L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Su MUBI, un film in streaming al giorno: Quiet City, poesia di un incontro a NY

Di Valentina Torlaschi

Quier City streaming mubi

Per gli appassionati di cinema d’autore, dei film indipendenti, dei grandi classici del passato ma anche di quei titoli spesso al confine tra documentario e video-arte passati solo dai circuiti dei festival e poi irrecuperabili, MUBI è una piccola scatola magica da cui pescare ogni giorno. Se a livello internazionale, questo portale di streaming è un punto di rifermento importante per i cinefili ed è riuscito a costruire una vera e propria community online, in Italia la piattaforma è stata rilanciata lo scorso settembre con una nuova struttura di fruizione: al costo di 4,99 euro al mese (ma ci sono anche formule di abbonamento più convenienti per periodi più prolungati) l’utente ha accesso a 30 film al mese, con un nuovo titolo che ogni giorno va a sostituire quello più datato.

In questo periodo, inoltre, se invitati da un amico già iscritto a MUBI, è possibile provare il servizio gratuitamente per 1 mese. Bene, noi è ormai un paio di settimane che ci siamo buttati guardando diversi dei film in catalogo e oggi abbiamo visto Quiet City: film dalla fortissima identità ed estetica indipendente diretto, nel 2007, da Aaron Katz. Una storia poetica e delicata che, nell’arco di 24 ore, segue l’incontro casuale di due 20enni a New York.

Quiet City è il secondo lungometraggio di Katz: regista classe 1981, nome apprezzato nel circuito dei Festival (proprio in questi giorni è al Sundance Film Festival per presentare Land Ho!) e considerato uno dei principali esponenti della cosiddetta corrente artistica del ‘mumblecore‘. Ossia quel cinema indipendente americano degli anni 2000 caratterizzato da produzioni a basso budget, l’uso di telecamere digitali, attori non professionisti, sceneggiature improvvisate ma che vanno quasi sempre ad indagare i complicati sentimenti della generazione degli anni zero.

Anche in Quiet City, infatti, le vere protagoniste sono le emozioni disorientate dei ventenni d’oggi, il loro essere spesati, soli, ma anche pronti alla sorpresa di un incontro casuale. Un incontro che non vuole essere una passione travolgente, ma una delicata poesia di due anime che scoprono di stare bene insieme. Il film è allora il pedinamento discreto di 24 ore della vita di Jamie, ragazza di 21 anni originaria di Atlanta che arriva a Brooklyn per far visita a un’amica, salvo poi non riuscire a rintracciarla sul cellulare. Sarà per strada, per puro caso, ad incontrare Charlie: timidamente, i due faranno conoscenza e si ritroveranno a condividere una notte e un giorno di grande sintonia tra bicchieri di vino bevuti nelle tazze del tè, chiacchiere sul divano, un taglio di capelli improvvisato, una corsa al parco, una mostra, un party da amici.

Presentato al SXSW Film Festival, il film era stato nominato per il prestigioso Premio John Cassavetes agli Independent Spirit Awards 2008. Tra il cinema Gus Van Sant e Sofia Coppola e certe atmosfere degli amori cantati da DenteQuiet City riesce a restituire la luce inafferrabile di certi incontri magici e inaspettati.

QUI il link per vedere il film (in versione originale inglese con sottotitoli in inglese) in streaming su MUBI. Nei giorni scorsi, invece, abbiamo guardato:

• Quell’incerto sentimento di Lubitsch
• Il monello di Chaplin
• Carcasses di Denis Côté
Queen of Diamonds di Nina Menkes
La corazzata Potemkin di Ejzenštejn
Faux Contact
Detour, il b-movie amato da Scorsese

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

BAFTA 2021: Nomadland è il miglior film, tutti i vincitori 11 Aprile 2021 - 21:53

Sono stati annunciati i vincitori dell’edizione 2021 dei BAFTA, i prestigiosi premi britannici, consegnati dalla British Academy of Film and Television Arts.

Them – La serie Amazon conquista Stephen King: “Mi ha spaventato a morte” 11 Aprile 2021 - 20:00

La serie horror Them ha da qualche giorno fatto il suo debutto su Amazon Prime Video e ha già trovato un fan che non passa certo inosservato: sua maestà Stephen King.

Spider-Man: No Way Home – Un riferimento a Cap nelle nuove foto dal set 11 Aprile 2021 - 19:00

Due foto dal set di Spider-Man: No Way Home contengono un riferimento alla Statua della Libertà e allo scudo di Capitan America.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.