Le Prime 24 Ore con Xbox One…

Le Prime 24 Ore con Xbox One…

Di Fabrizio Tropeano
Xbox One
Xbox One

E dopo tanto parlare… finalmente giocare! Non volendo ho cominciato questo articolo da quella che potrebbe essere una citazione dell’imitazione di Matteo Renzi a cura dell’immenso Maurizio Crozza ma veniamo al punto: Xbox One. Prime 24 ore e qualcosa in compagnia della nuova console di casa Microsoft. Quando si viene a contatto con una nuova macchina da gioco, il flusso di informazioni che sarebbe da dare è elevatissimo ma vediamo di fare un’analisi il più analitica e chiara possibile.

Cominciamo da uno degli aspetti che ci ha già più convinti di Xbox One: a livello grafico, grazie in particolare a Ryse Son of Rome  in primis e Forza Motorsport 5, la console mostra subito i muscoli. Texture dettagliatissime, fluidità mai messa in discussione, effetti particellari, dettagli clamorosi anche per le ambientazioni, numero spropositato di elementi animati su schermo. Se qualcuno avesse il dubbio che per vedere il passaggio generazionale ci sarebbe voluto tempo, beh, può fare sonni tranquilli: una nuova generazione di videogiochi è già iniziata dallo scorso 22 Novembre.

Promosso a pieni voti l’appeal visivo, Xbox One per quanto riguarda la fruibilità presenta invece molte luci ma anche qualche ombra. Queste ultime sono rappresentate dalla vetusta alimentazione del pad con due pile stilo molto “old school”… anche troppo! Ok che è possibile acquistare separatamente il kit play & charge ma Sony già da Playstation 3 propone un pad con batteria ricaricabile incorporata. Altro aspetto non troppo convincente la lentezza delle istallazioni: tra dati da prendere su disco e quelli on line (FM5 richiede un aggiornamento dalla rete di oltre 6 giga per fare l’esempio più macroscopico) i tempi sono piuttosto dilatati.

Straordinario invece il passaggio da un’applicazione all’altra: premendo il tasto del pad si torna alla “home” del nostro Xbox One, si vede ciò che si vuole e si torna a giocare in tempi infinitesimali. Questo sa veramente di next gen così come la possibilità di posizionare su schermo un gioco ed una finestra di explorer o di videochat con Skype. Cose che sulla precedente generazione di console erano letteralmente inimmaginabili. Abbiamo prima parlato negativamente del pad per quanto riguarda l’alimentazione: si tratta però dell’unico aspetto non convincente perchè per il resto il controller si dimostra massiccio, preciso e convincente con il plus rappresentato dalle vibrazioni indipendenti tra parte destra e sinistra che su Forza Motorsport ci simulano la perdita di aderenza del nostro veicolo con l’asfalto. Superbo, non c’ è che dire!

L’utilizzo di Kinect per il momento è stato piuttosto limitato all’utilizzo dei codici visivi che mostrati alla camera ci consentono di non dover inserire cifra per cifra, comodità graditissima ma per il resto non possiamo dire molto di più. Al prossimo approfondimento della console su queste pagine, vi diremo qualcosa di più in merito così come delle varie app anche cinematografiche. Di certo le prime impressioni sono altamente positive e con qualche aggiornamento di sistema Microsoft può rendere ancora più performante la sua console che secondo la nostra opinione, è partita decisamente con il piede giusto!

LEGGI ANCHE

Marzo 2024 su Disney+: ecco tutte le novità in arrivo sulla piattaforma 23 Febbraio 2024 - 19:20

Dalla 34a stagione de I Simpson alla nuova stagione di Genius: MLK/X, da Taylor Swift | The Eras Tour a X-Men '97, ecco le principali novità di marzo 2024 su Disney+

Gloria!, trailer e clip per il film di Margherita Vicario 23 Febbraio 2024 - 17:15

Margherita Vicario debutta alla regia con Gloria!, in concorso al Festival di Berlino: ecco il trailer e la prima clip.

Warner Bros. Discovery: Zaslav ammette la sottoperformance dei film del 2023 23 Febbraio 2024 - 17:07

Davanti agli azionisti David Zaslav ha sottolineato i recenti progressi sul fronte cinematografico ma ha riconosciuto al tempo stesso gli insuccessi dell'ultimo anno, in particolare quelli usciti alla fine del 2023.

Superman: Legacy, Terence Rosemore sarà Otis 23 Febbraio 2024 - 16:15

Pubblicando una foto del cast, James Gunn rivela che Terence Rosemore interpreterà Otis in Superman: Legacy.

City Hunter The Movie: Angel Dust, la recensione 19 Febbraio 2024 - 14:50

Da oggi al cinema, per tre giorni, il ritorno di Ryo Saeba e della sua giacca appena uscita da una lavenderia di Miami Vice.

X-Men ’97: che fine ha fatto Xavier (e perché ora c’è Magneto con gli X-Men)? 16 Febbraio 2024 - 10:44

Come si era conclusa la vecchia serie animata degli anni 90? Il Professor Xavier era davvero morto? (No)

Deadpool & Wolverine, il trailer spiegato a mia nonna 12 Febbraio 2024 - 9:44

Tutto quello che abbiamo scovato nel teaser di Deadpool & Wolverine.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI