

Ci sono tre film che si contendono le statuette principali: 12 Anni Schiavo di Steve McQueen, Gravity di Alfonso Cuaron e American Hustle di David O’Russell. I titoli che sono in pole position per le statuette attoriali sono invece Blue JasmineDallas Buyers Club così come 12 Anni Schiavo, American Hustle e The Wolf of Wall Street. Her rimane invece tra i film di punta per la corsa all’Oscar per la Miglior Sceneggiatura Originale.

Abbiamo unito in un’infografica tutti i premi fino ad oggi assegnati, per poi commentarla insieme:

Vincitori GOLDEN GLOBE

Vincitori SAG

Vincitori CRITICS’ CHOICE

Vincitori PGA

Commento Nomination OSCAR

CLICCATE SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA:

OSCAR 2014

LEGENDA oscar race

Partiamo dal titolo che rischia di essere il Gangs of New York (o Il Grinta, Il Colore Viola, fate voi) di quest’edizione degli Academy Awards. Si tratta di American Hustle, candidato a ben 10 Oscar e a serio rischio di tornare a casa con zero statuette proprio come i film prima citati. La commedia di David O’Russell è acclamata in tutto il mondo da critica e pubblico, ed è riuscita a vincere una serie consistente di riconoscimenti, in particolare grazie allo split drama/commedia. Agli Oscar questa divisione non c’è, e il film rischia di arrivare al secondo posto di tutta una serie di categorie.

La vittoria ai PGA (ex-aequo per la prima volta in assoluto) di Gravity e 12 Anni Schiavo li lancia come frontrunner definitivi per l’Oscar come Miglior Film, quello per la regia è prenotato da Cuaron e appare ormai solidissimo, così come nella categoria Sceneggiatura Originale è Her ad essere il favorito (aspettiamo il risultato dei WGA, però non sempre indicativi). Vincerà il premio per i Migliori Costumi come contentino?

Nonostante il poker di nomination attoriali, uno per ogni sezione (è record, visto David O’Russell ci era già riuscito lo scorso anno con Il Lato Positivo: QUI la nostra analisi) e alcune vittorie, in particolare come “Cast d’Insieme”, American Hustle sembra essere destinato ad essere superato in tutte quante. Cate Blanchett e Matthew McConaughey sono ormai gli avversarsi da battere come protagonisti, mentre Jared Leto inizia a non avere rivali come Non Protagonista Maschile grazie a Dallas Buyers Club. Persino Jennifer Lawrence inizia ad accusare qualche colpo: a quanto pare Lupita Nyong’o inizia a confermarsi testa di serie nella categoria Non Protagonista Femminile, dopo le vittorie a SAG e Critics’. Due Oscar in due anni a 23 anni sono considerati davvero troppo, e un pizzico di invidia potrebbe spingere i membri dell’Academy a votare la bravissima interprete di 12 Anni Schiavo, evitando lo storico record.

I prossimi utili appuntamenti per continuare la nostra Corsa agli Oscar sono:

– 25 gennaio: DGA Awards (Regia)

–  2 febbraio: WGA Awards (Sceneggiatura)

– 7 febbraio: ACE Eddie Awards (Montaggio)

– 16 febbraio: BAFTA Awards

Chi è destinato secondo voi a trionfare agli Oscar e chi a rimanere deluso?

Per rimanere aggiornati su tutte le nomination, i premi e il cammino verso gli Oscar seguite la nostra CATEGORIA SPECIALE o la nostra pagina Facebook. Gli Academy Awards saranno consegnati il 2 marzo 2014, una cerimonia che seguiremo e commenteremo come sempre in diretta insieme a voi.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Gabriele Muccino rinnega Quello che so sull’amore, il film con Gerard Butler “fu un vero incubo” 12 Aprile 2021 - 14:30

Gabriele Muccino è tornato sui social. Lo ha fatto per disconoscere ufficialmente un suo film: Quello che so sull’amore, il suo terzo film americano, realizzato nel 2012 dopo La ricerca della felicità e Sette anime.

Carrie-Ann Moss racconta di aver ricevuto offerte per “ruoli da nonna” subito dopo aver compiuto 40 anni 12 Aprile 2021 - 13:45

Carrie-Ann Moss parla del modo in cui l'industria hollywoodiana vede le donne non appena compiono 40 anni, rivelando la sua esperienza.

Joseph Siravo è morto, aveva recitato in Carlito’s Way e nei Soprano 12 Aprile 2021 - 12:45

Joseph Siravo è morto. Aveva 64 anni e da tempo era malato di cancro. Nel corso della sua carriera era comparso in pellicole come Carlito's Way e in serie come I Soprano.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.