L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Into Darkness: Star Trek – J.J Abrams ammette che è stato uno sbaglio mantenere segreta l’identità di Khan

Di Marlen Vazzoler

jj-abrams-international-academy

Prima ancora che fosse scelto l’attore che avrebbe interpretato il cattivo di Into Darkness: Star Trek, circolavano le voci sulla presenza di Khan. I rumor non sono stati messi a tacere né con il casting di Benedict Cumberbatch né con la rivelazione che il suo personaggio si chiamava John Harrison. E quando finalmente il film è arrivato nei cinema, quello che per mesi era stato suggerito, chiacchierato a proposito di Khan, è stato confermato dopo un’ora dall’inizio del film, nonostante le innumerevoli negazioni da parte di tutto il cast. Ma a differenza delle rivelazioni su Talia al Ghul e sul Mandarino, quella di Khan non ha avuto un impatto determinante all’interno della storia, anzi.

J. J. Abrams ha ammesso che è stato uno sbaglio nascondere l’identità del personaggio, e rivela che la decisione di mantenerla segreta è stata una scelta dello studio che temeva che rivelando la presenza di Khan, il pubblico generale pensasse che Into Darkness fosse un film indirizzato esclusivamente ai fan della franchise.

“La verità è che penso che probabilmente sarebbe stato più intelligente dirlo fin dall’inizio ‘Questa è la sua identità’. È stato fatto solo per cercare di salvaguardarne l’esperienza, ma avrebbe potuto dare più tempo per ambientarsi e accettare chi era.
La verità è che era molto importante per lo studio che questa cosa non fosse indirizzata ai fan esistenti. Se avessimo detto che era Khan, si avrebbe avuto la sensazione che dovevi davvero sapere che cos’è Star Trek per poter vedere questo film. Questo avrebbe posto un limite. Posso capire la loro argomentazione per cercare di mantenere tutto in silenzio, ma mi chiedo se non fosse sembrato un po’ meno un tentativo di frode se l’avessimo detto subito”.

E per quanto riguarda il terzo film, di cui è produttore, non sa se Joe Cornish sarà il filmaker che lo sostituerà, ma ammette di adorarlo e di non vedere l’ora di guardare il suo prossimo progetto.

Fonte MTV


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Annecy 2021: Pixar mostra un nuovo concept art di Turning Red 21 Giugno 2021 - 9:37

La produttrice Lindsey Collins e la regista Domee Shi hanno presentato brevemente Turning Red al Festival di Annecy, dove hanno rivelato un nuovo concept art del film

The Flash – Michael Keaton, Ezra Miller e Sasha Calle (con il costume di Supergirl) nelle foto dal set 21 Giugno 2021 - 8:45

Le nuove foto dal set londinese di The Flash mostrano Michael Keaton, Ezra Miller, Kiersey Clemons e Sasha Calle, che indossa il costume di Supergirl.

Élite – 20 curiosità sulla serie Netflix 20 Giugno 2021 - 20:05

Élite è disponibile su Netflix con la sua quarta stagione: ecco una serie di interessanti curiosità sui retroscena dello show spagnolo!

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.