L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

David Cronenberg spara a zero su Stanley Kubrick: “Non ha mai veramente capito il genere horror!”

Di Filippo Magnifico

EMBARGO-12th-FEB-2012-007

Se hai sul tuo curriculum grandi pellicole come La Mosca, Il Pasto Nudo, Crash e M. Butterfly puoi permetterti di rilasciare dichiarazioni che nessuno (o qualsi) si permetterebbe di fare? A quanto pare sì.

Durante una recente intervista per il The Toronto Star David Cronenberg ha proprio fatto questo, commentando il lavoro di un regista considerato tra i più grandi della storia del cinema, Stanley Kubrick, e sollevando un polverone nel web:

“Penso di essere un regista più intimo e personale di quanto lo sia stato Kubrick. Per questo non considero Shining un grande film. Non penso che abbia mai veramente capito il genere horror. Non penso che sia mai stato consapevole di quello che stava facendo. Nel libro ci sono delle immagini veramente suggestive e lui le ha riprodotte, ma non penso che le abbia veramente sentite.”

E fin qui niente di nuovo: critiche simili sono già state mosse a Kubrick in passato, si può essere d’accordo o meno. Il problema è che David Cronenberg non si è fermato e ha rincarato la dose, arrivando a definire il suo defunto collega un regista populista:

“In un modo strano, nonostante venga da più parti elogiato come un artista di altissimo livello, io sono convinto che la sua mente fosse guidata in gran parte dall’aspetto commerciale, e che fosse sempre alla ricerca di qualcosa che fosse in grado di ottenere finanziamenti. Penso che sia stato molto ossessionato da questo, a differenza di me. O di altri come Bergman e Fellini.”

A questo punto si potrebbe discutere per ore su cosa abbia spinto il regista a dire certe cose e su quanta verità ci sia in queste dichiarazioni. Anzi, perché non ci fate sapere cosa ne pensate?

Personalmente – tanto per sdrammatizzare – questo discorso mi ha fatto tornare in mente un momento ben preciso di Boris: David Cronenberg come Stanis La Rochelle? A quanto pare sì…

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Aggretsuko – La stagione 3 introdurrà l’unicorno Seiya, dal 27 agosto su Netflix 8 Agosto 2020 - 21:00

Un gruppo idol e un unicorno tra le nuove entrate della terza stagione dell'anime Aggretsuko, disponibile dal 27 agosto su Netflix

Woke – Trailer ufficiale per la serie Hulu con Lamorne Morris 8 Agosto 2020 - 20:00

Lamorne Morris interpreta un vignettista che apre gli occhi sulle ingiustizie del mondo nel trailer ufficiale di Woke, dal 9 settembre su Hulu.

Superworld: Jason Bateman dirigerà il film su un mondo di supereroi 8 Agosto 2020 - 18:00

La star di Ozark porterà al cinema il romanzo di Gus Krieger, in cui tutti nel mondo hanno superpoteri tranne un singolo impiegato

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.