Condividi su

27 agosto 2013 • 19:30 • Scritto da Marlen Vazzoler

Arrow – Stephen Amell rivela che Christopher Nolan ha dato l’approvazione per l’apparizione di The Flash nello show

Stephen Amell parla della seconda stagione di Arrow e dei nuovi personaggi DC che vedremo nei prossimi episodi. L'attore rivela che è stato Christopher Nolan a dare l'autorizzazione dell'uso di Barry Allen, nello show...
Post Image
3

stephen-amell

Lo scorso fine settimana al Fan Expo Canada, uno degli ospiti presenti alla manifestazione è stato l’attore Stephen Amell, l’interprete di Oliver Queen nello show della CW, Arrow. Durante il pannello l’attore ha parlato della seconda stagione dello show, fornendo qualche nuova informazione su quello che accadrà nei prossimi episodi.

La seconda stagione è ambientata cinque mesi dopo gli eventi del finale della prima stagione. Nella città c’è stata una grande transizione, anche se il distretto delle Glades non è stato completamente distrutto, Starling City si trova in una situazione simile a uno stato di polizia. Amell ammette che ha trovato molto interessante che tutti i personaggi dello show si trovano in una posizione diversa:

“Oliver non è Starling City, il detective Lance ha un lavoro diverso, Laurel ha un lavoro diverso, Thea ha un lavoro diverso, Moira è in prigione e Felicity è molto più sexy, no davvero, stavo guardando i suoi costumi è ho chiesto ‘hanno fatto i costumi più sexy, non è vero’ e mi hanno detto di sì”.

Amell spiega che quest’anno è come se la DC gli avesse dato le ‘chiavi della macchina’.

“Ci sono personaggi della DC dappertutto. Abbiamo Summer Glau che interpreta Isabel Rochev, Kevin Alejandro che interpreta Sebastian Blood, Michael Jai White che interpreta Bronze Tiger, che è davvero fantastico, e abbiamo un attore che deve essere ancra scelto che interpreterà Barry Allen, The Flash… Vediamo Black Canary quasi immediatamente in questa stagione. Vorrei dice chi è Black Canary e dire quello che sta facendo in Starling City, ma è qualcosa di cui non posso parlare”.

Ma una delle rivelazioni più interessnati fatte da Amell, riguarda il personaggio di The Flash.

“Penso che nel pantheon dei personaggi DC, e non ho paura di dirlo, ci sono Batman, Superman, e penso che nel gradino sottostante ci sia The Flash, giusto? Voglio dire The Flash è uno dei più grandi personaggi DC. Quindi se siamo in grado di introdurre The Flash nel nostro show, e far si che The Flash riesca ad avere il suo show, allora [la mia presenza nel film della Justice League] avrebbe completamente senso… Vi dico questo, so che quando ho scoperto che Barry Allen sarebbe apparso nello show, quello che i produttori esecutivi mi hanno detto, affinché Barry Allen apparisse nello show, abbiamo avuto ottenere l’approvazione fino a Christopher Nolan… A lui piace lo show e ha approvato l’apparizione di Barry Allen, quindi penso che questo sia un buon segno”.

Amell spiega che la produzione ha utilizzato quanto è avvenuto nell’episodio finale per dare un nuovo senso di vuoto in questa nuova stagione:

“L’anno scorso, quando Oliver stava facendo quello che stava facendo, era quasi oppresso da tutto questo. Ha iniziato vendicando suo padre e se decide di ritornare a farlo, se avete visto la preview ritorna a farlo molto velocemente, ovviamente tornare là fuori a fare Arrow, ma lo sta facendo per ragioni diverse. E questo gli porta un po’ più di felicità, e per me è stata una cosa bella da interpretare”.

Il personaggio di Slade Wilson apparirà ancora nei flashback, ma Amell non ha potuto dare nessuna informazione su una sua possibile presenza nella odierna Starling City.

Parlando di quello che accadrà quest’anno nell’isola, Amell ha svelato che:

“Quando le cose stanno diventando un po’ migliori per Oliver a Starling City, nel tempo presente, tutto comincia ad andare male nell’isola. [Il pubblico comincia a dire nooo]. No è fantastico”.

Per quanto riguarda la presenza dei super poteri o di elementi fantascientifici nella seconda stagione, assenti nella prima, ecco cosa dobbiamo aspettarci:

“L’idea iniziale dello show era ‘i superpoteri non esistono’. Questa non è più l’idea. Detto questo, tutto deve essere basato nella realtà, scienza. Ci sono dei salti da fare ma è uno show su un fumetto. Possiamo rendere realistico tutto quanto il più possibile, ma mi aspetto che quando Barry Allen sarà in giro, non sarà lento a piedi”.

L’idea che i super poteri sarebbero entrati a far parte dello show, era aleggiata dall’annuncio di The Flash. Questo cambiamento dovrebbe portare delle interessanti conseguenze nello show, sia in termini di sviluppo della storia che delle introduzione dei nuovi personaggi.
L’appuntamento con la seconda stagione di Arrow è per il 9 ottobre, sulla CW.

Fonte TheAlexLynch97

Condividi su

3 commenti a “Arrow – Stephen Amell rivela che Christopher Nolan ha dato l’approvazione per l’apparizione di The Flash nello show

  1. Ma fatemi capire. Ma adesso tutte le serie tv, film o altro tratti da fumetti DC, devono essere approvati da Nolan ?

  2. @Spider-man, me lo sono domandato anch’io. A meno che non vogliano legare i personaggi dello show ai film, non so che pensare il motivo dell’approvazione da parte sua.

  3. Nolan non c’entra niente con le produzioni televisive, e ormai neanche con l’universo DC cinematografico. Quel produttore esecutivo deve aver raccontato una balla ad Amell, magari giusto per far movimentare i rumors in rete…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *