L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

American Horror Story: Coven, il commento al finale di stagione

Di emanuele.r

Attenzione, contiene spoiler.

american-horror-story-coven-the-seven-wonders-last-supper

La rivelazione non è propriamente sconvolgente su qual è la nuova suprema della congrega di American Horror Story: Coven e non lo è nemmeno il finale di stagione. Dopo 12 episodi folli, divertenti, senza spaventi ma con molti momenti di goduria e morbosità, il 13° della serie horror FX è una sorta di passo indietro, un rallentamento, un ripiegare su se stessi. Fatto anche bene, e narrativamente non deludente, ma che non mantiene le promesse di Murphy e le premesse della stagione, oltre che i suoi sviluppi.
Le streghe rimaste in vita si affrontano per scoprire chi è la nuova suprema, affrontando le sette meraviglie di cui solo la suprema è capace: e così tra telecinesi e manipolazione della mente, Cordelia scopre di nuova la forza del suo potere. Ma Fiona potrebbe non essere d’accordo. Scritto da Douglas Petrie e diretto da Alfonso Gomez-Rejon, The Seven Wonders azzera praticamente quasi tutte le storyline della stagione e si concentra sul “torneo”, mescolando Hogwarts e Dragon Ball, ironia e ammiccamenti alle teenager, sprecando gran parte della follia del finale dell’episodio precedente, in cui in 10′ minuti accadevano cose buone per mezza stagione.

american-horror-story-the-seven-wonders

E forse anche in questa libertà di dissipare il potenziale, di dare un episodio quasi avulso e con atmosfere del tutto diverse, almeno per una buona metà, sta la follia come autore di Murphy: l’episodio parte con Stevie Nicks che canta una canzone che ha lo stesso titolo dell’episodio mentre le streghe si preparano, prosegue con incantesimi eseguiti come marachelle le une sulle altre, ché anche se si muore come Zoe poi arriva un incantesimo per tornare in vita, nel frattempo Kyle si vendica e strozza Madison. Un gioco al massacro leggero, in cui Delia trionfa tra la felicità delle altre, riacquista gli occhi e si trova costretta a sacrificare Myrtle su propria richiesta, essendo una strega che ha ucciso in modo violento e cozza contro il progetto di rendere la congrega pubblica e un rifugio per le streghe, l’educazione al mondo di chi sempre è stato rifiutato.
Una parabola che si conclude bene, fin troppo positivamente, in maniera quasi educata, appena sporcata dal piano di Fiona di fingersi morta per mano dell’amante – che sarà ucciso dalle streghe per vendetta – e agire sulla nuova suprema, per evitare i 30 anni di agonia senza poteri, prima della morte: la chiusura, con il suo personale inferno fatto di giornate in casa con The Axeman (dopo che avevamo visto gli inferni delle altre), è una chiusura beffarda. Che però non risolleva più di tanto un episodio non brutto, ma sorprendentemente cauto, e un po’ fiacco, escluse alcune scene, su tutte il rogo di Myrtle che di rosso vestita muore gridando Balenciaga. La stagione, che fino a un certo punto sembrava la migliore dell’intera serie, si è aggrovigliata in storie, toni e personaggi poco chiari: un difetto congenito dello stile di Murphy che qui ha retto l’impatto meglio di Asylum, meno cupo, ma più godibile e con un ensemble di attrici strepitose. E’ solo che dal finale ci aspettavamo un nuovo colpo di coda. Appuntamento all’anno prossimo, che a differenza di quanto detto recentemente non sarà in un circo.

ahs_0095

Commentate la recensione e restate su Screenweek ed Episode39.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

How I Met Your Father: Hulu ordina lo spin-off con Hilary Duff 21 Aprile 2021 - 21:55

Hilary Duff sarà la protagonista e uno dei produttori di How I Met Your Father la serie di dieci episodi ordinata da Hulu

Antoine Fuqua dirigerà un nuovo adattamento de La gatta sul tetto che scotta 21 Aprile 2021 - 21:15

Sarà ispirato al revival teatrale interpretato da un cast di attori afro-americani

The Conjuring – Per ordine del Diavolo: ecco le prime immagini, domani il trailer! 21 Aprile 2021 - 20:41

Domani vedremo il primo trailer di The Conjuring – Per ordine del Diavolo, il terzo capitolo della saga horror creata da James Wan. Intanto ecco le prime immagini.

Guerre fra Galassie (FantaDoc) 21 Aprile 2021 - 16:49

La storia dello Star Wars televisivo giapponese (ma con molti più calci volanti).

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.