L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Verso gli Oscar 2014: alla scoperta di Gravity

Di Leotruman

gravity-del toro

Inizia oggi il cammino che ci porterà sino alla notte del 2 marzo, nella quale seguiremo e commenteremo insieme la consegna dei premi dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, meglio conosciuto come Oscar.

La lista completa delle candidature ha svelato non poche sorprese, ed è il momento di recuperare tutti i candidati alle statuette, esaminandoli nel dettaglio, scoprendo le loro potenzialità di vittoria e offrendovi il modo di vederli o rivederli (dove possibile). Iniziamo oggi da uno dei titoli più acclamati di questa stagione dei premi…

QUI la nostra analisi sullo stato della corsa agli OSCAR

TITOLO: GRAVITY

REGIAAlfonso Cuarón

CAST: Sandra BullockGeorge Clooney

CANDIDATO A: 10 PREMI OSCAR

Miglior Film, Regia, Attrice Protagonista, Fotografia, Montaggio, Effetti Visivi, Scenografie, Sonoro, Montaggio Sonoro, Colonna Sonora.

gravity-clooney veneziaTRAMA:

La dott.ssa Ryan Stone, ingegnere medico alla sua prima missione sullo shuttle, si trova in viaggio assieme all’astronauta Matt Kowalsky, al comando del suo ultimo volo prima di ritirarsi. Durante quella che sembrava una missione di routine, lo shuttle viene distrutto, lasciandoli soli, collegati l’uno all’altra, senza alcun contatto con la Terra. Mentre il panico prende il sopravvento, l’unica possibilità di salvezza sembra essere quella di inoltrarsi ancor di più nello Spazio.

BOXOFFICE:

USA: $ 258.717.930
ITALIA: € 6.326.301
WORLDWIDE: $ 677.517.930

COSA HA DETTO LA CRITICA:

Gravity è stato senza dubbio uno dei film più acclamati universalmente nel 2013. Presentato in anteprima mondiale al Festival di Venezia come film di apertura, già in Laguna il plauso della critica è stato immediato e importante. “Un capolavoro” è il termine più utilizzato, in particolare dal punto di vista registico e tecnico. 97% la percentuale di recensioni positive su Rottentomateos, con l’elevatissima votazione media di 9.1/10. Su Metacritic ben 96/100 di punteggio. Todd McCarthy sull’Hollywood Reporter, uno dei critici più importanti al mondo: “Il film più realistico e splendidamente coreografato ambientato nello spazio, Gravity è una storia di sopravvivenza esaltante realizzata ad arte con intermezzi di tensione mozzafiato e incredibili sorprese“.

TRAILER:

IL NOSTRO COMMENTO:

Le aspettative nei confronti di Gravity erano molto elevate, vuoi perché Cuaron ci stava lavorando da 4 anni e perché allo stesso tempo non si sapeva praticamente nulla se non una riga e mezzo di sinossi ufficiale. Che il film si sia rivelato incredibile dal punto di vista della regia e della tecnica è stato solo una conferma della qualità e della cura di Cuaron (senza precedenti alcuni particolari legati all’assenza di gravità). La vera sorpresa si è rivelata però lo spessore di storia e personaggi: come è possibile in soli 90 minuti di survival movie, che contiene scene d’azione pazzesche e piene di tensione, essere riuscito allo stesso tempo a mostrarci personaggi così veri e ai quali ci si affeziona rapidamente? Bravissima Sandra Bullock, che con un’interpretazione da Oscar chiude la bocca alle malelingue che la accusano di aver rubato la sua prima statuetta con The Blind Side.

LA CURIOSITA’:

I protagonisti scelti inizialmente erano Angelina Jolie e Robert Downey Jr. Ritardi e motivazioni non meglio precisate hanno portato le due star a lasciare il progetto, per essere sostituiti (senza grossi rimpianti visto il risultato finale) da Sandra e George.

gravity-james cameron

POTENZIALITA’ VITTORIA:

Gravity è la testa di serie in tutta una serie di categorie agli Academy Awards. Quasi certe le statuette di Regia, Effetti Visivi, Montaggio Sonoro, mentre molto probabili quelle di Montaggio, Fotografia, Sonoro. Buone chance anche per la Colonna Sonora, mentre Sandra Bullock probabilmente dovrà cedere il posto a Cate Blanchett (Blue Jasmine). Attenzione alla categoria Miglior Film: avendo vinto il PGA si giocherà il tutto e per tutto con 12 Anni Schiavo.

Previsione: 6 OSCAR ha le potenzialità per 8 statuette).

HOMEVIDEO/DIGITAL DOWNLOAD:

– Dal 26 febbraio disponibile in DVD (http://9nl.be/61cf), Blu-ray (http://9nl.be/sf2n) e Blu-ray 3D (http://9nl.be/29ej

– È già possibile pre-ordinare GRAVITY su iTunes, disponibile a breve, al seguente link: http://9nl.be/7cdz

Per rimanere aggiornati su tutte le nomination, i premi e il cammino verso gli Oscar seguite la nostra CATEGORIA SPECIALE o la nostra pagina Facebook. Gli Academy Awards saranno consegnati il 2 marzo 2014, una cerimonia che seguiremo e commenteremo come sempre in diretta insieme a voi.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Asterix: Alain Chabat dirigerà una serie animata in 3D per Netflix 2 Marzo 2021 - 22:17

Alain Chabat, il regista del film Asterix e Obelix - Missione Cleopatra, dirigerà una serie animata in 3D per Netflix dedicata al piccolo Gallo, basata su Asterix e il duello dei capi

Soul: il film Pixar dal 31 marzo in Blu-Ray e DVD 2 Marzo 2021 - 21:45

Soul sarà disponibile in Blu-Ray, DVD e sulle piattaforme digitali a partire dal 31 marzo. Ecco tutti i dettagli sui contenuti extra.

Roar: Nicole Kidman, Cynthia Erivo e Alison Brie nella serie Apple delle creatrici di GLOW 2 Marzo 2021 - 21:00

Creata da Liz Flahive e Carly Mensch, la serie è basata su una raccolta di racconti di Cecelia Ahern

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.