Warning: getimagesize(https://n7m3z4b2.stackpathcdn.com/wp-content/uploads/2013/08/kurtzman-lindelof-orci.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Star Trek – Kurzman e Orci parlano di Khan e della possibilità di includere un terzo sceneggiatore nel terzo film

Star Trek – Kurzman e Orci parlano di Khan e della possibilità di includere un terzo sceneggiatore nel terzo film

Di Marlen Vazzoler

kurtzman-lindelof-orci

Con il via libera di Star Trek 3, i fan non vedono l’ora di sapere quale regista prenderà il posto di J.J. Abrams. Per il momento Roberto Orci e Alex Kurtzman si trovano nelle trattative finali per riprendere il ruolo di sceneggiatori nel terzo film che potrebbe uscire nel 2016, in occasione dei cinquant’anni della franchise. Ma in una recente chiacchierata con IGN, il duo aveva accennato alla possibile assunzione di un terzo scrittore, come era già accaduto con il secondo film. Ha spiegato Orci:

“Attualmente stiamo parlando con la Paramount per vedere se siamo in grado di fare un lavoro di pianificazione in cui possiamo rimanere coinvolti, ma ancora una volta, ad esempio, nel secondo film abbiamo collaborato con Damon Lindelof, così nel terzo film potremmo fare qualcosa di simile”.

A questo punto è stato chiesto se possiamo aspettarci una seconda collaborazione con Lindelof, ma Orci spiega che il lavoro è aperto a chiunque sia interessato e in grado di aiutarli a scrivere una storia per l’equipaggio dell’Enterprise.
Nel corso dell’intervista Kurtzman ammette che soprattutto Orci segue quanto viene scritto in rete sul loro lavoro. Lo scrittore spiega che soppesano le opinioni dei fan nelle cose che scrivono.

“Bob dice costantemente, quando stiamo scrivendo qualcosa, ‘Oh sai, ho letto un sacco online e alla gente non piace X o Y o sono critici di questo o quello’ . Sicuramente pesiamo questo nelle cose che scriviamo.
Decidiamo se vogliamo dare quel merito totale o dire: ‘Va bene, ma c’è ancora di più da esplorare qui e ci piace davvero’. Quindi non credo che tu riesca mai a mettere la parola fine. Penso che tu debba lasciarlo rimanere un processo in evoluzione. Ci sono tutti questi articoli che sono stati scritti in questo momento sui tent pole estivi, e sul perché alcuni funzionano, e sul perché alcuni no. Abbiamo avuto una estate davvero fortunata, ma non posso spiegare esattamente il perché”.

Per quanto riguarda Khan invece, Kurtzman ammette che per molto tempo hanno dibattuto se usare o meno il personaggio, per un anno, prima di cominciare a scrivere qualsiasi cosa, ancora prima di delineare la storia.

“Khan è il Joker di Star Trek. Khan è il cattivo più memorabile in Star Trek e, probabilmente, la cosa che mi ha completamente attirato a Trek da bambino. E anche perché è stato, davvero il Trek più emozionante di sempre, sapevamo che cosa avremmo preso in mano, usando Khan. Da una parte era, ‘Va bene facciamolo per via di tutte queste ragioni, perché siamo protettivi verso di lui, perché sappiamo cosa rappresenta’.
Allo stesso tempo, abbiamo parlato molto di come l’avremmo reso davvero diverso. Non volevamo fare un remake di L’ira di Khan. Eppure ci sono alcune cose nella nostra versione di Khan che puoi riconoscere, che sembrano simili, ma non si tratta della stessa storia. Semplicemente non abbiamo voluto farlo e penso che finora, per la maggior parte, le persone lo hanno apprezzato. Ma ha richiesto molte riflessioni. Ci abbiamo pensato molto”.

E pensare che inizialmente gli scrittori avevano pensato a un altro finale in cui erano coinvolti i Klingon, prima di decidere di procedere ad uno scontro ‘più intimo’ tra Khan e Spock. Lindelof ha rivelato a Vulture:

“Era sempre su Spock e Khan che si prendono a pugni con in gioco la vita di Kirk. Ma c’erano state precedentemente delle iterazioni nella storia in cui la flotta dei Klingon si stava contemporaneamente dirigendo verso la Terra per ottenere vendetta, solo per essere rimandata indietro grazie all’intervento diplomatico di Uhura. Abbiamo lasciato perdere abbastanza presto [questa storia], perché non sembrava intima, fantastica, o guadagnata”.

Cosa potremmo aspettarci nel terzo film? Verrà presa ancora una volta una storia o un personaggio iconico all’interno della saga, oppure verrà realizzato qualcosa di più ‘originale’? Cosa preferireste?

Fonti IGN, Vulture

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

NOPE da oggi al cinema, ecco tre clip in italiano 11 Agosto 2022 - 16:00

Ecco tre clip di NOPE, il nuovo film di Jordan Peele dopo gli apprezzati Scappa – Get Out e Noi, ora nelle sale italiane.

Star Wars: The Acolyte, nella serie ci sarà anche [SPOILER]? 11 Agosto 2022 - 15:15

Interessanti aggiornamenti su The Acolyte, la nuova serie live action di Star Wars che avrà come protagonista Amandla Stenberg.

Vince Gilligan prepara una nuova serie nella vena di X-Files e Twilight Zone 11 Agosto 2022 - 14:30

L'autore è anche tornato a parlare del destino dell'universo di Breaking Bad dopo il finale di Better Call Saul

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.