L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

#HobbitFanEvent – Il resoconto completo dell’evento con Peter Jackson e il cast, il nuovo trailer e videoblog!

Di Leotruman

Hobbit-fan-event copia

È appena terminato l’atteso l’Hobbit Fan Event, l’evento mediatico organizzato da Peter Jackson e Warner Bros per celebrazione su scala globale l’universo fantasy della saga a poche settimane dall’uscita de Lo Hobbit: La desolazione di Smaugsecondo capitolo della saga iniziata lo scorso anno con Un Viaggio Inaspettato (da poco uscito in Extended Edition).

Alcuni fortunati lo hanno seguito in alcuni cinema sparsi per il mondo sul grande schermo (Roma compresa), ma abbiamo potuto vedere con i nostri occhi ogni momento della serata grazie alla diretta video trasmessa in live streaming. Il vero cuore dell’evento sono state però quattro città, dove presenziavano alcuni ospiti speciali. A New York c’erano Orlando Bloom (Legolas) e Richard Armitage (Thorin), a Londra Andy Serkis (Gollum), Luke Evans (Bard) e Lee Pace (Thranduil), a Los Angeles la splendida Evangeline Lilly (Tauriel) mentre a Wellington c’era il regista Peter Jackson.

Il regista ha ringraziato i fan presenti in sala e collegati in tutto il mondo, svelando che purtroppo Martin Freeman (Bilbo) non era purtroppo presente perché impegnato sul set di un film. Ed ecco arrivare prontamente il suo videomessaggio di saluto:

hobbit fan event11

Mi dispiace non essere presente di persona. Girare questo film è stata un’avventura magnifica, e non vedo l’ora possiate vederlo. Vorrei festeggiare con voi di persona, ma non posso. Ci saranno nuovi nani, nuove città, nuove emozioni. Ci vediamo dal 12 dicembre al cinema.

Peter Jackson ha poi introdotto il nuovo videoblog produttivo, il 12esimo. Ha spiegato che le ultime 10 settimane di riprese aggiuntive del secondo (e terzo film) sono state le più intense della sua vita. Normalmente le scene vengono divise durante tutto l’arco produttivo, ma in questa particolare occasione era tutto concentrato e le emozioni sono state tante.

Sapevate che Jackson è aracnofobico, e quindi realizzare le scene con gli enormi ragni de Lo Hobbit gli ha causato seri problemi? Nel video il regista della seconda unità Christian Rivers ha parlato poi del grande impegno produttivo, delle riprese massodontiche e di molto altro. Presenti anche divertenti blooper con i nani, mentre sbirciamo Aidan Turner allenarsi con la spada, i nani lottare contro i ragni (e il green screen), e guardiamo da vicino l’incrdibile set del tesoro sotto la montagna. Grazie al videoblog abbiamo anche scoperto il protagonista più atletico: è Orlando Bloom infatti l’attore che ha realizzato il maggior numero di stunt.

Otto minuti di video, che il regista ha ora reso disponibile:

hobbit fan event9

Sono iniziate poi le domande del pubblico. Per Peter Jackson.

È stato difficile gestire gestire un cast così grande?

P.J.: “No, non è stato difficile. Ci sono personaggi nuovi, ma anche molti personaggi che ritornano. Quando leggi il romanzo, è Tolkien a guidarti per capire la storia e ti accompagna in questo viaggio. Quando fai un film, e racconti la storia attraverso i personaggi, abbiamo dovuto sviluppare la storia ed è diventato chiaro che i personaggi avrebbero dovuto guidarci. Gli attori sono tutti molto bravi, memorabili. È come se ci fosse un’altra prospettiva della storia.”

hobbit fan event4

Per Evangeline Lilly: com’è stato il primo giorno sul set?

E.L.: “Il mio primo giorno… Sono rimasta sorpresa che il set fosse in realtà molto organico. Gli autori scrivono alcune scene anche direttamente sul set, e cambiano alcuni personaggi. Arrivi il primo giorno di set e ti trovi pagine appena scritte, devi comandare cinque nani. È stato tutto ciò a rendere il primo giorno molto interessante.”

 

Cosa ti è piaciuto di Tauriel, il tuo personaggio? A cosa ti sei ispirata per interpretarla?

E.L.: “Quando mi hanno detto di questo personaggio ho preferito non riguardarmi la trilogia perché non volevo copiare da niente e nessuno. Volevo realizzare un personaggio tutto mio, e ho pensato a Campanellino! È una fatina bad-ass, senza paura, e non vuoi metterti contro di lei: quindi è stata la mia ispirazione per questo ruolo.” 

hobbit fan event6

Domanda per Orlando Bloom: com’è stato tornare ad interpretare Legolas 10 anni dopo, anche se in realtà lui ne ha 60 di anni?

O.B.: “Quando ho provato il costume volevo innanzitutto vedere se c’entravo ancora! Sono molto contento di essere tornato ad interpretare il mio personaggio. Ero molto emozionato nel tornare nella Terra di Mezzo. Avevo paura naturalmente che ci fossero conflitti con altri personaggi, ma Peter Jackson ha una visione molto chiara, e quindi è stato tutto perfetto e Legolas ha avuto momenti molto eroici. E il mio costume mi stava ancora bene…”

Domanda per Richard Armitage: qual è la tua battuta preferita del film?

R.A.: “La sceneggiatura è incredibile, ma molte volte dovevamo anche improvvisare. In ogni caso la mia preferita è “Se tutto finirà nel fuoco, allora bruceremo tutti”.

hobbit fan event3

Domanda per Luke Evans: sei davvero diventato bravo anche tu con l’arco?

L.E.: “L’arco di Bard è un arco molto grosso, difficile da usare. Alcuni dicevano che lo tenevo al contrario, ma invece lo stavo facendo davvero nel modo giusto, non per finta. Sono diventato davvero bravo ad usarlo!”

Domanda per Lee Pace:  il personaggio di Orlando ha influenzato anche il tuo e la tua recitazione?

L.P.: “Sì, ho copiato tutto quello che ha fatto Orlando (risate e si alza in piedi). Abbiamo iniziato con il suo movimento (cammina e ride), poi fatto anche cose molto più sofisticate (e mima una sorta di moonwalk, fan in delirio).

Domanda per Andy Serkis: quale parte della personalità di Gollum è stata più difficile da interpretare?

A.S.: “Domanda difficile, forse fare Smeagol prima che diventasse Gollum. Quando abbiamo rifatto il personaggio dopo 10 anni è stato difficile fisicamente, ma è stato allo stesso tempo facile lavorare con Martin, un attore incredibile. Abbiamo lavorato in quella scena come se fosse una commedia teatrale. Non è stato difficile.

hobbit fan event8

Domanda per Peter Jackson: come ti sei sentito quando hai girato l’ultima scena? Cosa ti mancherà di più?

P.J.: “È difficile rispondere senza cadere nei classici cliches, e senza essere noiosi. L’ultimo giorno ho realizzato il videoblog fino alle 4 del mattino, è stato impegnativo, ero molto indaffarato. L’ultimo giorno è sempre emozionante perché saluti tutti, i tuoi amici, il cast, la troupe. Dopo 6 film e pensi che questo è l’ultimo, ma sotto tutto questo c’è anche un senso di sollievo, perché so di poter iniziare a montare il film, di continuare la post -produzione. Le 10 settimane erano di riprese aggiuntive e non vedevo l’ora di tornare alla post-produzione, che mi entusiasma sempre molto. Poi non tutti gli attori finiscono lo stesso giorno aveva e salutato già tutti in tempi diversi.”

Un fan ha poi ringraziato personalmente Jackson per aver organizzato questo evento: mai visto niente di simile voluto così fortemente da un regista. È stata poi mostrata una delle scene tagliate contenute nella Extended Edition. Si tratta di una scena di una cena a Gran Burrone con Gandalf, Elrond e tutti i nani. Si tratta di una canzone, cantata da uno dei nani che sale sul tavolo: breve ma intensa.

hobbit fan event 1

L’evento si è poi concluso con uno bellissimo ed esclusivo sneak peek de La Desolazione di Smaug, che ha mostrato tantissime sequenze inedite del secondo capitolo.

Abbiamo visto l’occhio del drago Smaug mentre sentiamo alcune parole di Bard, l’arciere. Vediamo la città di Pontelagolungo, dove si svolge una buona parte del secondo film. Si parla poi dell’Arkengemma, l’archipietra che permette a chi la possiede di diventare Re sotto la montagna, e sentiamo Thorin dire a Bilbo “Scassinatore, ecco la ragione per cui sei qui” visto che devi aiutarli ad entrare nella montagna.  Vediamo Gandalf e lo sentiamo dire “Sono in grave pericolo” mentre Radagast dice “No, è il mondo a essere in grave pericolo”.  Uno dei nani dice “Ho paura per te Bilbo…” mentre vediamo l’attacco del drago a Pontelagolungo, nuove immagini del tesoro e brevi fotogrammi del drago. “IO SONO IL RE DELLA MONTAGNA” dice Smaug, mentre Balin pronuncia la frase “Non cessa mai di sorprendermi il coraggio di uno Hobbit.

Potete rivedere evento e sneak peek a questo link oppure qui sotto:

Lo Hobbit: La desolazione di Smaug uscirà poi nelle sale italiane il 12 dicembre 2013. In questa nuova avventura Bilbo (Martin Freeman) si avvicina alla Montagna solitaria alla ricerca del tesoro dei Nani, e si scontrerà con il terribile drago Smaug (Benedict Cumberbatch). Nel cast di questo episodio troveremo sempre Ian McKellen, Hugo Weaving e Richard Armitage ma anche Luke Evans (Bard l’arciere).

Fonte: ScreenWeek

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Gabriele Muccino rinnega Quello che so sull’amore, il film con Gerard Butler “fu un vero incubo” 12 Aprile 2021 - 14:30

Gabriele Muccino è tornato sui social. Lo ha fatto per disconoscere ufficialmente un suo film: Quello che so sull’amore, il suo terzo film americano, realizzato nel 2012 dopo La ricerca della felicità e Sette anime.

Carrie-Ann Moss racconta di aver ricevuto offerte per “ruoli da nonna” subito dopo aver compiuto 40 anni 12 Aprile 2021 - 13:45

Carrie-Ann Moss parla del modo in cui l'industria hollywoodiana vede le donne non appena compiono 40 anni, rivelando la sua esperienza.

Joseph Siravo è morto, aveva recitato in Carlito’s Way e nei Soprano 12 Aprile 2021 - 12:45

Joseph Siravo è morto. Aveva 64 anni e da tempo era malato di cancro. Nel corso della sua carriera era comparso in pellicole come Carlito's Way e in serie come I Soprano.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.