L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

X-Men: Giorni di un futuro passato – Singer parla del ritorno di Charles, e rivela che Quicksilver si muoverà a 3600 fps

Di Marlen Vazzoler

rated-x-a-night-with-bryan-singer

Come vi avevamo anticipato, lunedì sera Bryan Singer è stato ospite del Fantasia International Film Festival di Montreal, che ha organizzato un Q&A durante il quale il regista ha parlato dei suoi vecchi film, di Days of Future Past e di molto altro.
Paul Shirey di Joblo era presente all’evento ed ha riportato i punti principali che sono stati trattati durante la serata:

– I film degli X-men sono una via di mezzo tra Il cavaliere oscuro e i film Marvel.
– Prima di cominciare X-Men, Singer si è visto tutti i 70 episodi della serie animata.
– L’uscita del film era stata anticipata di sei mesi, e questo cambiamento ha creato dei momenti poco piacevoli.
– Parlando di L’Uomo d’Acciaio, Singer dice che è un molto molto diverso. Una completa ri-concezione dei film di Donner.
– Il suo sequel di Superman Returns sarebbe stato qualcosa un po’ simile all’Uomo d’Acciaio, con una minaccia aliena.
– Ha amato lavorare con Tom Cruise. “Una persona eccezionale. Molto deferente verso i registi”.
– Su Star Trek. Si considera un fan troppo grande per poter dirigere un film. Pensa che Abrams sia migliore di lui per questo ruolo.
– Parlando di Trick R Treat, di cui è stato uno dei produttori, Singer dice di essere molto fiero del film. Vorrebbe fare una pellicola horror ricca di suspense come L’esorcista.
– Su Il cacciatore di giganti, spiega che non c’è stato un compresso creativo come qualcuno ha suggerito. Lo studio non ha fatto un grande lavoro nel distribuirlo ma è orgoglioso del film.

Per quanto riguarda Giorni di un futuro passato, Singer ha detto che:

– il film è girato in 3D nativo;
– non ci sarà Scarlet Witch;
– William Striker sarà presente nel film con il volto di Josh Helman;
– non sarà il più brillante film degli X-Men, ma ha un buon messaggio e cerca di sistemare alcune cose sbagliate;
– la maggior parte del film è ambientata nel 1973, il segmento del futuro è ambientato 10 anni dopo X-Men 3;
– i personaggi si troveranno in posti molto diversi rispetto a X-Men: l’inizio, la pellicola mostrerà chi dovranno diventare;
– si ricorda che Russell Crowe avrebbe voluto interpretare Wolverine, ma solo se poteva farlo pelato. Non ha funzionato;
– per quanto riguarda la morte di Ciclope in X-Men 3, spiega che vorrebbe riportarlo indietro. Non è stato felice di questa scelta. Ha potuto giustificare il ritorno di Xavier perché il mutante ha trasferito la sua coscienza e pottrebbe costruire un corpo attorno a quella coscienza. Comunque è stato molto contento del casting di Ellen Page;
– una volta ha avuto una brutta esperienza con il montatore John Ottman. Non ha voluto rivelare in che film, ma in un’occasione ha avuto una lite molto grossa con il direttore del montaggio, e ha rotto una bottiglia sul muro, e per tre giorni è stato chiuso fuori dalla sala di montaggio.

Nel corso della serata è stata mostrata la clip di X-Men: Days of Future Past che era stata proiettata al Comic-con di San Diego, qui potete leggere la descrizione.
Il fatto che Wanda, la sorella di Quicksilver non appaia nel film, incuriosisce come scelta. Non sappiamo se potrebbe comparire in futuro o se verrà nominata durante la pellicola. Vedremo come la Fox, Singer e Millar decideranno di muoversi in futuro.
Per quanto riguarda il ritorno di Xavier, Shirey dice che il Professor X potrebbe costruire il suo corpo attorno alla sua coscienza, ma non è chiaro se quel potrebbe è dell’articolista o del regista. Se Singer non sa ancora come Charles tornerà tra noi, potrebbe essere preoccupante il fatto che, a questo punto del film, non abbia ancora risolto questo ‘problema’. Servirebbe avere sottomano una registrazione audio per capire cosa esattamente ha detto il regista, prima di gridare inutilmente ‘Al lupo’.

Nel frattempo il regista ha postato una nuova foto dal set:


con questa immagine Singer rivela che girerà una scena con Quicksilver a 3600 fps, ovvero 150 volte più velocemente rispetto allo standard normale (24 fps). L’intesa luminosità usata per questa scena, invece, potrebbe essere usata per creare la scia luminosa che Quicksilver lascia dietro di se, quando corre. Naturalmente queste sono nostre supposizioni. Non vediamo l’ora di vedere come verrà traslata questa scena sul grande schermo.

Scritto da Simon KinbergX-Men: Days of Future Past si svolge nell’arco narrativo di Giorni di un futuro passato del 1981, ambientato in un futuro alternativo distopico in cui gli USA sono dominati dalla Sentinelle e i mutanti vivono in campi di concentramento, un’adulta Kitty Pryde torna indietro nel tempo e impedisce un assassinio causato dalla Fratellanza che scatenerà una catastrofica isteria anti-mutanti. La trama alterna scene nel futuro e nel presente.

Il film uscirà nelle nostre 18 luglio del 2014. Potrete seguire l’intera produzione seguendo le News dal blog.

Fonti Bryan Singer, Joblo

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Snake Eyes: domenica il trailer, ecco il poster! 14 Maggio 2021 - 21:01

Il primo trailer di Snake Eyes, lo spin-off di G.I. Joe, farà il suo debutto nel corso degli #MTVAwards, previsti per domenica prossima.

Indiana Jones 5: anche Boyd Holbrook e Shaunette Renée Wilson nel cast 14 Maggio 2021 - 20:45

Altri due volti si aggiungono al sempre crescente cast del quinto capitolo di Indiana Jones, le cui riprese dovrebbero partire in estate

Trying: la seconda stagione arriva su Apple TV+ 14 Maggio 2021 - 20:42

La seconda stagione della serie comica britannica Trying arriva oggi, venerdì 14 maggio, su Apple TV+. Ecco tutto quello che dovete sapere, la trama, il cast, il trailer.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.