Condividi su

13 gennaio 2014 • 08:31 • Scritto da Leotruman

Un Boss in Salotto vince ancora il weekend, ottimi incassi per Peppa Pig!

Un Boss in Salotto regna per il secondo weekend consecutivo e sfiora i 10 milioni di euro totali, ma a sorprende sono non solo Il Capitale Umano di Virzì ma anche l'evento dedicato a Peppa Pig, che ha superato il milione e 300mila euro in soli due giorni di programmazione.
Post Image
0

content_bossposter_opt

È ancora una volta  Un Boss in Salottoil nuovo film di Luca Miniero (Benvenuti al Sud), la pellicola regina della classifica. Per il secondo weekend consecutivo la commedia con Paola Cortellesi e Rocco Papaleo ha dominato sulle altre pellicole in sala: negli ultimi quattro giorni altri 2.11 milioni di euro raccolti, per un totale che in soli 12 giorni vola a quota 9.3 milioni. Il suo cammino sembra essere ancora lungo!

Nella giornata di ieri il Boss ha dovuto però cedere il gradino più alto del podio alla maialina più amata dai bambini: Peppa Pig! Boom di incassi infatti per “Peppa, vacanze al sole ed altre storie“, l’evento organizzato da Warner Bros e dedicato al personaggio attualmente più famoso della tv per bambini portata per la prima volta al cinema, con 10 episodi della nuova sesta serie (durata complessiva di 50 minuti) ieri ha incassato 787mila euro nei 400 schermi a disposizione. Considerando le ultime 48 ore, l’incasso sale a 1.32 milioni di euro: davvero incredibile considerando il fatto che sia stato ottenuto solo con proiezioni pomeridiane. Si replica il prossimo weekend nelle giornate di sabato e domenica.

Ottimo esordio anche per Paolo Virzì e l’acclamato Il Capitale Umanopellicola uscita nelle sale giovedì e capace di raccogliere ben 1.64 milioni di euro in pochi giorni, praticamente quasi quanto ha raccolto la sua ultima pellicola due anni fa a fine corsa (Tutti i Santi Giorni, 2 milioni circa). È sua la media più alta della top-ten: oltre 4600 euro! Non dimentichiamoci che Virzì è molto amato in Italia: La Prima Cosa Bella superò i 6 milioni di euro, mentre Tutta La Vita davanti sfiorò i 4 milioni. La svolta di genere e tono sembra essere stata apprezzata e aspettiamoci una lunga tenuta nei cinema.

Ottima tenuta e media per The Butler, la pellicola diretta da Lee Daniels, anche grazie all’aumento del numero di copie a disposizione: un altro milione di euro raccolto negli ultimi quattro giorni, con la terza media della classifica (oltre i 4mila euro). Il totale aggiornato è di 3 milioni, un grande successo per la piccola casa di distribuzione Videa.

Non esaltanti il comportamento di altre due nuove proposte in sala, entrambe commedie. Sapore di Te di Carlo Vanzina, operazione nostalgia che vuole essere una sorta di remake del classico Sapore di Mare, non è andato oltre i 991mila euro con la media di 2800 euro per copia (aveva 350 schermi a disposizione), così come non è riuscito a sfondare  Il Grande Match con Sylvester Stallone e Robert De Niro, fermo al nono posto con 655mila euro (media 2mila euro). Tra di loro si sono inseriti gli ottimi Frozen (ormai a quota 17.7 milioni di euro), American Hustle (3.2 milioni il totale) e Capitan Harlock (ben 4.3 milioni in cassa).

Media invece da oltre 3mila euro per il dramma Disconnect, distribuito da Universal in 150 copie: l’incasso nei quattro giorni è stato di 473mila euro, di poco superiore ai 471mila euro raccolti da Philomena al suo quarto weekend. La pellicola con Judi Dench ha superato proprio ieri i 5 milioni di euro, un altro grande successo per Lucky Red insieme ad Harlock. È chiaro ormai che Lo Hobbit non riuscirà a raggiungere i 13 milioni di euro: il totale è per ora di 12.6 milioni e ne ha raccolti 152mila nel weekend (ha superato invece gli 800 milioni nel mondo).

Cosa succederà il prossimo weekend con Carrie, Nebraska, The Counselor e la replica di Peppa Pig?

Cliccate MI PIACE sulla nostra PAGINA FACEBOOK: trovereteaggiornamenti costanti sugli incassi della pellicola nei prossimi giorni, come sempre anche nella nostra sezione dedicata al Boxoffice e sulla bacheca della nostra Box Office Cup!

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *