L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Alien Isolation sarà diverso da qualsiasi videogame di Alien creato fino ad oggi

Di Fabrizio Tropeano

alien-isolation_8msh4

Creative Assembly è un team molto rispettato nell’industria videoludica. E’ tra le software house più apprezzate soprattutto dai giocatori PC grazie agli ottimi strategici della serie Total War. Ora il team si sta mettendo in gioco e molto con Alien Isolation, primo grande titolo annunciato nel 2014. Ne abbiamo già parlato sulle pagine di Screenweek ma siamo felicemente costretti a doverne parlare nuovamente per le nuove dichiarazioni di Alistair Hope, creative leader dello studio, rilasciate al sito MCV.

Hope nell’intervista evidenzia come Alien Isolation sarà diverso da qualsiasi altro videogame di Alien creato fino ad oggi. La ragione? Le produzioni precedenti prendevano a modello il secondo film della serie, quello realizzato da James Cameron. Per Isolation invece, Creative Assembly ha voluto riprodurre nel modo più fedele possibile le atmosfere e le dinamiche della pellicola originale di Ridley Scott. Un esempio? Nel videogame non sarà presente alcun elemento tecnologico che possa essere ricondotto a scoperte successive al 1979 (anche se parliamo di un videogame fantascientifico ovviamente e quindi è stata ricreata la visione del futuro di fine anni ’70…), anno di uscita del primo Alien.

Hope aggiunge che il suo team per creare il titolo, si è immaginato una situazione ipotetica: l’Alien che si muove in uno spazio per lui angusto come la loro sede e da lì sono nate le dinamiche interattive di gioco. Un videogame che, stando a chi lo ha già provato in una versione ovviamente non definitiva, risulta essere molto impegnativo e difficoltoso a causa dell’incredibile intelligenza artificiale della terribile creatura.

Il creative leader si è soffermato anche su questo aspetto dichiarando che “abbiamo voluto ricreare l’Alien di Ridley Scott, quell’enorme, incredibile creatura che scrutasse il giocatore dall’alto e oltre la quale non si può semplicemente passare. Un mostro che non fosse solo una spugna per pallottole piazzata al capo estremo della propria pistola.” Hope ha concluso affermando che “l’Alien usa i suoi sensi per cercare ed ascoltare il giocatore e risponde di conseguenza. È diverso ogni volta. Uno dei momenti più spaventosi per noi è stato il momento in cui abbiamo costruito il mondo di gioco e poi ci abbiamo inserito l’Alien: non avevamo veramente idea di cosa potesse fare.”

Alien Isolation
Alien Isolation

Alien Isolation sarà (o quanto meno lo promette Creative Assembly) quindi un gioco non basato sull’azione ma su paura e sopravvivenza, un VERO survival horror come non se ne vedono da anni in ambito videoludico. Le aspettative per il videogame in uscita su Playstation 4, Playstation 3, Xbox One, Xbox 360 e PC ogni giorno diventano più elevate…

Ricordiamo infine la trama principale del gioco: Alien Isolation ha il suo incipit dalla scena finale del primo Alien, quando la Nostromo esplode. Il videogame è ambientato 15 dopo, quando la figlia di Ellen Ripley, Amanda, cerca di recuperare la scatola nera dell’astronave per capire cosa fosse accaduto. Per recuperarla, Amanda si ritroverà  in una stazione spaziale abbandonata e molto presto perderà contatto con i suoi compagni di viaggio, ritrovandosi da sola anche se in realtà nell’ombra qualcuno o qualcosa c’è…

alien-isolation_2418d


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Alex Kurtzman ha esteso il suo contratto con CBS Studios fino al 2026 1 Agosto 2021 - 19:06

Alex Kurtzman rimarrà a capo dell'universo di Star Trek per altri sei anni, dopo il rinnovo del suo contratto con CBS Studios

Il revival di Criminal Minds su Paramount+ forse non si farà 1 Agosto 2021 - 19:00

Lo ha rivelato su Twitter la star della serie originale Paget Brewster

Stallone ha un nuovo anello fortunato… Expendables 4 si avvicina! 1 Agosto 2021 - 17:00

Il protagonista e creatore del franchise ha postato su Instagram la foto del nuovo anello del suo Barney Ross. Ci siamo?

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.