L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Roma 2013: Border, un dramma artefatto per raccontare il conflitto in Siria

Di laura.c

BORDER (5)

Uno degli equivoci che affligge il cinema, così come altre forme d’arte, è la confusione tra l’impegno espresso da un’opera e il suo valore. Ma non basta un tema importante per fare un buon film e tantomeno  un bel film. Questa è un’osservazione basilare ma a quanto pare ancora necessaria anche nell’ambito di una manifestazione dedicata a questa arte come il Festival Internazionale del Film di Roma, dove oggi  è stato presentato fuori concorso Border di Alessio Cremonini.  Si tratta di un viaggio all’interno del conflitto che ormai dal 2011 dilania la Siria e di cui ancora non si intravede la conclusione. Un viaggio che nella finzione filmica è affidato a due sorelle, Aya e Fatima, in fuga verso la Turchia per evitare le sicure ritorsioni dell’esercito contro il marito disertore di una delle due. Il loro principale ostacolo verso la pace e la libertà è l’osservanza della fede musulmana, che impone l’uso del velo tradizionale  e impedisce alle due di passare inosservate sotto gli occhi delle forze armate, in pieno scontro con i ribelli e in particolare con le frange fondamentaliste.

BORDER (7)

Se da una parte è sicuramente lodevole il proposito di raccontare un po’ più in profondità una realtà non solo così complessa, ma anche così fondamentale per gli assetti geopolitici mondiali, dall’altra il modo migliore per diffondere una consapevolezza  o anche solo un trasporto verso di essa,  non sembra proprio costruire un dramma artefatto e realizzato con il minimo dei mezzi espressivi del cinema. Il primo problema di Border è infatti una messa in scena sbrigativa, dove non solo gli scambi dialogici sono ripresi e montati senza ritmo e senza alcun tipo di enfasi, ma dove anche le scene di tensione vengono smorzate dalla terribile staticità della macchina da presa. Non è sicuramente un film da cui ci si aspetta grande azione e suspense, ma sembra proprio che manchi nel montaggio e nelle stesse inquadrature quel po’ di tensione che sembra invece essere suggerita dagli eventi della trama.

BORDER (3)

Al di là del lato formale, anche il ritratto della Siria che emerge non sembra affatto dei più complessi né salienti che si possano immaginare. Nella tragica fuga delle due donne musulmane, le pedine si muovono secondo schemi così preordinati che vanno quasi oltre la prevedibilità. Sia le due protagoniste sia la loro antitesi, lo spietato mercenario Bilal, rispondono a stereotipi privi di evoluzione, che si trascinano senza alcuna aggiunta di senso per lo spettatore verso una fine così lapidaria da sembrare, appunto, scolpita nella pietra come una solenne condanna. L’unico pregio dei personaggi di Border è di non essere affetti mai da superfluo e pretestuoso eroismo, né da eccessi melodrammatici cui invece la storia rischiava di prestarsi. Caratteristica che però non basta da sola a risollevare un film, la cui incisività è paragonabile a quella di un temino scolastico sulla questione siriana.

Per tutti gli articoli e le recensioni dell’VIII edizione del Festival Internazionale del Film di Roma consultate la nostra Sezione Speciale o andate sui nostri social network (FacebookTwitter e Instagram) cercando l’hashtag #Roma2013SW

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Falcon and the Winter Soldier: Wyatt Russell ha confermato il ritorno di Chris Evans? 14 Aprile 2021 - 20:45

Sappiamo che il quinto episodio di The Falcon and the Winter Soldier sarà particolarmente intenso e sappiamo anche che ci sarà una special guest. Si tratta di Chris Evans?

Explore Madripoor: Guida a tutte le easter egg del sito ARG su The Falcon and the Winter Soldier 14 Aprile 2021 - 20:00

Il sito Explore Madripoor, apparso nel web dopo gli ultimi episodi di The Falcon and the Winter Soldier, nasconde moltissime easter egg sullo show: ecco una guida per non perdere nessun contenuto!

Top Gun: Maverick, Tom Cruise avrebbe spinto per il rinvio del film 14 Aprile 2021 - 19:44

La star vorrebbe organizzare un tour promozionale prima dell'uscita, cosa che adesso sarebbe stata impossibile

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.