L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Inception – Il compositore Mike Zarin racconta la nascita del ‘BRAAAM’

Di Marlen Vazzoler

Inception-Cover

Quando più persone lavorano alla medesima cosa, pensiamo alle sceneggiature dei Batman di Nolan o a Into Darkness: Star Trek, non è sempre facile dire di chi è stata l’idea di un determinato punto della trama. Lo stesso avviene in campo musicale, quando ci sono questo genere di collaborazioni, l’individuazione del progenitore di un determinato tema o di una musica è altrettanto complicato, come nel caso di Inception, in molti si sono chiesti chi tra Hans Zimmer, Zack Hemsey e Mike Zarin, fosse l’autore del noto tema musicale, il ‘BRAAAM’, che è stato usato ed abusato in diversi trailer, diventando una ricorrenza nel linguaggio musicale cinematografico dei film d’azione.

La settimana scorsa Hans Zimmer aveva dichiarato a Vulture il suo disdegno per le molteplici imitazioni e aveva raccontato la genesi del BRAAAM, spiegando che:

“Quel suono era nella sceneggiatura. Mi ricordo che prima di fare il film, Chris e io eravamo a Londra alla premiere di Sherlock Holmes, e naturalmente è andata a finire con noi due in un angolo, da qualche parte, a parlare del film che stavamo per fare, mentre tutti gli altri erano attorno a noi alla premiere, dandosi alla pazza gioia. Siamo tali animali di partito. E ho detto, ‘Ti dirò che cosa, andiamocene e prenotiamo uno studio e prendiamo un paio di suonatori di ottoni’. Per il suono, in realtà, ho messo un pianoforte nel bel mezzo di una chiesa e ho messo un libro sul pedale, e questi suonatori di ottoni fondamentalmente suonavano nella risonanza del pianoforte. E poi ho aggiunto un po’ di sciocchezze elettroniche. Ma in realtà, è solamente nato dal dire: ‘facciamo un esperimento’”.

Tutti avevamo dato per scontato che il compositore del tema era stato lui, dopo aver letto quelle dichiarazioni. Ma pare che le conclusioni a cui siamo arrivati, fossero sbagliate. Il compositore e sound designer Mike Zarin ha contattato The Playlist per chiarire come il BRAAAM è stato creato, il suo viaggio attraverso i vari trailer del film, svelando chi è/sono il/i creatore/i del BRAAAM.

“Non mi ha mai veramente infastidito più di tanto, sì era fastidioso, ma era sempre un livello di sentito dire. ‘Chi ha fatto questo, chi ha fatto quello, era Zack Hemsey? Era Hans Zimmer? Era Mike Zarin? Chi ha fatto cosa?’ Mi venivano poste delle domande, e io rispondevo, ed tutto andava bene. Ma leggendo [l’articolo su Zimmer] e vedere qualcuno dall’interno, che sa esattamente cosa è accaduto, mentire apertamente, mi ha dato fastidio. Penso che la verità su tutto il processo dovrebbe essere spiegato una volta per tutte”.

Quando Mike Zarin aveva ricevuto l’incarico dalla BLT Communications nel 2009, per lavorare a Inception, non avevano molto materiale con cui iniziare per realizzare il marketing e il trailer per la campagna del film, che solitamente nel caso dei blockbuster, inizia ancora prima delle riprese della pellicola.

“A quel punto, c’era solo uno script. Avevano appena iniziato le riprese, non avevano ottenuto nessun giornaliero. Sì, la canzone Edith Piaf è stata scritta nella sceneggiatura. Era la visione di Christopher Nolan che ogni volta che entravamo in un nuovo livello della coscienza, veniva ascoltata una versione rallentata di quella canzone”.

Assieme al montatore Dave Rosenthal e al produttore Lauri Brown, Zarin ha messo insieme la musica per il primo teaser in 4/6 settimane.

“L’unico girato che avevamo a quel tempo era Leonardo DiCaprio a bordo di un treno veloce. Così il concetto del teaser trailer era di fare un viaggio su un treno veloce attraverso i livelli della coscienza attraverso la mente. Così sono andato in città con un registratore, sono saltato in metropolitana, ho fatto molte registrazioni di rumori, catturando l’idea di essere su un treno. Se si ascolta attentamente il trailer si sentono questi suoni del treno molto sottili.
E l’idea era che noi stiamo dormendo, ma siamo su un treno. Quindi stiamo sentendo il rombo del treno, e la visualizzazione che mi era stata data per la creazione di quello che è diventato [il BRAAAM] era che se immagini la tua mano sepolta nella sabbia, e la sollevi lentamente, vedi qualcosa sta cominciando ad apparire, e poi tutto ad un tratto appare la mano, e così allora è molto chiaro. E così musicalmente, la direzione era, siamo addormentati su questo treno, qualcosa sta lentamente rombando, c’è qualcosa che sta crescendo, e sta lentamente apparendo, e si sta sviluppando e si sta sviluppando e sta crescendo e sta crescendo, e poi ti colpisce in faccia”.

Man mano che ha continuato a lavorare, le idee di Rosentham e Brown hanno aiutato alla formazione del tema che tutti noi conosciamo. Rosenthal voleva che creassi un suono in una stanza vuota, simile alla campana tibetana, ma quell’idea prese tutta un’altra dimensione quando Brown suggerì che il tono doveva avere degli ottoni.

“Il concetto per il trailer era [inizialmente] più simile a un suono con le percussioni, non gli ottoni. Quindi avevo bisogno di fare questo suono di una stanza vuota, ma con un che di ottoni ed che avesse un alto impatto. Così quando sono tornato, ho lavorato un po’ alla volta, utilizzando campioni di ottoni, pitch shifting, effetti e stratificazione diversi, e li ho modificati fino a quando finalmente siamo arrivati a questo [suono]. È stato Dave, che era il montatore – che tecnicamente parlando è stato l’editor musicale e l’arrangiatore – io gli ho dato tutti i suoni, e poi lui li ha presi e e li ha messi come sentiva che dovevano essere messi. Quindi quello che avevo in fondo al mio mix, lui l’ha messo in cima al mix. Dove avevo spostato qualcosa un po’ a sinistra, lui l’aveva messo nel mezzo”.

Ma il tema non era ancora finito. Nell’ultima settimana del progetto:

“Christopher Nolan ha mandato ‘‘Always A Catch’ dalla colonna sonora di Il cavaliere oscuro. E ha detto: ‘Vi chiedo di prendere quello che avete fatto e di costruire intorno a questo. Allora l’abbiamo preso, e l’ho reinterpolato al pezzo che avevo fatto e l’ho montare sui colpi della batteria e sui punti che Christopher Nolan voleva. E poi di nuovo, l’ho dato a Dave e poi l’ha reinterpolato di nuovo e ha aggiunto in più un paio di colpi di batteria e ha cambiato un paio di livelli di qua e di là, e il risultato finale è stato il BRAAAM”.

Quando è stata l’ora del secondo trailer, Hans Zimmer è entrato a bordo con la sua squadra. Erano state richieste a Zarin delle nuove stringhe per il trailer. Verso le fasi finali del suo lavoro nel teaser, aveva scritto delle bozze, ma ha ammesso che non erano al suo solito livello e lo studio, non era stato impresso.

“Così Christopher Nolan fa lavorare la squadra di Hans Zimmer sul secondo trailer. Quindi, se si ascolta il secondo trailer due, è il mio BRAAMS, è tutto il mio sound design, e [c’è] un’altra linea di ottoni che ho scritto che era nelle mie bozze, ma poi c’è una parte nuova tutta orchestrale che hanno scritto i suoi ragazzi”.

“Se passiamo all’attuale colonna sonora [la traccia 528491], è una reinterpolazione del secondo trailer. È la stessa melodia, le stesse stringhe, la stessa cosa – è reorchestrata, riregistrata e ora il BRAAM non è più mio, ma quello che Hans [ha descritto nell’intervista]… era un derivato del secondo trailer”.

Arriviamo così al terzo trailer, dove il BRAAM utilizzato è quello che sentiamo dappertutto.

“Quindi il trailer numero tre, ovviamente il trailer più importante per tutte le giuste ragioni – è stato un grande trailer, e una grande canzone – era il pezzo di Zack Hemsey. E il trailer vero e proprio, è ancora costruito sulla cima di tutto il mio sound design. E ha lavorato allo stesso modo come ho fatto con Dave e Lauri – Dave era in realtà l’arrangiatore musicale in questo – così Zack ha iniziato con un pezzo cinque minuti e poi Dave l’ha preso e l’ha riordinato, e l’ha reso quello che è. Ed ha trasformato quello che Zack, dopo il fatto, aveva ri-editato e creato in ‘Mind Heist’, e poi lo ha messo su internet a disposizione di tutti”.

Ecco come è nato il BRAAM, dalle registrazioni di Zarin per il teaser, fino alla versione finale di Hemsey.

“Uno dei motivi per cui non ho detto nulla, il motivo principale è che questo è uno sforzo congiunto. Non è stata un’idea mia. L’intero [concetto del suono d’impatto] è stata un’idea di Dave. Non è il non dare il merito, ma è il prendersi il merito quando non è dovuto. Sono un credente nella verità, sono un credente nell’onestà. È la non-verità che mi da fastidio. Il non essere equo e accurato che mi preoccupa”.

Anche se il suo lavoro sul BRAAM non è stato conosciuto a livello generale, i colleghi di lavoro

“Sapevano che ero io, e questo trailer mi ha solamente aiutato. A quel tempo, quando ho ottenuto il lavoro, avevo solo un grande trailer sotto la cintura, ed era Bastardi senza gloria. Quello era, quello era tutto ciò che avevo. E dopo Inception ho avuto The Avengers, ho prodotto una traccia per Iron Man 3 la mia lista di trailer è impressionante, e ho Inception da ringraziare per questo”.

Fonti Vulture, The Playlist


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Willow: iniziate le riprese della serie targata Disney+ 19 Giugno 2021 - 15:00

Le riprese di Willow, la serie Disney+ che farà da sequel al classico di Ron Howard, sono iniziate in quel di Bridgend, nel Galles.

Candyman – Nuovo poster, Nia DaCosta parla del Juneteenth in un nuovo video 19 Giugno 2021 - 14:00

La regista Nia DaCosta parla del Juneteenth e della funzione dell'horror in un nuovo video di Candyman, che include varie scene inedite. È inoltre disponibile il nuovo poster.

Papà, non mettermi in imbarazzo: Netflix cancella la sit-com di Jamie Foxx 19 Giugno 2021 - 13:00

La serie, co-creata da Foxx e Jim Patterson, non tornerà per una seconda stagione sulla piattaforma streaming

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.