L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

#Venezia70, Stray Dogs – Dalla Mostra, la recensione dell’ultimo film di Tsai Ming-liang

Di emanuele.r

SONY DSC

E’ la mostra degli addii quella numero 70 di Venezia: dopo Miyazaki Hayao, che oggi ha spiegato il perché del suo ritiro, anche il taiwanese Tsai Ming-liang ha dato il suo addio al cinema, anche se è più una ricerca di nuove forme espressive, nuove strade artistiche, che abbandonare l’arte tout court. Fatto sta che il suo ultimo film canonico, Stray Dogs (Jiaoyu) ha suscitato molto scalpore in concorso.
Un uomo e i suoi due figli vagano ai margini della moderna Taipei. Di giorno il padre racimola una misera paga come uomo sandwich per appartamenti di lusso, mentre i due bambini sopravvivono con campioni gratuiti di cibo in giro per i supermercati e i centri commerciali. Ogni sera la famiglia trova riparo in un edificio abbandonato. Nel giorno del suo compleanno una donna si unisce alla famiglia.

Stray-Dogs-di-Tsai-Ming-Liang-480x270

Scritto dallo stesso Tsai, Stray Dogs è un cupissimo, quasi apocalittico (come sempre per il regista taiwanese) dramma della povertà che oltre a mettere in scena la disperata lotta per la dignità anche in condizioni estreme, è anche una forte riflessione sul mezzo cinematografico.
Il film è un viaggio estenuato e straziante dentro la miseria di Taiwan, attraversi luoghi in disfacimento e vite allo stesso stato, in cui le frontiere della dignità cercano di non farsi invadere dal bisogno di sopravvivenza cedendo però ai bisogni primari e più assoluti, come la fame (scioccante la lunga ripresa del cavolo crudo). Tsai usa molti dei suoi stilemi, come le case abbandonate, i luoghi diroccati e invasi dall’acqua, il rapporto ossessivo con il cibo (come nel Sapore dell’anguria), ma non diventa mai maniera grazie proprio alla radicalizzazione dello stile, sempre più estremo, ostico, sperimentale, ma sempre più sconvolgente per chi riesce a condividerlo.

stray_dogs_foto_011-620x350

Tsai sembra voler lavorare, proprio come ha fatto in alcuni video e corti, sulla durata dell’inquadratura, sul suo rapporto con lo spettatore, ma anche sul montaggio e le relazioni tra immagini, chiedendosi cosa può accadere a un’inquadratura apparentemente statica, in cui però accade molto, a saper e volere guardare con il giusto tempo. Un cinema che può essere odiato, e sarebbe comprensibile, ma a cui non si può negare una fortissima idea di cinema e una potenza figurativa che non lasciano indifferenti, come l’ultima immagine, la contemplazione rassegnata di un dipinto che sostituisce il mare come il cinema sostituisce la realtà. E infatti, viste le reazioni del pubblico (inaspettate) e della critica, si parla già di un premio pesante.

Anche quest’anno ScreenWEEK è al Lido per seguire la 70. Mostra del Cinema di Venezia. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti dal Festival.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Just Beyond: Mckenna Grace e Lexi Underwood nella serie Disney+ tratta da R.L. Stine 13 Aprile 2021 - 20:45

La serie antologica è stata creata da Seth Grahame-Smith a partire dai fumetti dell'autore di Piccoli brividi

The Falcon and The Winter Soldier: Chi è la speciale Guest Star che vedremo nel prossimo episodio? 13 Aprile 2021 - 20:05

Una Guest Star d'eccezione è attesa nel nuovo episodio di The Falcon and the Winter Soldier: di chi potrebbe trattarsi?

I giorni dell’abbandono: Natalie Portman nel film dal romanzo di Elena Ferrante 13 Aprile 2021 - 19:30

Il film sarà diretto da Maggie Betts per HBO Films. Tra i produttori anche Fandango

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.