L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Chris Hemsworth e Daniel Brühl di fronte ai giornalisti in questa nuova clip di Rush

Di Filippo Magnifico

RUSH

Il sito Digital Spy ha diffuso in esclusiva una nuova clip di Rush, il film diretto da Ron Howard e scritto dal premio Oscar Peter Morgan.

Il video mostra i protagonisti Chris “Thor” Hemsworth e Daniel Brühl, che molti di voi ricorderanno per la sua partecipazione a Bastardi senza Gloria. I due interpretano rispettivamente James Hunt, pilota della McLaren, e l’austriaco Niki Lauda, pilota della Ferrari.

Il video li mostra impegnati con una conferenza stampa. Il make-up di Brühl ci fa intuire che si tratta di un momento successivo al terribile incidente che nel 1976 ha coinvolto Niki Lauda: durante il Gran Premio di Germania il pilota perse il controllo della propria vettura, che in seguito all’urto prese fuoco. Lauda, grazie all’aiuto di alcuni coraggiosi piloti, riuscì ad uscirne vivo, riportando però delle ustioni su tutto il corpo.

Rush ritrae la frenetica ed esilarante storia di due dei più grandi rivali della Formula Uno, quella di James Hunt e Niki Lauda, e delle loro illustri squadre: la McLaren e la Ferrari. Se da un lato Hunt era un privilegiato, carismatico e affascinante playboy inglese, dall’altro il suo avversario Lauda non potrebbe essere più diverso tanto era riservato e metodico. Rush segue le loro vite personali, sia dentro che fuori dalla pista, e la loro rivalità nata fin dagli inizi in Formula 3. Qui hanno gareggiato ferocemente l’uno contro l’altro fino a quando il fiuto per gli affari e la precisione chirurgica di Lauda lo spinsero alla Formula 1, facendogli conquistare il numero uno alla Ferrari. Ma non passò molto tempo che anche il turbolento Hunt trovò la sua strada in Formula 1 e nel cuore di una nazione, vincendo il campionato contro Lauda e dimostrando ai critici, e specialmente a se stesso, che c’era qualcosa sotto il suo aspetto alla moda.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

EXCL – Paul Rudd commenta le recenti dichiarazioni di Martin Scorsese 19 Ottobre 2019 - 19:00

Cosa pensa Ant-Man delle recenti dichiarazioni di Martin Scorsese sul mondo dei cinecomic? Abbiamo intervistato Paul Rudd, ecco le sue dichiarazioni...

Zombieland: Doppio colpo – Gli errori sul set nel nuovo video 19 Ottobre 2019 - 18:00

I protagonisti di Zombieland: Doppio colpo si divertono tra scherzi ed errori nel nuovo video ufficiale. L'uscita del film è attesa per il 14 novembre.

The Boys – Patton Oswalt nel cast della stagione 2 19 Ottobre 2019 - 17:00

Eric Kripke ha rivelato su Twitter che Patton Oswalt avrà un ruolo nella seconda stagione di The Boys, ma non sappiamo quale personaggio interpreterà.

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il Calabrone Verde 16 Ottobre 2019 - 13:00

La storia de Il Calabrone Verde: quando Bruce Lee faceva l'autista di un vigilante mascherato, menava Batman e terrorizzava Robin...

7 cose che forse non sapevate su Goldrake 15 Ottobre 2019 - 12:00

Il prototipo, il remake di Goldrake, i nomi italiani e Lost in Translation: sette cose che forse non sapevate su Atlas Ufo Robot.