L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

OldBoy – Nuove immagini e la descrizione di alcune scene mostrate al New York Comic Con 2013

Di Filippo Magnifico

OldBoy Josh Brolin Foto Dal Film 01

Uno dei grandi ospiti del New York Comic Con 2013 è stato il remake di OldBoy diretto da Spike Lee e con protagonista Josh Brolin. Durante il panel del film sono state mostrate alcune (due delle quali solo ad alcuni membri selezionati della stampa). Qui sotto trovate la descrizione. Ovviamente siete a rischio SPOILER, valutate bene, quindi, se proseguire o meno con la lettura. A seguire alcune nuove immagini.

SPOILER

Clip 1:
Joe Doucett (Josh Brolin) si reca al Chucky’s, un piccolo bar gestito da un suo vecchio amico che è anche l’ultima persona ad averlo visto prima della sua scomparsa. In un primo momento Chucky (Michael Imperioli) non lo riconosce, ma poi lo accoglie con un po’ di disagio. Chucky si interroga su cosa possa aver fatto il suo amico per meritarsi una cosa del genere. Il telefono di Joe squilla e compare un’immagine con scritto “l’uomo invisibile”. Joe risponde con esitazione e viene accolto dalla voce del protagonista malvagio, Adrian Pryce (Sharlto Copley), che gli dice alcune cose particolarmente cattive che lo turbano.

Clip 2:
Ci troviamo di nuovo al bar di Chucky. Joe è seduto su di uno sgabello mentre il bar è pieno di gente. Joe riceve nuovamente una chiamata da Pryce, ma questa volta si rende conto che anche lui si trova nel bar. Nel momento in cui riesce a vederlo si scaglia contro di lui con un’arma, ma viene bloccato con la forza dalla guardia del corpo donna di Pryce, Haeng-Bok (Pom Klementieff). Lei è particolarmente veloce e brutale. Lo mette al tappeto in pochi secondi.

Clip 3:
Questa clip è stata mostrata durante il panel ed è stata preceduta da una breve introduzione di Josh Brolin.

Un uomo con la barba ordina una grande quantità di cibo da un ristorante asiatico. Joe Doucett è lì che osserva. Non appena l’uomo si allontana Joe comincia a seguirlo. L’uomo si allontana a bordo di un SUV nero, Joe ruba un martello ad una donna in un vicolo e ruba anche una bici per continuare a seguirlo. Poco dopo la vettura giunge a destinazione e Joe si introduce nel luogo senza essere visto. Joe si sbarazza della prima guardia quasi senza emettere un suono e si confronta con l’uomo barbuto su un montacarichi. Colpisce la sua testa con il martello, sfondandogli il cranio in una pioggia di sangue in CGI. Un uomo osserva un monitor di sorveglianza e vede Joe, il suo volto è nascosto dietro i pacchi di cibo. La giovane guardia gli dice di lasciare il cibo su di un tavolo e Joe esegue l’ordine lasciando cadere il cibo in maniera casuale. Dopo si avvicina alla guardia, la osserva per un attimo negli occhi e affonda il martello nella sua testa. Il colpo è così forte che ci vuole un po’ di forza per estrarre l’arnese dalla sua testa.

Subito dopo vediamo Chaney (Sam Jackson) di fronte ad una serie di monitor che mostrano i prigionieri delle varie stanze. Dice “È tempo di nutrire le bestie” e rimane contrariato dal fatto che la persona addetta a quel compito non si è presentata. Esce per controllare la situazione e viene preso da Joe. Nella scena successiva vediamo Chaney bloccato e disteso sulla schiena. Con rabbia chiede di essere liberato in modo tale da poter combattere da uomo. Come risposta Joe gli disegna una linea tratteggiata sul collo. Chaney gli dice di riflettere bene su quello che sta facendo e Joe gli risponde con la battuta del trailer: “Ci ho pensato per 20 anni”. Subito dopo si mette al lavoro su di lui con un taglierino. Quello che sta facendo sembra faticoso e Chaney non gradisce affatto la cosa. Si capisce che si tratta di qualcosa che non causa la sua morte immediata e la voce di Chaney diventa sempre più forte. Joe si allontana e possiamo vedere che non ha usato il taglierino per tagliargli di netto la gola, ma ha semplicemente tagliato un piccolo frammento dal suo collo. Joe quindi taglia un secondo frammento e lo butta in un cestino dei rifiuti lì vicino. Chaney gli dice che fermandosi in quel momento potrebbe uscire vivo di lì. Joe sembra divertito dalla cosa e gli risponde che si fermerà solo quando potrà staccargli la testa a mani nude.

FINE SPOILER

OldBoy Samuel L Jackson  Josh Brolin Foto Dal Film 01

OldBoy  Sharlto Copley Foto Dal Film 01

OldBoy Foto Dal Film 01

Nel cast di questa pellicola, che si propone come una reinterpretazione del manga di Garon Tsuchiya e Nobuaki Minegishi, ci sono anche Samuel L. Jackson e Sharlto Copley. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog. Vi ricordiamo inoltre che qui trovate il primo positivo parere sul film.

Fonte: Dread Central

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Women’s Stories: Cara Delevingne, Eva Longoria e Margherita Buy nel cast del film antologico 25 Gennaio 2021 - 21:30

Un film a episodi prodotto in Italia ma diretto e interpretato da un gruppo internazionale di registe e attrici

Tiger King: Joe Exotic ora punta su Biden per avere la grazia 25 Gennaio 2021 - 20:45

Dopo aver tentato invano di ricevere la grazia da Donald Trump, Joe Exotic ha messo gli occhi sul nuovo presidente

AFI Awards – Minari, Nomadland, Bridgerton e The Mandalorian nelle Top 10 del 2020 25 Gennaio 2021 - 20:42

Minari, Nomadland, Bridgerton e The Mandalorian nelle Top 10 del 2020 dell'AFI Awards, Hamilton ha ottenuto un premio speciale

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.