L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Still Life – La recensione del commovente film con Eddie Marsan

Still Life – La recensione del commovente film con Eddie Marsan

Di emanuele.r

still_life_eddie_marsan-1-620x350

[In occasione dell’uscita nei cinema, ripubblichiamo la recensione del film scritta durante il Festival di Venezia]

E’ una piccola storia dal grande cuore e una delle più acclamate rivelazioni della 70^ Mostra del cinema di Venezia: Still Life, presentato nella sezione Orizzonti, è il nuovo film del regista italiano Uberto Pasolini che da anni vive e lavora a Londra, producendo tra gli altri Full Monty, e che ha colpito moltissimo il pubblico del Lido.
La storia è quella di un impiegato comunale il cui compito è quello di cercare parenti e amici più vicini delle persone morte in solitudine per preparare loro i funerali. Ma la crisi porta l’amministrazione a licenziarlo e così il suo ultimo caso lo costringerà a cambiare la propria vita solitaria e abitudinaria.

3404

Scritto dallo stesso Pasolini ispirandosi alla propria vita cambiata da quando ha divorziato, Still Life è un dramma piena di sorriso e calore, nonostante la difficoltà del tema e i personaggi, che s’ispira all’umiltà e allo stile del cinema di Ozu e Kaurismaki per raccontare il rapporto dell’uomo on se stesso e gli altri.
Il film infatti dipinge un personaggio solitario e contento, all’apparenza, meticoloso e abitudinario, quasi ossessivo tanto nel lavoro quanto nel privato che cerca un distacco forzato da un lavoro e da vite che coinvolgendolo potrebbero portarlo a riflettere su se stesso. Ma gli altri sono una ricchezza e il protagonista lo comprende poco a poco, come le luci e i colori del film che si riempiono assieme a lui: Pasolini sceglie la strada della piccola parabola ironica, di un confronto tra persone e personalità e racconta la morte come fosse una cappa che soffoca la vita e la vita come lavoro da portare a compimento.

still_life_foto_04_eddie_marsan-620x350

Poggiato sul talento qui misuratissimo del caratterista Eddie Marsan, Still Life è un film ricco di ironia e calore umano, equilibrato nella forma, controllata ma mai fredda, delicato nel racconto: commovente ma non triste, uno dei film più amati al Lido. E la prova che si può essere internazionali e italiani allo stesso tempo, se si sa quali corde toccare.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Tower of Terror: Scarlett Johansson nel film basata sull’attrazione Disney 23 Giugno 2021 - 21:30

La torre a caduta libera dei parchi Disney sarà l'ennesima attrazione a diventare un film. Lo sta scrivendo Josh Cooley, regista di Toy Story 4

Q-FORCE: il trailer della serie Netflix su un team di superspie LGBTQ 23 Giugno 2021 - 20:45

Netflix ha diffuso il trailer di Q-Force, nuova serie animata composta da 10 episodi di mezz’ora, in arrivo sulla piattaforma di streaming il prossimo 2 settembre.

Turner e il Casinaro: il trailer della nuova serie targata Disney+ 23 Giugno 2021 - 20:29

Il 21 luglio Turner e il Casinaro, la serie ispirata al film con Tom Hanks, farà il suo debutto su Disney+. Possiamo avere un assaggio grazie al trailer.

Ewoks, (maledetti) Ewoks ovunque 22 Giugno 2021 - 9:56

La storia degli Ewoks di Star Wars, quei maledetti orsacchiotti tanto amati da George Lucas, che sono sbarcati in massa - con film e serie animata - su Disney+.

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)