L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Giornate 2013 – Da Her a 12 anni schiavo, ecco il listino Bim dei prossimi mesi

Giornate 2013 – Da Her a 12 anni schiavo, ecco il listino Bim dei prossimi mesi

Di Valentina Torlaschi

her_spike_jonze bim

«Lo ammetto, per noi il 2013 non è stato un anno molto felice: ci aspettavamo decisamente di più da diversi dei nostri film, ‘Diana’ in primis, e invece le aspettative sono state deluse». Così, con queste parole pronunciate con tono sincero ma tutt’altro che vittimista, il Presidente Valerio De Paolis ha introdotto la convention di Bim distribuzione. Preso atto di una stagione non troppo ricca, De Paolis ha però virato subito il discorso in direzione futura e verso sentieri più ottimisti: «per il 2014 siamo comunque fiduciosi perché il nostro listino comprende dei film veramente gagliardi. Tutte le pellicole tranne una sono state presentate nel circuito dei Festival internazionali dove hanno ottenuto un’ottima accoglienza di critica e sono stati anche molto amate dal pubblico. Insomma, i nostri film per il 2014 sono tutti capolavori, o quasi».

In effetti, il listino Bim vanta alcuni dei migliori registi della scena contemporanea come Spike Jonze e Steve McQueen, degli attori immensi come Meryl Streep, Michael Fassbender e Joaquin Phoenix e delle sceneggiature firmate da Premi Pulitzer come Tracy Letts per I segreti di Osage County. Quelli di Bim sono film già pluripremiati ai Festival di Cannes, Venezia, Toronto e che con ogni probabilità saranno tra i protagonisti principali della prossima corsa agli Oscar. Andiamo quindi ad elencarvi i titoli nel dettaglio dove compare anche Sabina Guzzanti:

• Still Life
Presentato tra gli appluasi nella sezione Orizzonti dell’ultimo Festival di Venezia (dove ha vinto il premio per la Migliro regia), il nuovo film del regista italiano Uberto Pasolini che da anni vive e lavora a Londra, producendo tra gli altri Full Monty, uscirà nei nostri cinema tra pochi giorni, il 12 dicembre 2013. La storia è quella di un impiegato comunale il cui compito è di cercare parenti e amici più vicini delle persone morte in solitudine per preparare loro i funerali. Ma la crisi porta l’amministrazione a licenziarlo e così il suo ultimo caso lo costringerà a cambiare la propria vita solitaria e abitudinaria. Poggiato sul talento qui misuratissimo del caratterista Eddie Marsan, Still Life è un film ricco di ironia e calore umano, equilibrato nella forma, controllata ma mai fredda, delicato nel racconto.

•  C’era una volta a New York
Presentato all’ultimo Festival di Cannes, C’era una volta a New York è l’ultima fatica del regista James Gray (già apprezzato autore di I padroni della notte e Two Lovers) con protagonisti Joaquin PhoenixMarion Cotillard e Jeremy Renner. La storia, intensa e dolorosa, è quella di un’immigrata polacca (la Cotillard) che si reca a New York insieme alla sorella. Quest’ultima si scopre però malata: al fine di aiutarla, la donna intraprenderà un sentiero oscuro, arrivando a vendere il proprio corpo… Il film uscirà in sala il 9 gennaio: per De Paolis «è questo il film di Natale della Bim».

August- Osage County Meryl Streep

• I segreti di Osage County
Uno dei film che sembra poter sorprendere ai prossimi Oscar. La storia è quella semplice e assurda di una famiglia che negli anni si è frastagliata in varie città e in varie vite ma a un certo punto dovrà riunirsi nella vecchia casa d”infanzia a causa di un tragico evento: lì, ad attendere tutti, c’è la “matrona” sarcastica, problematica, dalla lingua tagliente e dai capelli nero corvini interpretata (magistralmente, ça va sans dire) da Meryl StreepOltre alla Streep, il cast è di quelli fenomenali – come da tradizione della Weinstein Company, la fucina di Oscar – e quindi troviamo: Julia RobertsJuliette LewisAbigail BreslinEwan McGregorChris CooperDermot Mulroney e Benedict Cumberbatch. Il film è l’adattamento dell’omonimo lavoro di Tracy Letts che ha vinto non solo un premio Pulitzer ma anche un Tony Award, gli Oscar del teatro. Valerio De Paolis l’ha definito «uno di quei grandi film americani, di quelli che se ne facevano una volta». Uscita fissata per il 6 febbraio, quando le nomination degli Oscar saranno già state annunciate.

• Father and Son
Uscirà tra fine marzo e inizio aprile il nuovo film del giapponese Hirokazu Kore’eda presentato (e premiato dalla Giuria) all’ultimo Festival di Cannes che avrà perfino un remakle americano, firmato DreamWorks e voluto per intercessione del suo co-fondatore Steven Spielberg. Una delicatissima ed intensa storia di due famiglie la cui vita sarà letteralmente sconvolta quando scoprono che i rispettivi figli sono stati scambiati nelle culle…

One Chance
Un film divertente e buffo ma che racconta di una grande vittoria. La storia (vera) è quella di Paul Potts, commesso di giorno e talentuoso cantante di Opera di sera, che riesce a sfondare nel mondo della musica grazie alla vittoria dello show televisivo inglese “Britain’s Got Talent“. Diretto da David Frankel, ne abbiamo potuto vedere il trailer e sembra davvero una di quelle dramedy vincenti, tra il dolce e l’amaro, sullo sfondo di un’Inghilterra riconoscibilissima per il suo grigiore dove i ragazzi diversi diventano il bersaglio preferito delle gang giovanili. Una sorta di nuovo Billy Elliot? Uscita fissata a marzo.

La trattativa
È attualmente in montaggio e approderà nei cinema a maggio questo nuovo film di Sabina Guzzanti che, dopo Draquila – L’Italia che trema, ripropone un documentario di inchiesta in cui vengono inserti anche componenti di finzione; questa volta il fulcro dell’indagine, come del resto suggerisce il titolo, sono le trattative Stato-Mafia. Abbiamo potuto vedere due clip del film (la prima, di fiction, su un surreale interrogatorio di un pentito che non si ricordava la quantità e l’identità delle sua vittime; la seconda su un’intervista a un collaboratore di giustizia), e la sensazione è stata assolutamente positiva: un perfetto equilibrio tra denuncia e umorismo tagliente.

Tracks
«Una sorta di ‘Into the Wild’ al femminile» così de Paolis ha presentato Tracks. A metà degli anni ’70, una giovane donna australiana di nome Robyn Davidson decise di percorrere da sola e a piedi il deserto che attraversa il suo Paese, accompagnata unicamente da quattro cammelli e dal proprio cane. Presentato in concorso alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il film Tracks è una ricostruzione di quel viaggio incredibile e avventato, così come raccontato dalla stessa Robyn nel best seller omonimo, scritto al termine della lunga impresa durata ben nove mesi e 2.700 chilometri. Protagonista dell’adattamento, diretto dal regista John Curran, la sempre più in gamba Mia Wasikowska. Uscita fissata per marzo.

Il vulcano
Diretta da Alexandre Coffre, questa commedia francese recupera il tipico schema narrativo della ‘guerra tra i sessi’ ambientandolo in quel maggio del 2010 quando l’eruzione di un vulcano islandese bloccò il trasporto aereo di tutta Europa. Protagonista una coppia di ex-sposi che si odiano all’estremo ma che il matrimonio della figlia in Grecia costringe a ritrovarsi; a complicare la situazione l’imprevisto del vulcano che li porterà a viaggiare insieme in macchina… Protagonista la star della commedia d’Oltralpe Dany Boon. Il film arriverà nei cinema a Pasqua.

HER (6)

• Her
Diretto da Spike Jonze, regista di pellicole come Essere John MalkovichIl ladro di orchidee e Nel paese delle creature selvagge, il film è una sorta di storia romantica-fantascientifica che narra l’amore tra uno scrittore solitario (interpretato da Joaquin Phoenix) e la voce del nuovo sistema operativo del suo computer, voce data da Scarlett Johansson la quale, per la performance è stata premiata anche al Festival di Roma («E dopo questo premio a Roma, ci toccherà doppiarlo in italiano alla perfezione» ironizza De Paolis). Uscita: 13 marzo 2013.

• 12 Anni Schiavo (12 Years a Slave)
«Un film così, un capolavoro, un distributore lo ha in listino ogni 10-20 anni e noi ne siamo orgogliosi». Queste le parole trionfanti di Valerio De Poalis per introdurre 12 Anni Schiavo (12 Years a Slave). Tra i titoli più acclamati (nonché vincitore) all’ultimo Festival di Toronto dove ha racconto recensioni entusiaste, il film è stato già candidato da moltissimi addetti ai lavori tra i favoriti per i prossimi Oscar. Struggente storia di schiavitù e riscatto, 12 Years a Slave racconta delle vicende (vere, purtroppo) di Solomon Northup (interpretato da Chiwetel Ejiofor): un uomo di colore che viveva libero nella New York del 1840 ma che venne ingannato con una falsa promessa di un buon lavoro a Washington ritrovandosi poi ridotto a lavorare come schiavo in una piantagione in Louisiana per più di una decina d’anni. Un film dal cast immenso dove sfilano nomi quali Michael FassbenderBrad PittBenedict CumberbatchPaul Giamatti. Diretto dall’eccezionale Steve McQueen, il film uscirà il 20 febbraio.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Black Widow – Nuovi poster per il cinecomic con Scarlet Johansson 12 Giugno 2021 - 21:00

Sono disponibili quattro suggestivi poster di Black Widow targati RealD 3D, Dolby Cinema, Screen X e IMAX. Inoltre, Cate Shortland parla dei riferimenti per il film.

It’a A Sin – Recensione della imperdibile serie LGBTQIA+ inglese divenuta già un cult 12 Giugno 2021 - 20:00

It's a Sin stupisce continuamente e rende di nuovo attuale una pagina di storia troppo raramente ricordata: ecco la nostra recensione della imperdibile (non solo per gli appartenenti al mondo LGBT+) serie inglese!

Loki – Una featurette dedicata al personaggio di Gugu Mbatha-Raw 12 Giugno 2021 - 19:00

La giudice Ravonna Renslayer di Gugu Mbatha-Raw è al centro di una nuova featurette di Loki, i cui episodi escono ogni mercoledì su Disney+.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.