L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

X-Men: Days of Future Past – L’intero cast sale sul palco del Comic-Con e viene accolto con una standing ovation

Di Marlen Vazzoler

x-men-days-of-future-past-cast-comic-con

Concluso il pannello di Wolverine, prima di uscire dal palco della Hall H, Hugh Jackman ha dichiarato:

“Ho ancora una piccola cosa da aggiungere”

e ha fatto salire sul palco il regista Bryan Singer, per annunciare ufficialmente X-Men: Days of Future Past. Il regista che spiega che manca ancora un mese di riprese per completare la fotografia principale, gli effetti speciali non sono ancora finiti, ma è riuscito a tagliare una clip in 3D.

lawrence-fassbender-mcavoy-singer-jackman-comic-con

Ecco la descrizione:

Siamo nel futuro e vediamo Xavier, Magneto, Tempesta, Wolverine, Iceman, Rogue, Bishop, indossano un abbigliamento futuristico ma non dozzinale, è austero, così come lo è il paesaggio, non è quello lacerato e post-apocalittico presente nei fumetti. Ci sono anche dei mutanti con un look simile a Pris di Blade Runner. Xavier dice “Ho dato un occhiata di sfuggita al passato”, e spiega a Logan che hanno bisogno di inviare la sua mente nel passato, nel suo corpo, “Dovrai fare per me quello che ho fatto una volta per te”.
“Quindi mi sveglierò nel mio corpo più giovane, e poi?” a questo punto si fa avanti Magneto che gli dice che non solo dovrà trovare Xavier, ma anche il giovane Magneto affinché combattano “Fianco a fianco per porre fine a questa guerra prima che abbia mai inizio”. Ma Xavier avverte Logan che il suo io più giovane è un uomo molto diverso. “Trovami, guidami, abbi pazienza con me”, ma lui risponde “La pazienza non è il mio forte”.
Siamo nel 1970 e vediamo il Xavier di McAvoy su una sedia a rotelle, è trasandato, assomiglia di più a un veterano del Vietnam che a un professore. È distaccato, triste, dispiaciuto per se stesso. Lo vediamo di fronte alla porta di Cerebro, le luci formano una X blu sulla sua faccia, e la porta si apre lentamente. Vediamo McAvoy togliere la polvere a Cerebro, fare una sorta di fusione mentale con Wolverine e scorci di Nixon, il tunnel di fuga presidenziale è stato aperto e la folla si sta ribellando. Vediamo una scena in cui compare Peter Dinklage nei panni di Bolivar Trask (il suo ruolo è stato poi confermato durante la presentazione del cast, ndr.), vestito di tutto punto, seduto dietro a una serie di microfoni, probabilmente di fronte al corpo del congresso.
Vediamo Bestia mentre cerca di annegare il giovane Magneto, e Fassbender che galleggia tra una folla in panico che usa i suoi poteri per trascinare verso di lui un impotente Mistica, attraverso la folla. Il trailer finisce con il giovane Xavier che urla “Non voglio il tuo futuro”, e poi vediamo una scena in cui i due Xavier sono uno di fronte all’altro, e il vecchio Xavier dice alla sua versione più giovane. “Per favore, Abbiamo bisogno di sperare di nuovo”.

mcavoy-comic-con

Il moderatore Geoff Bouecher dice

“Qui è stato presentato il cast degli Avengers, questo è più grande”,

a questo punto sono saliti sul palco lo sceneggiatore/co-produttore Simon Kinberg, la produttrice Lauren Shuler Donner, il produttore Hutch Parker, e gli attori: Omar Sy, Ellen Page, Shawn Ashmore, Anna Paquin, Halle Berry, Ian McKellen, Patrick Stewart, Hugh Jackman, James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Nicholas HoultPeter Dinklage ed Evan Peters.

berry-paquin-comic-con

Il moderatore comincia a rivolgersi ai vari membri del cast.
Parlando di Quicksilver, Peters dice che

“È molto veloce e un po’ spastico”.

La Lawrence spiega che Mistica sta cominciando il suo viaggio per diventare la versione di se stessa che compare nei primi tre film, ma è ancora emotivamente vicina a Xavier. Parlando del Comic-Con McAvoy, che indossa una t-shirt vecchia scuola degli X-Men dice:

“È incredibile la passione che avete ragazzi, ed è fantastico essere in mezzo a voi”.

Singer ha poi preso la parola ed ha parlato del riuscire a riunire così tanti mutanti insieme in un unico film, anche se non compaiono tutti nella stessa scena, spiega che è un incubo sia logistico che di pianificazione, ma è grandioso. Si diverte a fare film d’insieme, per cui più sono e meglio è. Spiega che era uno dei produttore di First Class quindi per lui è stato emozionante lavorare con quel cast e ritornare alla famiglia di origine dei primi due film.
Jackman descrive Days of Future Past come due grandi film in uno e una cosa che non dimenticherà mai.

stewart-mckellen-comic-con

Quando il moderatore arriva da McKellen e Stewart, la folla non smette di esultare. Stewart paragona l’energia di questo cast d’insieme a quello di Star Trek: The Next Generation, e osserva che, mentre la parola “benedizione” è stata citata più volte tra gli attori, l’esperienza lavorativa con questo cast d’insieme è stata doppiamente straordinaria.

“Mi sento sicuro qui, ora che avete eliminato la Proposizione 8 (il referendum tenutosi in California che chiedeva l’abolizione dei matrimoni fra gente dello stesso sesso, ndr.)”, spiega McKellen, “Sono sempre alla ricerca di un marito, è un piacere conoscerti Michael.”

Parlando del suo lavoro con Stewart, spiega che si sono avvicinati ancora di più grazie al loro background nel teatro, e che lavoreranno insieme in due spettacoli, più tardi quest’anno.
La Berry spiega che quello che risuona in lei con Storm è che ama che il personaggio sia

“La madre terra del gruppo… È la voce calma e fredda della ragione, tranne quando deve essere una dura quando c’è né bisogno”.

La cosa che odia è che non riesce mai ad avere nessun amore! Poi chiede al pubblico se Storm è asessuata nei fumetti, e la folla risponde con un sonoro “No!”, e poi grida il nome di Black Panther, ma cade nel vuoto.
Ashmore dice che Bobby è tornato ed è bello essere di nuovo con i vecchi amici, e che ci saranno delle persone fantastiche che la gente non si aspetta di vedere o che sono in attesa di vedere.

ashmore-page-comic-con

La Page spiega che X-Men: Conflitto finale l’ha meravigliata quando era sul set, per via delle dimensioni della produzione, ed è contenta di essere tornata.
Sy dice al pubblico che interpreta Bishop, un personaggio che proviene dal futuro, che combatte per sopravvivere.
Simon Kinberg spiega che ha cercato di onorare i libri originali e la storia originale.
Lauren Shuler Donner che partendo dall’originale e arrivando a questo, con questo cast e Bryan Singer, la fa quasi piangere perché è così felice. Parker aggiunge che non ha mai visto un cast miglior cast d’insieme per qualsiasi cosa e in qualsiasi momento, ed è accompagnato da un racconto di Kinberg e dal fumetto che ne è alla base.

omar-sy-comic-con

A questo punto inizia il Q&A:
Viene chiesto se è possibile un film di Deadpool. Singer risponde:

“Tutto è possibile. Non in questo film, ma è possibile.”

Spiega che l’universo degli X-Men ha posto per infiniti scenari, crossover, e film a sé stanti. Fassbender chiede Singer “Allora è un sì,”. Il regista risponde

“Non voglio dire nulla, perché allora si dirà: ‘Bryan Singer conferma Deadpool!’ Qualunque cosa significhi… “.

Il Moderatore chiede se Wolverine e Iron Man dovessero combattere, potrebbe essere una situazione da apriscatole? Jackman non vuole che Wolverine faccia del male a Iron Man, ma che gli sarebbe piaciuto vedere quel tipo di massiccio crossover anche se sa che la decisione dipende da chi si trova sopra di lui.

hoult-lawrence-fassbender

A questo punto viene chiesto se gli attori potessero interpretare un altro X-Men, chi vorrebbero essere. La Lawrence spiega che

“La cosa buona del mio personaggio è che posso farlo con tutti”,

mentre a Jackman è stata chiesta come differisce la sua preparazione per il ruolo di Logan quando è con gli altri X-Men, e non è da solo. Jackman spiega che in termini di preparazione, Wolverine è Wolverine e ogni film a un modo ha un cast d’insieme.

“Ma siamo onesti, guarda questo pannello”

e ringrazia la sua buona stella non solo per aver lavorato con questi attori, ma anche Singer, “L’uomo che mi ha dato la mia carriera”.
Per quanto riguarda una storia d’amore tra Gambit e Rogue, Singer spiega che: “Stiamo esplorando tutte le opzioni in questo momento.”
A questo punto il moderatore come mai Quicksilver è in questa storia anche se è presente anche in Avengers 2. Singer spiega che Quicksilver ha sempre avuto parte in questa storia, e anche se non può parlare di The Avengers… chiede poi a Peters di descrivere il personaggio. “E ‘molto veloce”, spiega Peters. Parla veloce ed è impaziente, perché tutti sono più lenti di lui.

fassbender-comic-con

“Ha ottimi geni”

aggiunge Fassbender, mandando in visibilio i fan. A Jackman viene chiesto se canterà mai in un film degli X-Men. Dice che i fan non vogliono sentire Wolverine cantare, ma la folla gli ha fatto cambiare idea con il suo applauso. Mentre il cast da il ritmo battendo sul tavolo, Jackman canta,

“Li taglierò! Li taglierò!”,

facendo scoppiare l’intera sala. L’attore poi racconta una storia incredibile, dice che quella mattina si era vestito da Wolverine ed ha girato per il centro di San Diego.

“Totalmente onesto. Nessuno mi ha riconosciuto.”

Singer rivela che Peters fa parte del cast del 1970. Ha poi scherza dicendo che

“Peter Dinklage assomiglia a mio padre in questo film!”,

e l’attore ammette:

“Ho un bel baffo alla Tom Selleck con cui lavorare”.

evans-dinklage-comic-con

A questo punto viene chiesto qual’è il mutante preferito di ogni membro del cast: per Peters è Wolverine, per Dinklage è Mistica, per Hoult è Magneto, per Lawrence è Storm, per Fassbender è Mistica, per McAvoy è Gambit, per Singer è il professor X, per Jackman è Deadpool, per Stewart qualsiasi personaggio femminile dei film degli X-Men perché forse così avrebbe la possibilità di vincere un Oscar, per McKellen se non potesse interpretare un giovane Magneto, gli piacerebbe farsi crescere un paio di ali e diventare Angel, per la Berry è Mistica, per la Paquin è Wolverine, a meno che Rogue potesse volare, per Ashmore è Nightcrawler, per la Page è Bishop, per Sy è il professor X, per Kinberg è Mistica, per la Donner è Jean Grey e per Parker è Wolverine.
Prima di mostrare nuovamente la clip del film, c’è stata la prima standing ovation di quest’anno alla Hall H. A parte delle domande non particolarmente eccelse, durante il Q&A, il pannello è stato un autentico successo.

Fonti Collider, Cinema Blend, AICN

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Underground Railroad: il teaser trailer della serie Amazon di Barry Jenkins 19 Ottobre 2020 - 21:30

Tratta dal romanzo di Colson Whitehead, sarà prodotta da Brad Pitt

Hocus Pocus: il cast originale si riunisce per beneficenza, ecco la foto 19 Ottobre 2020 - 20:45

Bette Midler, Sarah Jessica Parker e Kathy Najimy torneranno insieme per un evento virtuale in favore del New York Restoration Project

One-Punch Man – Sony interessata a Henry Golding per il ruolo di Saitama [RUMOR] 19 Ottobre 2020 - 20:40

La Sony Pictures è interessata a Henry Golding per il ruolo di Saitama nel live action basato su One-Punch Man? Secondo un nuovo rumor lo studio vorrebbe Chloé Zhao alla regia

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).