L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Wentworth Miller: «Sono gay. E questa Russia omofoba mi spaventa»

Wentworth Miller: «Sono gay. E questa Russia omofoba mi spaventa»

Di Valentina Torlaschi

Wentworth Miller gay

«In quanto gay, mi vedo costretto a declinare il vostro invito». Così Wentworth Miller ha risposto al direttore del Festival di San Pietroburgo che lo invitava al suo evento. Dopo anni passati a nascondersi e a negare la sua identità sessuale, l’attore – noto al grande pubblico come star della seri tv Prison Break – ha deciso di fare coming out e di dichiarare la sua omosessualità.

Non solo. Miller ha poi attaccato apertamente il Governo russo colpevole di promuovere leggi omofobe e un clima ostile e pericoloso contro i gay. Ecco le sue dichiarazioni:

Mi piacerebbe partecipare al Festival di San Pietroburgo ma, in quanto gay, devo declinare l’invito. Sono infatti profondamente turbato e spaventato dal clima e dalle azioni ostili verso gli uomini e le donne gay da parte del governo russo. È una situazione che è diventata inaccettabile: per questo non posso partecipare a un evento organizzato da uno Stato in cui vengono negati il diritto di vivere e amare a persone come me. Forse, se e quando le circostanze miglioreranno, sarò libero di fare una scelta diversa.

Tra i provvedimenti omofibi in terra russa che hanno suscitato più clamore a livello internazionale in questi ultimi mesi, ricordiamo la legge di luglio in cui presidente Vladimir Putin vieta l’adozione alle coppie gay o quella in cui si vietatono eventi pubblici di natura omosessuale come il Gay pride per i prossimi 100 anni.

Il gesto coraggioso di Wentworth Miller è quindi da segnalare e applaudire ed è stato accolto con ovvio favore e gratitudine da parte delle più importanti associazioni che lottano per i diritti dei gay in primis la GLAAD (Gay & Lesbian Alliance Against Defamation).

Fonte: Daily Maily UK

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Guardia del Corpo: si torna a parlare del remake 16 Settembre 2021 - 12:25

Sono anni, ormai, che si parla di un remake di Guardia del Corpo, ma ora sembra che sia tutto pronto per partire.

Emily Deschanel protagonista di Devil in Ohio, miniserie thriller di Netflix 16 Settembre 2021 - 11:30

Netflix adatta il romanzo di Daria Polatin in una serie thriller con Emily Deschanel: l'attrice interpreta una psichiatra alle prese con una setta.

7 Prisoners: il trailer del thriller brasiliano Netflix presentato a Venezia 16 Settembre 2021 - 10:30

Il film, prodotto da Ramin Bahrani e Fernando Meirelles, è la storia di un ragazzo che si ritrova intrappolato in un traffido di esseri umani

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).

Guida pratica al mondo di Dune 14 Settembre 2021 - 9:15

Dai film ai videogiochi, da Star Wars a Miyazaki, tutto quello che è nato dal romanzo di Dune (che nessuno voleva pubblicare).

Star Trek, i 55 anni del sogno di Gene Roddenberry 8 Settembre 2021 - 15:51

Cinquantacinque anni fa andava in onda il primo episodio di Star Trek, "la carovana del vecchio West lanciata nello spazio".