L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Il terzo tempo – La recensione del film sul rugby di Enrico Maria Artale

Il terzo tempo – La recensione del film sul rugby di Enrico Maria Artale

Di emanuele.r

1146508_669976069703092_2054548662_n

[RIPUBBLICHIAMO LA RECENSIONE SCRITTA IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DEL FILM ALL’ULTIMO FESTIVAL DI VENEZIA – SEZIONE ORIZZONTI]

In America c’è il football, uno degli sport più cinematografici che ci siano. In Europa c’è il rugby che nonostante la popolarità soprattutto recente non pare avere lo stesso appeal per la settima arte. Ci prova a smentire l’assioma Enrico Maria Artale, regista proveniente dal cortometraggio ed esordiente nel lungo grazia al Centro Sperimentale e ad Aurelio De Laurentiis. Ma Il terzo tempo è lontanissimo dalla propria meta.
La storia è quella di un ragazzo sbandato e in semi-libertà che un assistente sociale cerca di convertire alla causa del rugby, coinvolgendolo nella propria squadra. Ma sarà difficile per il giovane stare lontano dai guai, anche a causa della bella figlia dell’allenatore/assistente.

Il-Terzo-Tempo-03-638x425

Scritto dallo stesso Artale con Francesco Cenni, Luca Giordano e Alessandro Guida, Il terzo tempo è un dramma leggero costruito sullo scheletro del cinema sportivo che vorrebbe ripercorrere la scia americana contemporanea che ha dato il meglio con Friday Night Lights.
Ovviamente Artale non usa semplicemente il rugby come pretesto narrativo ma ne fa il vero protagonista del film, con le sue leggi e regole, i suoi valori simboleggiati dal terzo tempo del titolo, quello in cui le due squadre e tifosi si incontrano per festeggiare a prescindere dal risultato, il gioco di squadra come unico possibile e il rispetto dell’autorità che lo pone al di sopra del vituperato calcio. Ma nel suo seguire personaggi, luci, colori e musiche già sentite oltreoceano, Il terzo tempo perde di vista l’obiettivo di trovare una propria via al racconto del rugby.

04-il-terzo-tempo-di-enrico-maria-artale-620x350

E così Artale si perda in un racconto in cui ogni snodo è prevedibile con 2 o 3 scene d’anticipo, in cui la regia fa fatica a entrare, anche visivamente, nel mondo del rugby, e adagiandosi su un finale che, senza troppa ironia, sembra un remake di quello dell’Allenatore nel pallone. Certo, Stefano Cassetti non è una macchietta come Oronzo Canà, ma è certo che l’impegno degli attori, la cosa migliore del film, non salva una pellicola che pare uscita da un cinema industriale stanco, e la cui presenza nella sezione sperimentale della Mostra del Cinema di Venezia, Orizzonti, è stata incomprensibile.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Ci sarà un revival di Nash Bridges, sarà un film e questo sarà il cast… 7 Maggio 2021 - 21:15

Ecco gli attori che affiancheranno Don Johnson e Cheech Marin nel film che potrebbe anche lanciare una nuova serie

Belle: Un dietro le quinte di cinque minuti del film di Mamoru Hosoda 7 Maggio 2021 - 21:08

Primo appuntamento con una serie di dietro le quinte dedicati al film Belle di Mamoru Hosoda. Annunciati quattro doppiatori tra cui Shōta Sometani. A fine mese si concluderanno le audizioni a livello mondiale per una piccola parte vocale nel film

Il regista di Tyler Rake dirigerà Idris Elba in Stay Frosty 7 Maggio 2021 - 20:30

Sarà un film nella vena degli action natalizi anni '80 come Arma letale e Die Hard

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.