L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Torino 2013 – Grand Piano, la recensione (positiva) in anteprima del film di chiusura del festival #Torino2013SW

Di Filippo Magnifico

grand_piano_still_a_l

È Grand Piano a chiudere la 31° edizione del Torino Film Festival. Dietro la macchina da presa troviamo il regista Eugenio Mira, che non ha perso occasione per sottolineare quanto la sua pellicola abbia rappresentato una vera e propria sfida. Del resto non ha tutti i torti: stiamo parlando, infatti, di una storia ambientata per la maggior parte del tempo su di un palcoscenico.

Suona la nota sbagliata e morirai”. È questa la premessa di un film che si potrebbe definire come la versione musicale di Speed. Protagonista Elijah Wood, che aveva partecipato anche alla scorsa edizione del festival con l’ottimo Maniac. L’attore interpreta Tom Selznick, un giovane pianista, la cui carriera non è mai decollata a causa di un’esibizione catastrofica. Sono passati cinque anni, e lui è pronto ad ottenere il suo riscatto, ma ad attenderlo troverà una sfida decisamente maggiore.

I nomi di Alfred Hitchcock e Brian De Palma vengono automaticamente chiamati in causa. Il fatto che Eugenio Mira abbia preso loro come punti di riferimento del resto è lampante, non è detto che si sia riuscito, ma interessa sul serio a qualcuno?

grand_piano-elijah wood trailer

Grand Piano, infatti, non è un’opera teorica, ma un giocattolone divertito e particolarmente divertente, a patto che lo si affronti con il giusto spirito. Kitsch fino al midollo, caratterizzato da inquadrature e movimenti di macchina forzatamente barocchi, inverosimile a partire dalla sua premessa. Praticamente un’opera talmente eccessiva da non poter essere presa sul serio.
Una volta raggiunta questa consapevolezza non resta altro che sedersi e godersi lo spettacolo, allo stesso modo con cui si affronterebbe un giro sulla giostra di un luna park.

A quel punto il divertimento è assicurato e ci viene offerto da una pellicola che fonde regia, interpretazione e colonna sonora in un unicum all’insegna dell’eccesso, dove non importa la plausibilità ma il risultato ottenuto dall’insieme di queste caratteristiche.

Apprezzabile il lavoro di Elijah Wood, che per questo ruolo si è parecchio impegnato. Sono un po’ di anni, ormai, che l’attore continua a lanciarsi in operazioni cinematografiche originali (altro esempio il già citato Maniac, mentre il prossimo sarà Open Windows), risultando convincente ogni volta.

Vi ricordiamo che QUI trovate l’elenco dei vincitori della 31° edizione del Torino Film Festival.

Per tutti gli articoli e le recensioni della 31° edizione del Torino Film Festival potete consultare questo link o seguire i nostri social network (FacebookTwitter e Instagram) cercando l’hashtag #Torino2013SW.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Serie Tv: Tutti i rinnovi e le cancellazioni 17 Maggio 2021 - 17:30

Rinnovi e cancellazioni: ecco il "destino" di tutte le serie tv del momento!

Hotel Transylvania: Uno Scambio Mostruoso – Il trailer ufficiale del film, dal 2 settembre al cinema! 17 Maggio 2021 - 17:22

Ecco il trailer italiano di Hotel Transylvania: Uno Scambio Mostruoso, il nuovo capitolo della saga animata in arrivo nelle nostre sale il 2 settembre.

Top Streaming: dai Mitchell contro le macchine a The Bad Batch, le serie tv e i film più visti negli ultimi giorni 17 Maggio 2021 - 17:03

Quali sono i contenuti più visti su Netflix e Disney+ negli ultimi giorni? Ecco le Top 10 divise per film e serie tv.

M.O.D.O.K., la recensione del primo episodio 17 Maggio 2021 - 10:23

Abbiamo visto in anteprima il nuovo, divertente show animato Marvel, dedicato al quel capoccione di M.O.D.O.K.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.