L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

I, Frankenstein – La recensione del film con Aaron Eckhart

Di Leotruman

I, Frankenstein Official Clip - Fire Fight  HD  Aaron Eckhart - YouTube

È stato creato dalla geniale mente del dottor Victor Frankenstein (e di Mary Shelley). È vivo e morto allo stesso tempo, non ha un’anima e senza volerlo si trova coinvolto nella rivolta di alcune creature soprannaturali decise a dominare la razza umana. Gli viene assegnato il nome di Adam, e decide di schierarsi dalla parte del bene a fianco dei Gargoyles che hanno giurato da sempre di proteggere l’umanità. Nel frattempo una giovane e ingenua dottoressa, manipolata da un antico e potente demone, sta cercando di ricreare la giusta formula usata da Frankenstein per creare la vita: senza saperlo rischia di aprire le porte dell’inferno e dare il via ad una vera e propria apocalisse.

Si può riassumere così la trama di I, Frankenstein, ispirato all’omonima graphic novel di Kevin Grevioux (non sappiamo in quale percentuale), e primo deludente fantasy del 2014. Si fa davvero fatica a salvare qualcosa di questo inspiegabile progetto, sulla carta non così assurdo rispetto alla versione effettivamente arrivata sul grande schermo. Lo scontro tra bene e male, Gargoyle (??) versus Demoni, è di una banalità sconcertante: se sei buono vai su, sei sei cattivo vai giù. Si parla di Dio, il boss dei Gargoyle e della loro regina interpretata da un’imbarazzata e un po’ imbarazzante Miranda Otto, ma il loro quartier generale è una cattedrale che sembra sconsacrata e la religione non è mai sembrata così goffa.

I Frankenstein Aaron E. Eckhart Foto Dal Film 3

Per buona parte della pellicola non sappiamo se effettivamente Adam (Aaron E. Eckhart, troppo bello per essere credibile) possieda un’anima o meno, ma il conflitto morale così come le sue scelte durante il film rimangono francamente incomprensibili. Il MacGuffin è il Diario scritto da Frankenstein, che contiene il “complicatissimo” procedimento per riportare in vita cadaveri senz’anima e che i demoni e la dottoressa stanno cercando di replicare da ben 3 anni: può essere sintetizzato in “Setta a 15mila, grazie!“. Yvonne Strahovski, che ben conosciamo grazie Dexter, non riesce ad emergere a causa della piattezza del suo personaggio, così come sprecato appare il bravo Jai Courtney.

Dialoghi troppo sbrigativi, scene d’azione mal coreografate nonostante effetti visivi discreti per un prodotto di questo tipo, ma in forte contrasto con un make-up (tra protesi e trucco) grossolano. La sensazione è che il progetto abbia ricevuto luce verde troppo presto, e che la fase di sviluppo, ormai divenuta essenziale per creare un nuovo mondo da zero, cercando non solo di diversificarlo dai precedenti ma anche di renderlo il più accattivante e coinvolgente possibile per lo spettatore, sia durata troppo poco. Quello che sulla carta poteva essere un nuovo discreto franchise goth fantasy alla Underworld o Blade si rivela essere un filmetto innocuo da 90 minuti, del quale non rimarrà traccia in futuro. Un’occasione sprecato, e si arriva a rimpiangere Van Helsing o il recente Hansel & Gretel: Witch Hunters. Quest’ultimo aveva almeno il pregio di non prendersi troppo sul serio, convincendo sia sul piano del divertimento che su quello visivo e stilistico.

I, Frankenstein esce oggi nelle sale italiane. Cliccate sulla scheda sottostante per recuperare news e materiali sul film.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Carnival Row – Una featurette ci porta alla scoperta delle scenografie 17 Settembre 2019 - 14:15

Amazon ha pubblicato una featurette dedicata alle scenografie di Carnival Row, la serie thriller/fantasy uscita di recente su Prime Video.

No Time to Die: ben tre Aston Martin sul set di 007 a Matera 17 Settembre 2019 - 13:15

Ben tre Aston Martin nelle nuove foto dal set di Matera di No Time to Die, il prossimo capitolo della saga 007 attualmente in lavorazione.

Sophie Turner con Corey Hawkins in Survive: sarà il suo primo ruolo televisivo dopo Game of Thrones 17 Settembre 2019 - 12:30

Sophie Turner torna sul piccolo schermo dopo l'epilogo di Game of Thrones: sarà co-protagonista di Survive, serie Quibi con Corey Hawkins.

StreamWeek: giù, nella tana del bianconiglio, con Undone 16 Settembre 2019 - 11:32

A qualcuno piace Caldo, City on a Hill e Undone nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.