L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

#Venezia70, Che strano chiamarsi Federico – Dalla Mostra la recensione dell’omaggio di Ettore Scola a Federico Fellini

Di emanuele.r

CheStranoChiamarsiFederico-poster-432x619

Aveva deciso di non praticare più il cinema, Ettore Scola. Ma ci ha ripensato per omaggiare il suo caro amico e in parte maestro Federico Fellini. Il suo omaggio, dal titolo Che strano chiamarsi Federico (citazione da Garcìa Lorca), è passato fuori concorso alla 70^ Mostra del Cinema di Venezia, tra la commozione del presidente Napolitano. Però è un film che lascia qualche dubbio.
Il film è un ricordo/ritratto di Federico Fellini, raccontato da Ettore Scola in occasione del ventennale della morte del regista. Il loro incontro nei primi anni Cinquanta; le loro frequentazioni comuni; le loro visite “di piacere” sui set dei rispettivi film; i teatri di posa di Cinecittà, il Teatro 5 e altre analogie tra i due registi, che hanno cementato e fatto durare nel tempo la loro amicizia. Dal suo debutto nel 1939 come giovane disegnatore, al suo quinto Oscar nel 1993, anno del suo settantatreesimo e ultimo compleanno, Federico viene ricordato dall’amico Ettore come un grande Pinocchio che, per fortuna, non è mai diventato “un bambino perbene”.

27997-che-strano-chiamarsi-federico

Ricostruito per intero al teatro 5 di Cinecittà, tempio di Fellini, il film è inclassificabile non essendo documentario né opera cinematografica convenzionale, ma ricostruendo in modo volutamente scenico e teatrale gli episodi di vita che hanno legato i due artisti.
Scola prende il materiale d’archivio audio o video e lo monta a integrazione di scenette meta-cinematografiche con cui rievoca la giovinezza prima e dopo la 2^ guerra mondiale, i rapporti con l’arte e la politica, l’amore per la notte e le figure meno convenzionali della società: sincero e tenero quando racconta l’intreccio psicologico tra i due maestri, la loro amicizia, Che strano chiamarsi Federico cede al luogo comune quando dovrebbe ricrearne o trasfigurarne il cinema, quando dovrebbe affrontare il lato artistico di Fellini, ridotto ai suoi fellinismi.

che-strano-chiamarsi-federico-foto-dal-film-7_mid

Un film un po’ tronco e un po’ spaesato, che ha alcune belle intuizioni, come l’uso della vera voce del maestro per ricostruire dialoghi immaginari, ma anche una regia e attori ingessati, una carenza di immaginario che riduce la magia della scena a un teatrino e che si libera solo nel dirompente montaggio finale, la giostra felliniana che riassume una carriera enorme e immortale.

Anche quest’anno ScreenWEEK è al Lido per seguire la 70. Mostra del Cinema di Venezia. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti dal Festival.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Castlevania – Prime immagini della stagione 4 28 Novembre 2020 - 19:38

Trevor Belmont e Sypha Benades raffigurati nelle prime immagini della quarta stagione della serie animata Castlevania, prossimamente su Netflix

Soul – La nuova featurette celebra l’idea di comunità 28 Novembre 2020 - 18:00

La nuova featurette di Soul - da Natale su Disney+ - contiene svariate scene inedite, e celebra l'importanza della comunità in cui Joe è cresciuto.

Hawkeye – Le riprese dalla prossima settimana a New York 28 Novembre 2020 - 17:00

A Brooklyn sono apparsi dei cartelli che annunciano l'inizio delle riprese in esterni di Hawkeye a partire da mercoledì 2 dicembre.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.