Condividi su

11 dicembre 2013 • 08:30 • Scritto da Valentina Torlaschi

È Juan Antonio Bayona il regista del sequel di World War Z

Dopo l'abbandono Marc Forster (regista del primo episodio), è stato trovato un sostituto per il nuovo capitolo della saga zombie con Brad Pitt World War Z: sarà infatti Juan Antonio Bayona, già autore di The Impossible, a dirigere il sequel. Ecco i dettagli
Post Image
0

Juan-Antonio-Bayona world war z

Tra i film più importanti dell’estate 2013, un posto significativo è stato occupato da World War Z: lo zombie-movie ispirato all’omonimo romanzo di Max Brooks e con protagonista assoluto la star Brad Pitt. Il costoso kolossal targato Paramount ha fatto registrare incassi a dir poco esplosivi in tutto il mondo con oltre mezzo miliardo di dollari raccolti (siamo attualmente a 540 milioni di dollari in cassa), e l’abbiamo inserito di diritto tra i grandi successi dell’estate 2013 (QUI l’approfondimento).

Ovvio, quindi, che un sequel sia stato già messo in cantiere da mesi. La Plan B di Pitt sta infatti sviluppando il secondo capitolo ambientato nel mondo post-apocalisse zombie ma, come annunciato lo scorso ottobre, il regista Marc Forster non tornerà dietro la machina da presa.

Da quel che riporta Heat Vision, è stato ora trovato il nuovo regista: trattasi dello spagnolo Juan Antonio Bayona, nome noto per aver diretto l’horror The Orphanage ma soprattutto l’intenso dramma sullo tsunami The Impossible con Naomi Watts e Ewan McGregor. Al momento non sono stati rilasciati altri dettagli né sulla trama né su eventuali sceneggiatori coinvolti; vi terremo aggiornati.

QUI potete vedere il design degli zombie russi mai utilizzati nel primo film

QUI trovate la descrizione dell’atto finale originale del film, che si sarebbe dovuto svolgere appunto in Russia.

World War Z era uscito nelle sale italiane il 27 giugno 2013. Qui potete trovare la pagina Facebook del film. Il film è attualmente disponibile in Blu-Ray e DVD e anche su iTunes in una versione estesa.

Fonte: CS

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *