L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Torino 2013, Grand Piano – La recensione (negativa) in anteprima del film di chiusura del festival

Di emanuele.r

28244

Per un thriller, soprattutto vecchio stile, il meccanismo se non è tutto è molto. E Grand Piano, film di chiusura di Eugenio Mira fuori concorso del 31° Torino Film Festival, ha un meccanismo gustosissimo sulla carta: un pianista che torna sulle scene dopo un trauma misterioso, si trova sotto il tiro di un cecchino durante il concerto. Se sbaglierà anche una sola nota dello spartito, soprattutto del pezzo finale, quello che ne causò l’abbandono, morirà assieme alla moglie.
Scritto da Damien Chazelle ispirandosi alla sequenza clou di L’uomo che sapeva troppo di Hitchcock, Grand Piano si ispira e cita tutto il cinema del maestro del thriller (da Paura in palcoscenico a La finestra sul cortile) rileggendola però con i tecnicismi del cinema di De Palma. Ma il tentativo è un fallimento.

grand_piano

La colpa principale della cattiva riuscita del film di Mira è proprio nel modo maldestro in cui il meccanismo, l’idea principale, quello che Hitchcock chiamava MacGuffin, venga risolta dalla sceneggiatura: la tensione di uno spartito da seguire e di un pezzo impossibile che non deve essere sbagliato si annacqua di continuo quando il pianista Elijah Wood comincia a parlare via auricolare con l’assassino (con la voce di John Cusack) che gli spiega per filo e per segno il piano mentre lui suona brani complicatissimi. E poi, sempre senza mai interrompersi, manda sms e trascrive su un foglio a memoria una partitura infernale grazie a un tablet appena regalatogli (ché il product placement chiamava).
Non è solo per l’insulto che Grand Piano fa a Hitch e De Palma, agli amanti del thriller e a quelli della musica, che Mira compie un buco nell’acqua, ma soprattutto perché confonde il virtuosismo della macchina da presa in perenne acrobazia (e pure con un cattivo uso della fotografia e dei trucchetti) con l’arte del cinema allo stesso modo nel quale il protagonista confonde la velocità d’esecuzione con l’arte musicale. E la tensione, che in un corto sarebbe stata straordinaria, si annacqua e si spegne nel ridicolo involontario. Che coinvolge un Wood raramente così fuori parte.

grand-piano-una-scena-tratta-dal-film-290697

Per tutti gli articoli e le recensioni della 31° edizione del Torino Film Festival potete consultare questo link o seguire i nostri social network (FacebookTwitter e Instagram) cercando l’hashtag #Torino2013SW.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Blacula: in arrivo il reboot della saga horror Blaxploitation 18 Giugno 2021 - 21:30

Il cult di William Crain tornerà in vita in una versione moderna, ambientata in una metropoli dopo la pandemia di Covid

The Witcher: Henry Cavill in un nuovo teaser della stagione 2 18 Giugno 2021 - 21:07

Henry Cavill ha condiviso su Instagram un nuovo assaggio della seconda stagione di The Witcher.

Julia Stiles debutterà alla regia con Wish You Were Here 18 Giugno 2021 - 20:45

La star della saga di Bourne e di Save the Last Dance e 10 cose che odio di te dirigerà a partire da un romanzo di Renée Carlino

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.