L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
TOP10 – I 10 migliori film del 2013 secondo Filippo #SWtop10

TOP10 – I 10 migliori film del 2013 secondo Filippo #SWtop10

Di Filippo Magnifico

TOP10

Dopo LeoTruman e Valentina, ecco la mia Top 10. Ogni anno, quando arriva questo momento, mi rendo sempre conto che le classifiche mi mettono in crisi. Racchiudere un’intera annata cinematografica in 10 film è difficilissimo, soprattutto per quanto riguarda le posizioni.

Quindi mettiamola così: non badate molto all’ordine dei titoli, perché potrebbe benissimo variare. L’unica cosa che posso dire è che nel valutarli ho fatto affidamento alla sensazione provata una volta uscito dalla sala, ovviamente positiva.

I generi, come potete vedere, sono molto diversi tra loro e ci sono un paio di titoli che difficilmente potrete trovare all’interno di qualche altra Top 10, visto che sono stati stroncati da critica e pubblico. A me invece sono piaciuti, e anche parecchio. Forse sto invecchiando, e con l’avanzare dell’età il mio gusto ne sta risentendo, cosa molto probabile…

P.S. La classifica riguarda ovviamente le pellicole arrivate nelle nostre sale nel 2013, per questo ce ne sono alcune dell’anno precedente (prendetevela con i distributori, non con me!).

Solo Dio Perdona - Only God Forgives Ryan Gosling foto dal film 2

10 – SOLO DIO PERDONA di Nicolas Winding Refn

Vi avevo avvisati, quindi cominciamo subito con un titolo che praticamente è piaciuto a pochissime persone, tra cui il sottoscritto. Ok, anche io mi sono divertito a prenderlo in giro e a scherzare sulla sagoma di cartone con le fattezze di Ryan Gosling che si aggira impassibile per l’intera durata del film. Resta il fatto che questa pellicola mi ha rapito dal primo istante e che tutti quei difetti che le sono stati affibbiati per quanto mi riguarda sono dei veri e propri punti a suo favore. Nicolas Winding Refn ha voluto esagerare, confezionando un’opera criptica, votata solo ed esclusivamente alla regia e alla messa in scena. Una parabola sulla vendetta o una riflessione sui rapporti famigliari morbosi? Poco importa, per quanto mi riguarda Solo Dio Perdona è Cinema allo stato puro.

Stoker Mia Wasikowska - Foto del Film

9 – STOKER di Park Chan-wook

Sappiamo bene che, secondo una regola non scritta, quando Hollywood punta gli occhi su di un talento straniero, il più delle volte lo fa per affidargli progetti inconsistenti e destinati a durare il tempo della loro permanenza in sala. Per questo gran parte degli appassionati di cinema hanno atteso Stoker, il primo film in lingua inglese diretto dal coreano Park Chan-wook, con un misto di curiosità e timore. Una volta visto ne sono rimasto piacevolmente sorpreso: Stoker non è un’opera lineare, tantomeno commerciale. Si tratta di una pellicola che vive di suggestioni, con momenti di regia talmente alti da lasciare senza fiato e una cura per il dettaglio incredibile, unita ad un sapiente uso del montaggio.

Beasts of the Southern Wild Quvenzhané Wallis dal film - Foto 5

8 – RE DELLA TERRA SELVAGGIA di Benh Zeitlin

Sono le cose più semplici a regalare le più grandi sorprese. Vale nel cinema così come nella vita. Re della Terra Selvaggia è appunto questo: un’opera minuscola se paragonata alle grandi produzioni che ogni anno invadono i nostri schermi, ma talmente grande per contenuto e passione da oscurare qualsiasi blockbuster. È stata realizzata da una piccola troupe, con l’aiuto di attori per lo più alle prime armi, ed è riuscita a conquistare il pubblico e le giurie di mezzo mondo, aggiudicandosi ben 4 nomination agli Oscar tra cui Miglior Film. Già questo rappresenterebbe un primato, ma evidentemente non bastava: questo film, infatti, è entrato sul serio nella storia, grazie alla straordinaria interpretazione della protagonista Quvenzhané Wallis, candidata come Migliore Attrice a soli 9 anni. Un record che difficilmente si potrà battere. Così giovane e allo stesso tempo in grado di reggere sulle proprie spalle una pellicola particolarmente intensa, Quvenzhané Wallis è la regina incontrastata di una storia che parla di crescita, di responsabilità, il tutto filtrato attraverso l’ottica della fiaba. Il risultato è di una potenza unica, da lasciare letteralmente senza fiato.

Frankenweenie immagine dal film 24

7 – FRANKENWEENIE di Tim Burton

Allo stesso modo dell’incredibilmente sottovalutato Ed Wood (a mio parere il miglior film di Tim Burton), anche Frankenweenie si presenta come un’intensa dichiarazione d’amore nei confronti della settima arte. Lo si capisce dallo splendido incipit, che sembra riproporre i fasti del peggior regista della storia del cinema interpretato da Johnny Depp nel 1994, ma anche da ogni singolo momento del film, che presenta in un modo o nell’altro una citazione nei confronti di alcuni classici imprescindibili del cinema horror. Frankenweenie rappresenta il giusto compromesso tra l’opera cinefila per eccellenza e il cosiddetto svago cinematografico e dimostra ancora una volta, per chi non lo avesse capito, che il cinema di animazione non deve essere per forza relegato ad una determinata fascia di pubblico.

Pacific Rim Rinko Kikuchi Charlie Hunnam foto dal film 2

6 – PACIFIC RIM di Guillermo del Toro

Praticamente tutto ciò che gli appassionati di cinema action/sci-fi possano desiderare, racchiuso in un unico film. Non servono analisi approfondite in questo caso, ci troviamo infatti di fronte al più riuscito giocattolone cinematografico degli ultimi anni, in grado di mantenere le sue promesse e di offrire il più puro e sano intrattenimento.

Le Streghe di Salem Sheri Moon Zombie Foto Dal Film 1

5 – LE STREGHE DI SALEM di Rob Zombie

È un dato di fatto: quando Rob Zombie ha la più totale libertà (creativa ed espressiva) riesce a dare il meglio di sé. I suoi Halloween non possono considerarsi del tutto riusciti proprio per questo, perché il regista/rock star si è ritrovato a dover gestire una storia che, in un modo o nell’altro, gli imponeva dei vincoli. Per Lords of Salem Rob Zombie è stato completamente libero e la cosa si vede. Ha radunato un cast che comprende vecchi amici e alcune icone del cinema di genere. Una volta formato il cast non ha fatto altro che metterlo al servizio di una storia all’insegna della più totale anarchia, un viaggio alla scoperta del male che agisce come un flusso di coscienza, mettendo da parte la linearità a favore della più pura suggestione.

L'Evocazione - The Conjuring Vera Farmiga Patrick Wilson foto dal film 6

4 – L’EVOCAZIONE – THE CONJURING di James Wan

Se con Insidious James Wan era riuscito a dar vita ad un’opera moderna e in grado allo stesso tempo di portare alla mente altri indiscussi cult del genere, come ad esempio Poltergeist, con questo film è riuscito a fare molto di più, proponendoci una storia old school in tutto e per tutto, che procede lungo la sua strada tenendo ben presente un principio che in molti, ormai, hanno dimenticato: un horror deve creare tensione, e per farlo non ha bisogno di spiattellarci di fronte chissà quali scene cruente, deve semplicemente fare in modo che il disagio si insinui lentamente dentro lo spettatore. Tenendo presente la lezione impartita da Paranormal Activity e altri titoli simili, The Conjuring riesce a creare un vero e proprio rapporto con lo spettatore, costretto suo malgrado a vivere ogni inquadratura e a scandagliare ogni luogo in cerca di ciò che non vorrebbe vedere. A differenza della saga creata da Oren Peli, però, il film diretto da James Wan ci riesce, e senza alcuna fatica.

The Sessions Helen Hunt John Hawkes Foto Dal Film 01

3 – THE SESSIONS – GLI INCONTRI di Ben Lewin

La pellicola diretta dall’australiano Ben Lewin è in grado di conquistare sin dal primo minuto. Merito di un cast più in forma che mai e, soprattutto, di una storia che coraggiosamente ha deciso di non puntare tutto sul facile dramma, collocandosi all’interno di quel sottile confine che separa la risata dalla lacrima (di gioia). Bravissimo John Hawkes, anche se sembra quasi scontato dirlo, come anche l’incantevole Helen Hunt, che si concede alla telecamera con una disinvoltura unica.

Django Unchained Jamie Foxx Foto dal Film

2 – DJANGO UNCHAINED di Quentin Tarantino

Nel corso degli anni Quentin Tarantino ha dato vita ad opere che hanno fatto dell’eccesso cinefilo un vero e proprio leitmotiv. Attraverso film come Pulp Fiction, Jackie Brown, Kill Bill e il più recente Bastardi Senza Gloria questo regista è riuscito a regalarci delle sublimi interpretazioni personali di tutto ciò che ruota attorno alla parola cinema, che hanno toccato i più diversi generi, molto spesso contaminandoli. Il western è sempre stata una componente fondamentale delle sue pellicole (si pensi per esempio allo splendido incipit di Bastardi senza Gloria) ma finora non aveva mai trovato la giusta e sacrosanta esaltazione. Django Unchained rappresenta, dunque, l’estrema incursione di questo regista all’interno di un certo tipo di cinema che ha sempre avuto un posto speciale nel suo cuore e come tale si può benissimo inserire tra le sue opere più sentite.

Gravity George Clooney Sandra Bullock foto dal film 1

1 – GRAVITY di Alfonso Cuarón

Un uomo e una donna. Alla deriva nell’ignoto spazio profondo per novanta minuti. Il rischio era grandissimo: ci troviamo, infatti, di fronte ad una storia che non ha mezze misure e che poteva risultare vincente o meno a seconda del modo in cui si decideva di trattarla. Inutile dire che Cuarón ha vinto alla grande, riuscendo a creare un film che lascia letteralmente senza fiato a partire dai primi minuti, pieno di virtuosismi (tra cui un piano sequenza iniziale della durata di ben 17 minuti) e trovate registiche che riescono a rendere interessante e avvincente un plot che, fondamentalmente, non ha poi molto da dire. Nella mia fantasia inoltre c’è una scena dopo i titoli di coda, dove vediamo Sandra Bullock intenta a prendere un autobus per tornare a casa. Il resto potete immaginarlo…

SCRIVETE NEI COMMENTI LA VOSTRA PERSONALE CLASSIFICA DI FINE ANNO!

Altri film degni di nota in ordine sparso: Il Lato Positivo, Flight, Iron Man 3, Arrugas- Rughe, Holy Motors, La Mafia Uccide Solo D’Estate, Looper, The Bay, Sinister.

La Sorpresa: Pain & Gain, ovvero il migliore film di Michael Bay. Finora, ma quasi sicuramente per sempre.

Il remake che non ti aspetti: La Casa. Ok, l’originale non si batte, ma è cazzuto!

Mi sono piaciuti, ma pensavo Meglio: La Fine del Mondo, Jimmy Bobo, Gangster Squad.

Le Delusioni: In Trance, Tulpa, Una Notte dal Leoni 3.

Questa è la nostra personale classifica: scriveteci nei commenti la vostra! Seguite sui social network, in particolare Facebook e Twitter, l’hashtag #SWTop10 per rimanere aggiornati su tutte le nostre classifiche.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Falcon and the Winter Soldier: Wyatt Russell ha confermato il ritorno di Chris Evans? 14 Aprile 2021 - 20:45

Sappiamo che il quinto episodio di The Falcon and the Winter Soldier sarà particolarmente intenso e sappiamo anche che ci sarà una special guest. Si tratta di Chris Evans?

Explore Madripoor: Guida a tutte le easter egg del sito ARG su The Falcon and the Winter Soldier 14 Aprile 2021 - 20:00

Il sito Explore Madripoor, apparso nel web dopo gli ultimi episodi di The Falcon and the Winter Soldier, nasconde moltissime easter egg sullo show: ecco una guida per non perdere nessun contenuto!

Top Gun: Maverick, Tom Cruise avrebbe spinto per il rinvio del film 14 Aprile 2021 - 19:44

La star vorrebbe organizzare un tour promozionale prima dell'uscita, cosa che adesso sarebbe stata impossibile

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.