L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

50 Sfumature di Grigio, parla il produttore Dana Brunetti

Di Valentina Torlaschi

Dana Brunetti 50 sfumature di girgio

Ormai si è sui blocchi di partenza. Il 2 dicembre prenderanno il via a Vancouver le riprese di 50 Sfumature di Grigio, la trasposizione cinematografica del vendutissimo romanzo erotico scritto dalla scrittrice inglese E. L. James (sotto lo pseudonimo di Erika Leonard). Dopo mesi e mesi di annunci e smentite, nel ruolo dei due controversi, passionali e ambigui protagonisti sno stati scelti la giovane Dakota Johnson (Anastasia Steele) Jamie Dornan (attore e sexy modello pronto a “vestire” i panni del perverso miliardario Christian Grey).

A produrre questa torbida storia di sesso, seduzione e potere troviamo Dana Brunetti. Intervistato da Collider, il produttore ha raccontato della travagliata lavorazione del film in particolare del casting difficoltoso, del perché si è scelto di girare a Vancouver e anche della possibilità di realizzare una versione non censurata. Ecco le dichiarazioni di Brunetti:

CASTING

Indipendente dalle nostre scelte di casting, la gente sarebbe stata contraria e arrabbiata in ogni caso. Funziona così…  Abbiamo dovuto accettare quest’idea e cercare in ogni caso di rendere felici i fan, anche se sapevamo che era impossibile. Perché le persone pensano sempre a qualcuno particolare nella loro mente che poi non è l’attore che scegli. In ogni caso, la scelta migliore mi è parsa quella di prendere due attori non troppo conosciuti in modo che lo spettatore li possa scoprire insieme. È proprio per questo che abbiamo ingaggiato Jamie e Dakota

UN RUOLO CHE SPAVENTA

Ho incontrato diversi attori che, da un lato, volevano assolutamente fare il film ma, dall’altro, non se la sentivano perché erano spaventati da cosa una storia del genere richiedesse o non richiedesse. È stato un processo complicato.

L’ADATTAMENTO DEL LIBRO

Per tutti gli adattamenti dal libro al film si tratta di attuare un processo di distillazione scegliendo sia i momenti favoriti dai fan sia i momenti cardine per la storia che per forza ci devono essere, e cercare di concentrare tutto in un film di 2 ore non è certo il lavoro più semplice. Questo vale per qualsiasi libro, ma per il nostro romanzo la situazione era ulteriormente complicata da tutti i monologhi interiori del personaggi di Anastasia. Ma non potevamo certo tenerli tutti, altrimenti il film sarebbe stato un unico racconto con voce fuori campo.

SESSO E DIVIETI

Il film avrà probabilmente un rating “R” [i minori di 17 anni possono vedere il film solo se accompagnati da un adulto]. Non voglio dire di sicuro la pellicola sarà bollata così dalla MPAA, ma ho sempre pensato che sarebbe stato interessante di distribuire due versione: la prima con rating R e la seconda con rating NC-17, quindi senza censure e solo per un pubblico adulto. Questa seconda versione vietata ai minori potrebbe uscire un paio di settimane dopo. In questo modo tutti potranno vedere il film e poi, per chi se volesse rivedere con delle scene più esplicite, ci sarà il montaggio senza censure. Un’idea che potrebbe funzionare bene anche al boxoffice dando al film due possibilità. Sentiamo dire in giro che i fan vogliono un adattamento cinematografico particolarmente sporco, molto vicino al libro: per questo vogliamo fare un prodotto elevato ma anche dare ai fan quello che vogliono

UNA SQUADRA DI ALTO LIVELLO PER UN FILM DI QUALITA’

Siamo riusciti a mettere insieme una squadra fantastica: chiunque è stato coinvolto nel progetto ha un curriculum di tutto rispetto. E questo sorprenderà molte persone che hanno etichettato il libro e ora film come ‘mommy porn’ o ‘trash’.

PERCHE’ VANCOUVER

Il libro è ambientato a Portland e Seattle. Si è scelta Vancouver per una questione di efficienza di costi, perché lì c’è un sistema produttivo che funziona e tanti set si svolgono in città. E poi si trova a solo un paio d’ore da Seattle: c’è quindi lo stesso tempo e un certo aspetto visivo simile.

Di seguito il video con l’intervista completa realizzata al produttore Dana Brunetti da Collider:

La versione iniziale dello script firmata da Kelly Marcel e poi rivista da Patrick Marber è stata ulteriormente rimaneggiata da Mark Bomback, già autore degli script di The Wolverine e Total Recall, ma anche Dawn of the Planet of the Apes e Fast & Furious.

La regia del film è stata affidata alla brava Sam Taylor-Johnson, nota per aver diretto Nowhere Boy e moglie di Aaron Taylor Johnson. L’uscita di 50 Sfumature di Grigio, prevista inizialmente per l’agosto 2014, è stata ufficialmente spostata a San Valentino 2015: il film uscirà nelle sale americane il 15 febbraio 2015.

Fonte: Collider

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

House of Gucci: un matrimonio e un omicidio nelle nuove foto dal set 16 Aprile 2021 - 15:30

Negli ultimi giorni sono state diffuse nel web nuove foto dal set di House Of Gucci con Lady Gaga e Adam Driver, tra matrimoni e omicidi.

RESIDENT EVIL: Infinite Darkness, da luglio in tutto il mondo su Netflix 16 Aprile 2021 - 15:11

Svelati il regista e il compositore della miniserie RESIDENT EVIL: Infinite Darkness, che sarà disponibile da luglio in tutto il mondo su Netflix. Inoltre un nuovo trailer

Riders of Justice: Mads Mikkelsen in cerca di vendetta nel trailer dell’action danese 16 Aprile 2021 - 14:45

La star di Hannibal e Doctor Strange sarà un soldato alla ricerca dei responsabili della morte di sua moglie nel film di Anders Thomas Jensen

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.