L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Tom Hiddleston parla dello spin-off su Loki e della sua passione per… Nanni Moretti

Di Valentina Torlaschi

Tom-Hiddleston-spin-off-Loki-Thor

Lo diciamo da tempo, e non ci stanchiamo di ripeterlo anche oggi. Il pubblico adora Loki. Il pubblico adora Tom Hiddleston nei panni di Loki. Apprezzato nel primo Thor, con The Avengers il personaggio dell’ambiguo, sarcastico e malvagio fratello del Dio del tuono ha suscitato l’incontenibile entusiasmo dei fan, tanto da diventare uno degli eroi cinematografici Marvel più amati in assoluto e da far scattare una firmatissima petizione online per convincere la Marvel a realizzare uno spin-off a lui dedicato.

Sono settimane ormai che si vocifera di questo fatidico film solista dedicato al fratello del dio del tuono ma, al di là delle speculazioni varie dei fan e di qualche dichiarazione generica dello stesso Hiddleston o altri soggetti produttivi, la Marvel non si è ancora sbilanciata in merito.

Con l’uscita di Thor: The Dark World fissata in questi giorni e in queste settimane praticamente in tutto il mondo Tom Hiddleston sta rilasciando moltissime interviste, e ogni volta gli viene chiesto qualche aggiornamento su questo fatidico spin-off di Loki. Anche il magazine francese Première non si è lasciato scappare l’occasione e ha domandato aggiornamenti sul progetto, ecco la risposta dell’attore inglese:

Adorerei girare uno spin-off dedicato a Loki. Ma non so cosa sia previsto per ora. Si vedrà. Tutto è possibile. La fine di  Thor: The Dark World offre idee interessanti per un seguito… Nel primo film ci si batteva per il trono, la storia di questo secondo episodio è decisamente più complicata

L’intervista di Premiere ha fornito poi altre dichiarazioni e curiosità interessanti di Tom Hiddleston (tra cui una sua passione per il nostro Nanni Moretti) che abbiamo tradotto e riportate qui sotto:

Tom, per lei è divertente recitare la parte del cattivo?

Onestamente? Sì. Loki è un personaggio ambiguo. Lui ha una maschera, ma ha anche fascino, eleganza. È un giocherellone, è divertente, piacevole ma è anche vulnerabile. Il suo cuore è affranto dalla collera, è geloso…

Ma Loki non sembra triste o geloso, è  un tipo divertente…

Certo! Quando ero piccolo amavo soprattutto i personaggi dei cattivi, erano loro a divertirmi di più. Questo concetto del divertimento è molto forte, si percepiva anche mentre giravamo e io credo molto in tale aspetto. È una parte importante nel lavoro di un attore. Dico sempre che recitare è come suonare il piano: le diverse emozione umane sono i diversi tasti.

Da piccolo Tom Hiddleston era un fan dei super-eori?

Non leggevo fumetti da piccolo ma adoravo Christopher Reeve nel Superman di Richard Donner. E poi Indiana Jones, James Bond, il Batman di Tim Burton… Crescendo i miei gusti sono diventati più sofisticati e così mi sono interessato a Shakespeare, Nanni Moretti, Anthony Minghella… Ma non ho mai perduto la passione per il cinema di intrattenimento.

Quali sono le ragioni del successo di Loki ?

La popolarità di Loki funziona grazie alla sua relazione con Thor: non potrebbero esistere l’uno senza l’altro. Si completano a vicenda; tra i due c’è un legame molto complesso.

Perché ci sono così tanti attori inglesi in Thor?

Perché per tradizione noi attori inglesi abbiamo una formazione estremamente classica e dobbiamo studiare molto sui testi di Shakespeare, di Chekov… Cosa che succede molto meno negli Sates. A Londra, la cultura del teatro è molto viva. E visto che i soldi sono pochi, si punta molto sulla passione. Ho fatto 5 anni di teatro e poi sono andato a Los Angeles portandomi dietro questo mio mélange di passione e tradizione. Forse è questo genere di competenze che servono in un film come Thor. Forse, non so…

Orson Welles diceva che gli attori inglesi sono meglio di quelli americani perché non hanno letto Lee Strasberg che gli faceva credere di saperne più del regista… 

Rispondo con quello che mi ha detto Hugh Laurie una volta: «se siamo migliori è perché non siamo cari e ci accontentiamo, siamo felici di esserci, di recitare»

Diretto da diretto da Alan Taylor, Thor: The Dark World vede nel cast Natalie PortmanJaimie AlexanderColm FeoreStellan SkarsgårdAnthony Hopkins,Ray StevensonTadanobu AsanoIdris Elba. La data d’uscita è prevista per il 20 novembre 2013, dopo la presentazione in anteprima al Lucca Movie Comics & Games che si terrà questo sabato 2 novembre, praticamente in contemporanea con la release del Regno Unito.

Fonte: Première

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

BAFTA 2021: da Ma Rainey’s Black Bottom a Mank, ecco i primi vincitori 11 Aprile 2021 - 11:22

Sono stati annunciati i primi otto vincitori dell’edizione 2021 dei BAFTA, i prestigiosi premi britannici, consegnati dalla British Academy of Film and Television Arts.

DGA Awards 2021: trionfa Nomadland, che prosegue la sua corsa verso l’Oscar 11 Aprile 2021 - 11:03

Sono stati annunciati i vincitori dei DGA Awards 2021, i premi della Directors Guild of America, ovvero il sindacato dei registi.

Star Trek: Paramount ha fissato la data per un nuovo film 11 Aprile 2021 - 11:00

Un film misterioso che arriverà nel 2023 e sarà prodotto da J.J. Abrams

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.