L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Su MUBI, un film in streaming al giorno: L’uomo con la macchina da presa

Di Valentina Torlaschi

l'uomo con la macchina da presa mubi streaming

Per gli appassionati di cinema d’autore, dei film indipendenti, dei grandi classici del passato ma anche di quei titoli spesso al confine tra documentario e video-arte passati solo dai circuiti dei festival e poi irrecuperabili, MUBI è una piccola scatola magica da cui pescare ogni giorno. Se a livello internazionale, questo portale di streaming è un punto di rifermento importante per i cinefili ed è riuscito a costruire una vera e propria community online, in Italia la piattaforma è stata rilanciata lo scorso settembre con una nuova struttura di fruizione: al costo di 4,99 euro al mese (ma ci sono anche formule di abbonamento più convenienti per periodi più prolungati) l’utente ha accesso a 30 film al mese, con un nuovo titolo che ogni giorno va a sostituire quello più datato.

In questo periodo, inoltre, se invitati da un amico già iscritto a MUBI, è possibile provare il servizio gratuitamente per 1 mese. Bene, noi è ormai un paio di settimane che ci siamo buttati guardando diversi dei film in catalogo; oggi abbiamo visto L’uomo con la macchina da presa, film avanguardistico del 1929 firmato da uno dei maestri del montaggio del cinema russo, ossia Dziga Vertov.

A guardarlo oggi, L’uomo con la macchina da presa mantiene intatta una modernità e una carica sperimentale davvero disarmante. Il semplice racconto della giornata di un cineoperatore dall’alba al tramonto diviene, grazie alla forza del montaggio ma anche grazie a inquadrature sghembe, sovraimpressioni e split-screen, una sinfonia di immagini. Un concerto di inquadrature che mostrano la città, Mosca, da diversi punti di vista e angolazioni (la macchina da presa viene posizionata ovunque, appoggiata sulla strada, in cima ad un auto o fatta roteare). Non c’è sceneggiatura (la storia sono gli episodi quotidiani ripresi, da un funerale a un parto alla firma di un divorzio), non ci sono attori (se non le comparse per strada); è il movimento, il cinema il vero protagonista. Siamo davanti a uno dei primi esempi in cui la settima arte metteva in scena se stessa, l’atto stesso del filmare per denunciare allo spettatore che la sua capacità di illusione.

QUI in streaming su MUBI. Nei giorni scorsi, invece, siamo andati a guardare:

• Quell’incerto sentimento di Lubitsch
• Il monello di Chaplin
• Carcasses di Denis Côté
Queen of Diamonds di Nina Menkes
La corazzata Potemkin di Ejzenštejn
Faux Contact, cortometraggio francese tra terrorismo e Nintendo
Detour, il b-movie amato da Scorsese
Quiet City, del giovane e raffinato Aaron Katz (uno degli autori della corrente del mumblecore)
Les Demoiselles de Rochefort di Jacque Demy
The Man Who Slept, cortometraggio di Inès Sedan

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

BAFTA 2021: da Ma Rainey’s Black Bottom a Mank, ecco i primi vincitori 11 Aprile 2021 - 11:22

Sono stati annunciati i primi otto vincitori dell’edizione 2021 dei BAFTA, i prestigiosi premi britannici, consegnati dalla British Academy of Film and Television Arts.

DGA Awards 2021: trionfa Nomadland, che prosegue la sua corsa verso l’Oscar 11 Aprile 2021 - 11:03

Sono stati annunciati i vincitori dei DGA Awards 2021, i premi della Directors Guild of America, ovvero il sindacato dei registi.

Star Trek: Paramount ha fissato la data per un nuovo film 11 Aprile 2021 - 11:00

Un film misterioso che arriverà nel 2023 e sarà prodotto da J.J. Abrams

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.