Torino 2013 – A proposito di Le démantèlement, La sedia della felicità e Blood Pressure #Torino2013SW

Torino 2013 – A proposito di Le démantèlement, La sedia della felicità e Blood Pressure #Torino2013SW

Di Filippo Magnifico

le_demantelement

Le Démantèlement (In Concorso)

Opera seconda di Sébastien Pilote, già ospite del Torino Film Festival nel 2011 con Le Vendeur. Protagonista di questa pellicola l’anziano Gaby, padrone di una fattoria che manda avanti da moltissimo tempo e a cui è particolarmente legato, o almeno così sembra. I gravi problemi economici di una delle sue due figlie lo costringeranno a vendere il suo terreno e tutti gli animali, ma la cosa non si rivelerà una condanna, anzi…
Gabriel Arcand è il protagonista di una storia che scorre in maniera lentissima, a tal punto che in certi momenti sembra proprio che rimanga immobile. Il lavoro che ha fatto sul suo personaggio è però particolarmente apprezzabile: il suo Gaby è in grado di comunicare ogni stato d’animo semplicemente con lo sguardo. Quello che manca, e che non si può fare a meno di notare, è l’empatia.

29781

La sedia della felicità (sezione Festa Mobile)

Un tatuatore separato (Valerio Mastandrea) e un’estetista (Isabella Ragonese) alle prese con una rocambolesca avventura: recuperare una sedia, ma non per motivi storici o artistici. La sedia in questione, infatti, contiene un inestimabile tesoro, come è stato rivelato in punto di morte dalla padrona. Anche un prete dalla dubbia fede (Giuseppe Battiston) è interessato al bottino.
Un film altalenante quello diretto da Carlo Mazzacurati. Non si riesce a bocciarlo, ma al tempo stesso non si può neanche dire che sia del tutto riuscito. A fallire è soprattutto la storia, ricca di momenti divertenti ma troppo interessata a ciò che le sta intorno. Il risultato è che, paradossalmente, la pellicola vive grazie a tutte le figure di contorno che intervengono durante la narrazione. E sono sul serio tantissime.

blood-pressure-michelle-giroux-e-le-sue-lettere-misteriose-in-una-scena-del-film-292705

Blood Pressure (sezione Festa Mobile)

Difficile dire qualcosa sulla pellicola diretta da Sean Garrity, anche perché non sembra un’opera unica, ma l’unione di tre film ben distinti, nessuno dei quali riuscito. Presentato come un thriller ansiogeno, Blood Pressure è più che altro un dramma che parla di insoddisfazione, ma lo fa nel peggior modo possibile, culminando in un finale del tutto insensato. Non si capisce perché i personaggi, tra cui la protagonista Michelle Giroux (in ogni caso molto brava), assumano certi comportamenti; non si capisce perché si sia deciso di mettere così tanta carne sul fuoco da far sembrare tutto così superficiale; ma soprattutto non si capisce quale voglia essere il messaggio. Ammesso che ce ne sia uno.

Per tutti gli articoli e le recensioni della 31° edizione del Torino Film Festival potete consultare questo link o seguire i nostri social network (FacebookTwitter e Instagram) cercando l’hashtag #Torino2013SW.

LEGGI ANCHE

Tim Blake Nelson parla della sua trasformazione in Leader per Captain America: Brave New World 1 Marzo 2024 - 14:00

Dopo la sua apparizione ne L'Incredibile Hulk, Tim Blake Nelson interpreterà il Leader in Captain America: Brave New World.

Coyote vs. Acme – Parla Will Forte: “Un film straordinario, ma non lo vedrete mai” 1 Marzo 2024 - 13:00

A quanto pare non vedremo mai Coyote vs. Acme. Consapevole di questo, il protagonista del film, Will Forte, è intervenuto sui social.

Ghostbusters: Minaccia glaciale, ecco il trailer finale 1 Marzo 2024 - 12:00

Garraka vuole scatenare un inferno di ghiaccio sulla Terra nel trailer finale di Ghostbusters: Minaccia glaciale.

TRON: Ares, ecco la prima foto ufficiale del nuovo film 1 Marzo 2024 - 11:00

La prima foto ufficiale di TRON: Ares ritrae un misterioso personaggio, probabilmente l'eponimo Ares di Jared Leto.

Dune – Parte Due, cosa e chi dovete ricordare prima di vederlo 27 Febbraio 2024 - 11:57

Un bel ripassino dei protagonisti e delle loro storie, se è passato un po' di tempo da quando avete visto Dune.

City Hunter The Movie: Angel Dust, la recensione 19 Febbraio 2024 - 14:50

Da oggi al cinema, per tre giorni, il ritorno di Ryo Saeba e della sua giacca appena uscita da una lavenderia di Miami Vice.

X-Men ’97: che fine ha fatto Xavier (e perché ora c’è Magneto con gli X-Men)? 16 Febbraio 2024 - 10:44

Come si era conclusa la vecchia serie animata degli anni 90? Il Professor Xavier era davvero morto? (No)

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI