L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Lo Hobbit – La desolazione di Smaug, mostrata la versione 3D in HFR del trailer agli IBC Awards

Di Marlen Vazzoler

ibc-awards-2013-hall

Dopo l’amara esperienza vissuta l’anno scorso al CinemaCon, con la proiezione di una clip con sequenze incomplete di Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato, che aveva attirato a sé diverse critiche per la scelta del regista di girare il film con un più altro numero di fotogrammi per secondo, quest’anno Peter Jackson è stato più cauto nella presentazione in questo formato, del primo girato di Lo Hobbit: La desolazione di Smaug.
Ieri sera, all’International Broadcasting Convention, il regista ha presentato in anteprima l’ultimo trailer di Lo Hobbit: La desolazione di Smaug in versione stereoscopica 3D e a 48 fps (HFR). Il video, accolto con un applauso entusiasta dal pubblico, formato per lo più da tecnici del settore, questa volta non presentava nessuno problema di qualità delle immagini, di cui l’HFR era stato inizialmente accusato.

Jackson, al momento impegnato nella post-produzione del film, non ha potuto attendere alla cerimonia, durante la quale è stato insignito del più alto onore dell’organizzazione, l’International Honor for Excellence. In un video pre-registrato, il filmaker ha dichiarato:

“A volte le persone non considerano l’immaginazione e la tecnologia come un’unica cosa, che si sostiene a vicenda. Nel caso del cinema – e in particolare dei film che faccio – non posso esercitare la mia immaginazione senza il supporto della tecnologia.
Questo è un grande momento per essere un cineasta. Tutto quello che immagini, oggi può essere messo sullo schermo. La quantità di libertà che ho, è assolutamente incredibile. Questo è dovuto a tutte le meravigliose aziende tecnologiche e agli innovatori che sono là fuori e continuano a spingere i limiti. Ci sarà un’innovazione nel mondo dello spettacolo che oggi non possiamo nemmeno sognare”.

Nel corso della serata la Park Road Production, nelle vesti di Phil Oatley e Tony Pratt, accanto ai collaboratori chiave della SGO, Miguel Angel Doncel e Geoff Mills, ha ricevuto per il suo lavoro su Lo Hobbit, il premio Innovation Award for Content Creation.

Lo Hobbit: La desolazione di Smaug uscirà nelle sale italiane il 12 dicembre 2013. Per rimanere aggiornati sulla produzione seguite le news dal blog.

Fonti THR, 3DFocus, IBC

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Lord of the Rings: la prima stagione costerà $465M 16 Aprile 2021 - 21:31

La prima stagione di The Lord of the Rings riceverà nuove agevolazioni dalla Nuova Zelanda, il costo delle riprese si aggirerà sui $465M.

Cinema e teatri potrebbero riaprire il 26 aprile nelle zone gialle 16 Aprile 2021 - 20:39

Il Ministro alla Cultura Dario Franceschini ha confermato che a partire dal 26 aprile potranno riaprire nelle zone gialle teatri e cinema. Ma si tratta comunque di uno scenario improbabile.

Kristen Wiig e Annie Mumolo insieme a Disney per un film sulle sorellastre di Cenerentola 16 Aprile 2021 - 20:30

Le sceneggiatrici de Le amiche della sposa racconteranno il classico dal punto di vista di Anastasia e Genoveffa. Produce Will Ferrell

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.